E’ la stampa, bellezza (i titoli di lunedì 5 VI 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione lunedì 5 giugno 2017 nelle province di Frosinone e Latina e anticipati da Alessioporcu.it
 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Ciociari nell’inferno di Torino

Diversi tifosi della Juventus partiti dalla provincia di Frosinone si sono trovati intrappolati in piazza San Carlo. Nel fuggi fuggi hanno temuto il peggio: sfiorata una seconda Heysel. Tanti si sono salvati rifugiandosi in case private

SINOSSI
Hanno visto la morte in faccia. Sono scampati per miracolo a quella che stava per diventare una seconda Heysel. Tra le migliaia di tifosi bianconeri presenti a Torino, in piazza San Carlo, per la finale di Champions tra Juventus e Real Madrid c’erano tanti ciociari. Quando, per motivi ancora in
corso di accertamento,la folla impazzita ha cominciato a fuggire dalla piazza è scoppiato il panico. Gente travolta e calpestata, ferita con i cocci rotti di bottiglia e persone, appunto, che sono riuscite a mettersi in salvo per un soffio. Sono stati oltre 1.500 i tifosi medicati in ospedale. A Torino c’erano gruppi da Frosinone, Sora e Cassino. Una cassinate che vive in Piemonte ha raccontato di aver aperto le porte di casa a chi fuggiva

 

Via il paracadute per tutti

Legge elettorale. In Ciociaria due collegi alla Camera e uno al Senato per la parte uninominale. E per la quota proporzionale c’è la Circoscrizione Lazio 2, che racchiude quattro province

 

Imprese senza liquidità

Economia. Le aziende del Frusinate sono il fanalino di coda della regione nei pagamenti. Appena una su quattro onora i debiti in tempo. Il problema degli acquisti che non decollano

 

Donna investita da un’auto pirata

Veroli L’incidente ieri intorno alle 19 in località “Gli Angeli”. Si cerca una Cinquecento L di colore grigio. Settantenne ricoverata all’ospedale “Spaziani”. Gli agenti della polizia locale e i carabinieri a caccia di testimoni

 

Botte da orbi alla moglie anche in strada

Pontecorvo. Calci e pugni alla consorte in casa. Lei prova a fuggire ma viene inseguita e picchiata ancora. Alcuni passanti salvano la donna, ricoverata in ospedale per le lesioni. L’uomo finisce in carcere

 

Pista, tante promesse e pochi fatti

Politica. Il percorso ciclabile in centro era stato annunciato a gennaio durante la petizione delle associazioni Janula e La Famiglia. L’obiettivo era la sua realizzazione entro l’estate, ma non c’è ancora il bando. Jhon Franco: «Solo illusioni, come l’acqua pubblica»

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

Nell’inferno della paura
Molti i ciociari presenti a Torino nel fuggi fuggi di piazza San Carlo. Il racconto degli attimi di terrore vissuti nel caos della folla impazzita

SINOSSI
Il panico sarebbe stato generato da un ragazzo con uno zainetto sulle spalle e che avrebbe avuto le movenze di un kamikaze. Questo avrebbe generato la pericolosa fuga di centinaia di persone che hanno travolto ogni cosa. Ora quel giovane è attivamente ricercato. Sotto accusa finiscono soprattutto i limiti organizzativi dell’evento.

 

Fratelli d’Italia vuole Ceccano con Aprilia

Legge elettorale. Il ‘Tedeschellum’ cambia di nuovo. Via i capilista bloccati e precedenza nell’elezione ai candidati dei collegi uninominali. L’accordo Pd-Fi-M5S-Lega regge ancora e per la Ciociaria dovrebbero restare confermati due collegi camerali e uno senatoriale, ma alla Camera spunta un emendamento di Ignazio La Russa (Fdi-An) che ripropone Ceccano nel collegio n. 6 con Aprilia.7

 

Scappa dopo aver investito una donna

Veroli. E’ accaduto ieri a Madonna degli Angeli. E ora è caccia al pirata della strada

 

La magia di monte Cacume

Felice iniziativa di ViviCiociaria e Itinarrando. Oltre 70 persone sono salite ieri sul simbolo della Ciociaria e dell’Agro pontino. Una passeggiata magica.

 

Pugni e calci alla moglie, nei guai 45enne

Pontecorvo. L’ha picchiata in casa e poi ha proseguito anche in strada.

 

Sarà un torneo cadetto con tanti giovani

Le 22 protagoniste: conferme e cambi alla guida dei club. Grande cordoglio per la scomparsa di un giocatore simbolo giallazzurro: Piero Del Sette

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

«Abbiamo avuto paura di morire»
Il racconto dei ciociari in trasferta a Torino per seguire la finale di Champions. in piazza. «Due boati, poi il panico e la gente calpestata. Sembrava un altro Heysel». Ludovica: «Ho evitato l’attentato per 5 minuti». La ragazza, originaria di Sora, scampata alla tragedia che ha sconvolto Londra

 

Aggredisce la moglie a casa e in strada, pensionato arrestato

Ancora una storia di violenze e maltrattamenti in famiglia. Ancora calci e pugni alla donna con cui si vive e si porta avanti la vita di tutti i giorni.
 

«Una rivoluzione gentile per cambiare il capoluogo»

La strategia della candidata sindaca Giuseppina Bonaviri: «La nostra è una protesta-proposta per proiettare la città verso l’internazionalizzazione»

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Primo test estivo da bandiera nera

I disservizi del weekend. Anche per i chioschi missione impossibile, la lunga trafila dei pareri. Il tratto su Rio Martino «orfano». Parcheggi di fortuna, passerelle da risistemare e senza bagnini nei tratti liberi. E domani inversione del senso unico

 

Acqua, buchi negli investimenti

Crisi idrica. La società ha chiuso il bilancio del 2016 con un attivo di quasi 18 milioni di euro ma mezza provincia è senza approvvigionamento da giorni. Turisti in fuga al sud

 

Rapinatore seriale, due colpi nella notte

Latina Nel secondo locale il cassiere ha reagito colpendo il bandito con un paio di forbici. Indagini sulle tracce. Alle 23 assalto armato al bar del Morbella, poi alla sala slot di via Cairoli il terzo raid in un mese

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Vince la paura
Terrorismo islamico e psicosi. I 1.500 feriti di Torino effetto collaterale dell’Isis. Londra si sveglia (tardi): basta tolleranza

 

Tedeschellum ritoccato, l’accordo tiene
La nuova legge elettorale prende forma. Nella giornata di ieri, in commissione parlamentare, sono stati bocciati alcuni emendamenti (su preferenza, soglia del 5% e voto disgiunto), ma sono state accolte invece altre proposte di modifiche: collegi ridotti in numero come previsto e, soprattutto, cancellazione dei capilista bloccati. Chi vincerà nel collegio uninominale sarà eletto. Tutti d’accordo tra Pd, Forza Italia, Lega e M5S

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright