E’ la stampa, bellezza (i titoli di martedì 28 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Non investe neanche la camorra
La crisi economica affossa il territorio ma tiene lontano pure l’interesse della criminalità organizzata. È quanto emerge da una relazione del procuratore Giuseppe De Falco. La guardia contro i clan resta comunque alta

SINTESI
Fanno affari dove il mercato è florido, dove l’economia viaggia a ritmi spediti. Per i clan di camorra la Ciociaria non è più appetibile. E se da una parte la notizia fa tirare un sospiro di sollievo, dall’altra è la dimostrazione che i continui allarmi lanciati dai sindacati sono reali. Il Frusinate, infatti, è in profonda recessione. Tanto che l’interesse della criminalità organizzata resta solamente nel settore dello spaccio degli stupefacenti. A mettere nero su bianco il fenomeno è il procuratore di Frosinone De Falco, nella relazione inviata alla procura generale presso la Corte d’Appello di Roma.

 

Bancario ferito dal rapinatore

Piedimonte San Germano. Due malviventi tentano un colpo al Credito Artigiano ma vengono messi in fuga dal personale. Un impiegato aggredito col taglierino, un altro li rincorre. Indagano i carabinieri: al vaglio i video delle telecamere

 

Gentiloni e il peso di Cassino

L’incontro. Annunciata la visita del premier. Parlerà di lavoro in una città-simbolo. Oggi, dopo i sopralluoghi, la conferma. Il prefetto: «Territorio che ha bisogno di speranza»

 

Il sondaggio scuote partiti e candidati

Frosinone. La rilevazione commissionata da Ciociaria Oggi infiamma il dibattito in vista delle elezioni comunali. Ottaviani ai suoi: niente cali di tensione. Cristofari accelera, il Movimento Cinque Stelle ora ci crede

 

Comune. L’ex assessore al sindaco: «Dimettiti»

In assise lite Sebastianelli-Di Mascio. Rimpasto, Di Zazzo al veleno E Verde debutta in Consiglio. Pd, anche a Cassino parte la scissione: nasce “Democratici e progressisti”

 

Frosinone, non fermarti proprio sul più bello

Serie B – Il Frosinone, primo della classe con tre punti sulla Spal e cinque su Verona e Benevento, è atteso questa sera dalla sfida del “Renato Curi” contro il Perugia. I canarini, reduci da cinque risultati utili consecutivi, vogliono allungare la striscia e rafforzare la vetta.

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Rapina finisce a coltellate
Piedimonte San Germano. Presa di mira la filiale del Credito Artigiano. Il colpo fallisce ma durante la colluttazione un dipendente resta ferito allo orecchio

SINTESI
Una rapina alla filiale del Credito Artigiano di Piedimonte San Germano è finita a coltellate. Il colpo è fallito ma un dipendente, durante una colluttazione, è rimasto ferito a un orecchio dal taglierino che impugnava uno dei due malviventi.

 

Acea, fusione Ato2-Ato5. Discusso il ricorso al Tar

Sindaci contrari all’accorpamento del gestore ciociaro con quello romano. I giudici si sono riservati di decidere e, tra qualche giorno potrebbe, essere reso noto il pronunciamento del Tar di Latina.
 

Ricorso in Cassazione e raccolta di firme, parlano i Palleschi

Sora – Domani in Municipio dopo lo sconto di pena all’assassino. Si ipotizza una petizione che produca una legge ad hoc per le famiglie delle vittime costrette a sostenere spese ingenti per affrontare i vari gradi di giudizio.
 

Oggi alle ore 11.00, nella Cattedrale, i funerali del senatore Tofani

L’Agenzia nazionale per il lavoro? E’ una creatura del senatore Tofani. Nata con il jobs act e varata lo scorso 17 febbraio l’Anpal sarà presentata
mercoledì a Cassino, ma ha un papà ciociaro
 

Un polo di Centro per la città

Frosinone. Le proposte della Democrazia Cristiana per delineare il futuro del capoluogo. Obiettivo: promuovere la partecipazione dei cittadini
 

Esame di maturità per la capolista

Tifosi pronti all’esodo nel turno infrasettimanale contro il Perugia. Già venduti 300 biglietti. Una prova generale che dovrà confermare l’ottimo momento di forma del Frosinone
 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

La rapina fallisce, bancario ferito
Piedimonte: uno dei due rapinatori viene fermato dai dipendenti del Credito Artigiano che bloccano le porte. Il bandito, per guadagnare la fuga, sferra un fendente col taglierino

SINTESI
Ha fatto irruzione all’interno di una banca per mettere a segno una rapina, ma è stato scoperto: c’è stata una violenta colluttazione con un dipendente e il colpo è fallito. È successo a Piedimonte all’interno della filiale del Credito Artigiano, dove c’è stata una tentata rapina. A mettere in fuga i malviventi, due, forse campani, sono stati proprio i dipendenti,ma uno di essi è stato ferito al volto con il taglierino: ma i due sono riusciti a farla franca.

 

Stadio, strada d’accesso per i tifosi ospiti: nuova proposta del Comune

Dopo lo stop della Soprintendenza si presenterà in Regione un tracciato diverso compatibile con la tutela degli alberi
 

Inquinamento, danni riscontrati anche all’apparato circolatorio

Dal Rapporto del Dipartimento di Epidemiologia la conferma che l’esposizione al «beta hch» danneggia anche il battito cardiaco
 

«Frosinone, devi sfruttare gli spazi»

Mini turnover per il Frosinone per la sfida con il Perugia. Gli innesti dovrebbero ridisegnare il centrocampo, almeno per quanto riguarda gli interpreti. Non è escluso l’impiego diMokulu
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Calcio, la puntata di Mancini
Il caso Ieri in Tribunale il presidente della società ha consegnato il prospetto. Entro il 9 marzo la sentenza di fallimento e la decisione. Presentato il piano per salvare il club nerazzurro chiedendo l’esercizio provvisorio. La parola ora ai giudici

E’ stato presentato il piano per chiedere l’esercizio provvisorio nella procedura di fallimento del Latina Calcio. E’ stato il presidente della compagine nerazzurra a depositare ieri il prospetto per convincere i giudici ed ottenere l’esercizio provvisorio. «Sono fiducioso», ha detto Benedetto Mancini. Adesso la parola passa ai giudici della sezione fallimentare di Latina che dovranno valutare il piano e poi decidere tra il 7 e il 9 marzo. Il piano si inserisce nel fallimento pilotato del club, la stessa strada che avevano scelto altre compagini di calcio come il Bari e il Pescara. Questa sera intanto la squadra sarà in campo al Francioni in un delicato scontro salvezza contro il Cesena.

 

Tutti i tentacoli dei clan

L’analisi Presentata dal ministro dell’interno la relazione sul crimine organizzato. Da Aprilia al sud pontino gli affari delle mafie. Coinvolti anche uomini dello Stato
 

Farmacia comunale, blitz del Nas

Gaeta L’inchiesta della Corte dei Conti sull’apertura della sede di piazza San Carlo gestita da Laziofarma. I militari hanno sequestrato la documentazione relativa alla procedura per l’attivazione del servizio
 
 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

«Ma che vogliono ’sti terremotati?». Follia Curcio. Fortuna che c’è Orban
Protezione civile contro i residenti in attesa delle casette. E il «cattivo» ungherese dà mezzo milione per ricostruire

 

Berlusconi sceglie Zaia Ma il leghista non ci sta

Il centrodestra (che non c’è)

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Suicidio collettivo
DJ Fabo morto in Svizzera. L’eutanasia diventa una bagarre tra i politici ma nessuno fa nulla. Così perdiamo tutti

 

Dai sindacalisti ai magistrati. Ecco i vampiri delle pensioni
Giugno 2016. A Castel Mella, comune di undicimila abitanti in provincia di Brescia, si scopre l’esistenza di un professore che prende una pensione un po’ speciale. Anzi, di pensioni ne prende due. Oltre al regolare assegno dovuto per i suoi quarant’anni nella scuola, infatti, incassa altri 1.500 euro al mese. E perché? Perché ha fatto per un paio di mesi il sindacalista nello Snals. Ebbene sì: a un sindacalista bastano un paio di

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Veleno di Stato
DJ Fabo suicida in Svizzera. I Radicali sfruttano la volontà d’uccidersi di un uomo disperato per condizionare la legge in discussione sul fine vita dei malati terminali. Che è tutta un’altra cosa

 

La doppia moneta c’è già. E fa crescere gli stipendi
Azienda firma con i sindacati un contratto che sfrutta anche la valuta virtuale. E dà ai dipendenti una mensilità in più

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright