È la stampa, bellezza (i titoli di mercoledì 1 XI 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina mercoledì 1 ottobre 2017 e riassunti su Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina mercoledì 1 ottobre 2017 e riassunti su Alessioporcu.it

provincia-2

(direttore Dario Facci)

“Esaltazione assassina”
Il delitto di Alatri. Le motivazioni del Gip che hanno portato all’arresto di Franco Castagnacci. Trentaquattro pagine che ricostruiscono tutta la dinamica della morte di Emanuele

SINOSSI
Trentaquattro pagine per ripercorrere i particolari di una tragica serata. Per ribadire la forza del castello accusatorio. Un documento che spiega perché da lunedì scorso Franco Castagnacci è il quarto arrestato per l’omicidio volontario di Emanuele Morganti. Da tempo sono già in carcere altre tre persone: Paolo Palmisani, Mario Castagnacci e Michel Fortuna. Oltre millecinquecento righe di ordinanza nelle quali si spiegano i motivi della presunta colpevolezza dell’uomo.

Serrate indagini per omicidio
Vallecorsa. Ancora nessuna notizia di Armando Capirchio. Si indaga, ufficialmente, anche per omicidio volontario e occultamento di cadavere. E’ una delle ipotesi che si aggiungono a quelle che, a partire dai primi momenti della scomparsa dell’allevatore

L’impresa ciociara cresce di più
I dati Unioncamere del terzo trimestre sorridono alla Ciociaria. Zingaretti sottolinea la performance del Lazio: «Il Lazio ora cammina sulle sue gambe. Molto incoraggianti i numeri che arrivano dal Frusinate

A casa 530 lavoratori
Contratto prorogato per tre mesi solo per trecento interinali. La direzione aziendale Fca di Cassino ha comunicato ieri ai sindacati la decisione. Accorato appello a Zingaretti e Gentiloni

Non pagano il conto al ristorante. Scoppia una rissa
Colleferro. Coinvolti nella baruffa il titolare del ristorante e due addetti. Sul posto i carabinieri che hanno arrestato le cinque persone

Calcio Serie B – Si ferma anche Danilo Soddimo. Frosinone, Gori rimane in dubbio per il Parma
Calcio. Serie D. Oggi turno infrasettimanale. A San Teodoro il Cassino cerca punti playoff
Volley. Superlega. Bianconeri all’assalto. Biosì Indexa Sora sul parquet di Padova senza alcuna paura

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Crolla il muro di omertà
Alatri. Dalle testimonianze che hanno portato all’arresto di Franco Castagnacci emergono nuovi particolari. Secondo alcune ricostruzioni i quattro buttafuori avrebbero aggredito Emanuele insieme al branco

SINOSSI
Quattro persone sono in carcere accusate dell’ omicidio di Emanuele Morganti: Paolo Palmisani, Michel Fortuna, Franco Castagnacci e il figlio Mario. L’ inchiesta prosegue per chiarire la posizione degli altri indagati, i quattro buttafuori, e di eventuali altre persone. Secondo alcune testimonianze gli addetti alla sicurezza avrebbero aggredito il ventenne insieme al branco. Intanto crolla il muro di omertà che si era alzato dopo che, secondo le accuse, Franco Castagnacci, per favorire la sua posizione e quella del figlio, aveva minacciato alcuni testimoni affinché dichiarassero il falso. Melissa, la sorella di Emanuele, ora è più fiduciosa. «Alla fine la verità sta venendo a galla. La mia sensazione è che prima di arrivare al processo potrebbero esserci delle novità»

Ecco l’effetto ticket. Gioco delle coppie senza frontiere
Il punto Buschini-Battisti e Spilabotte-Fardelli: aria di derby nel Pd. E in Forza Italia la disponibilità alle candidature sarà raccolta… al buio. Costanzo e De Angelis: «L’unità sarà decisiva»

Il sentiero stretto dei sindaci
Acqua. Simone Cretaro: «Vincolati alla delibera sulla risoluzione approvata dall’assemblea nel dicembre 2016». «Ero contrario, ma bisogna rispettarla. E poi per come si è messa la situazione giuridica gli spazi non ci sono»

Scacco alla banda dei distributori
Sorpresi all’interno di una Mercedes con targa bulgara nei pressi di una pompa di benzina sulla Monti Lepini. In auto trovati gli “arnesi” utilizzati per scassinare le colonnine dei contanti: denunciati tre uomini e una donna rumeni

«Un danno alle aziende sane»
L’ex vice presidente e consigliere nazionale di Anita, Marcello Pigliacelli, spiega le ragioni del no allo sciopero. Sull ’associazione da cui si è dimesso picchia duro: quella che conoscevo guardava l’Italia. Ora ha girato gli occhi in Europa

Fuori cinquecento operai
Proroga fino al 31 gennaio solo a 300 degli 830 interinali: duro colpo all’economia provinciale. Gli altri a casa in attesa della salita produttiva. Ora si spera nei bonus del Governo e nel mercato cinese. E ora nell’indotto tremano in 1.200. Monito della Uilm. Prevista la riduzione da 40 a 32 ore settimanali. Giangrande: «Ha perso il territorio. E la colpa è di Fca»

Contro il Parma senza l’apporto di Mirko Gori
Le ultime Ieri la caviglia infortunata era ancora gonfia ed è stata bloccata. Soltanto domani mattina sarà possibile effettuare la risonanza magnetica

Messaggero K2

(direttore Luciano D’Arpino)

La Fca taglia 532 addetti a Cassino
L’azienda ha rinnovato il contratto soltanto a 300 giovani su 832, ma fino a gennaio 2018. Critici i sindacati che chiedono impegni per richiamare tutti. Il sindaco: «Si rischia un’emergenza sociale»

SINOSSI
Delusione per gli 832 giovani assunti all’inizio dell’anno dalla Fiat Chrysler nello stabilimento di Cassino. Pensavano di aver risolto la questione lavoro. Ed invece, ieri, la doccia fredda. Perché nessun contratto è stato trasformato a tempo indeterminato come avevano chiesto i sindacati. Alla scadenza di ieri dei contratti interinali Fca ha confermato solamente 300 addetti per altri tre mesi, fino al 31 gennaio 2018. Agli altri 532 il contratto non è stato rinnovato e da oggi sono disoccupati.

Scomparso, spunta la pista passionale
Scomparsa diArmando Capirchio,un caso che sembra tingersi di giallo. Secondo alcune
indiscrezioni trapelate, infatti, gli investigatori, oltre alle ipotesi di un malore e di una caduta accidentale, starebbero battendo un’altra pista, quella dell’omicidio passionale

Le avances di Castagnacci alla figlia del poliziotto
Sconcertanti retroscena emergono dalle indagini sull’omicidio di Emanuele Morganti, ad Alatri. Una ragazza, figlia di un ex ispettore di polizia, ha riferito di essere stata molestata da Franco Castagnacci (ora accusato di omicidio) il quale, avvicinandola, le aveva cominciato ad accarezzare i capelli. La molestia si era interrotta perché qualcuno gli aveva riferito che era la figlia di un poliziotto. «Allora io e tuo padre giocheremo a guardie e ladri» disse rivolgendosi alla ragazza.

Centro storico, chi chiude e chi resiste
Frosinone. Entro la fine dell’anno abbasseranno le serrande anche un bar tipico e uno storico negozio di abbigliamento. L’assessore Testa: «Il fenomeno non riguarda solo la parte alta e poi c’è un’inversione di tendenza: apriranno altre due attività»

Frosinone, sfida per lo scatto
Sabato scontro diretto con il Parma, la posta in palio consentirebbe di creare il primo solco per poter allungare. In dubbio Matarese e Soddimo, per Gori gli esami hanno dato esito negativo. Del Gaudio: «In Ciociaria ambiente caldo»

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

Una spietata esecuzione
Omicidio ad Aprilia, una spietata esecuzione per uccidere Luca Palli. Il 48enne vittima di un agguato, si sarebbe dovuto sposare tra pochi giorni con la compagna. L’uomo lavorava alla Multiservizi

Il Tempo K2

(direttore Gianmarco Chiocci)

I pm girano un altro film sul «padrino» di Arcore
Berlusconi ancora sotto inchiesta per mafia. Siamo alle comiche

FdI paga l’affitto. Ma la Raggi li sfratta lo stesso
Il partito ha sanato gli arretrati

Un due tre, sberla
Chelsea a lezione di calcio dai giallorossi: è 3-0. Roma con un piede agli ottavi di Champions

il-giornale

(direttore Alessandro Sallusti)

Riapre la caccia a Berlusconi
Le toghe ci riprovano. Si vota e il Cavaliere finisce indagato per le stragi di mafia del ’93: siamo al ridicolo. Dietro il teorema c’è Di Matteo, pm pronto a fare il ministro grillino

Mattanza islamica a New York
Un camion contro la folla, morti e feriti

Da rottamare il 90% dei televisori
In manovra la legge per rottamare i televisori

(direttore Maurizio Belpietro)

Assunto da Zonin l’ispettore che doveva indagare sul crac
La prova che Bankitalia ha nascosto. Visco nega scambi di personale. Invece, per conto di Via Nazionale, Lucio Menestrina
diede parere favorevole alla Pop Vicenza, della quale è poi diventato direttore finanziario

Altre due inchieste inseguono babbo Renzi
La Procura di Firenze indaga per bancarotta e false fatturazioni. In confronto, il caso Consip è uno scherzo

Ettore Rosato ha dato il nome alla legge che lo cancellerà dal Parlamento
I ritratti di Perna

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright