È la stampa, bellezza (i titoli di mercoledì 13 IX 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina mercoledì 13 settembre 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

 

 

Ciociaria Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

Pamela l’ha ucciso per futili motivi
Ceprano. Questa l’accusa per la ventisettenne che dovrà comparire davanti al Gup. Chiesto il rito abbreviato Era la compagna di Felice Lisi, morto il 30 maggio scorso nella casa di via Guardaluna dove i due vivevano

SINOSSI
Delitto del lago: a uccidere il ventiquattrenne Felice Lisi la mattina del 30 maggio scorso è stata la sua compagna Pamela Celani. E lo ha fatto per futili motivi. Questa l’accusa formulata dalla procura a carico della ventisettenne che viveva nella casa di via Guardaluna con il compagno. La donna dovrà comparire il 13 dicembre prossimo davanti al Gup per il rito abbreviato. Su di lei pende un’accusa pesantissima: omicidio volontario aggravato da futili motivi.

 

Forza Italia, la frenata di Tajani

Il presidente dell’europarlamento allontana l’ipotesi di una sua candidatura a premier: «Resto qui». Intervento a Strasburgo alla vigilia della tre giorni di Fiuggi, a questo punto però sempre più strategica e centrale

Un macigno si abbatte sul Comune

Collepardo. Era un sabato di novembre del 2012 quando una grossa pietra si staccò dalla montagna e finì sul ristorante. L’ente è stato condannato a risarcire la cooperativa Capofiume: per la caduta del masso pagherà 23.546 euro

 

Onorevoli pensioni. Più di seicento maturano il diritto

Costi della politica. Il conto alla rovescia termina il quindici settembre Ma guai a definirli vitalizi. Pilozzi: «Il sistema ormai è contributivo»

 

In funzione il targa system

Frosinone. Sicurezza Da lunedì partono verifiche mirate da parte della polizia locale Auto senza assicurazione

 

Il Frosinone prepara la sfida con il Bari col morale alle stelle

Serie B. Novità nella formazione che affronterà i biancorossi di Grosso Roberto Crivello e Matteo Ciofani dovrebbero formare la coppia di esterni
 

provincia-2

(direttore Dario Facci)

Un addio pieno d’amore
Frosinone. I funerali di Manolo Spada, morto nel tragico incidente di sabato scorso

SINOSSI
Nella chiesa di Santa Maria Goretti si sono svolti i funerali di Manolo Spada, morto dopo essere precipitato dalla terrazza all’ultimo piano dello stabile del Casermone. Centinaia le persone che si sono strette intorno al dolore della famiglia. Le commosse parole di don Ermanno D’Onofrio a ricordare la giovane esistenza di Manolo. Nella tarda mattinata era stata eseguita l’autopsia all’interno dell’obitorio dell’ospedale di Frosinone. La salma è stata tumulata nel cimitero di Colle Cottorino.

 

Macigni sulla ‘Sora-Pescasseroli’

Campoli Appennino. I massi si sono staccati dal costone sovrastante

 

C’è il Targa System, automobilisti avvisati

Frosinone. La Polizia Locale si dota del nuovo strumento. Si tratta di una telecamera posizionata a bordo strada che legge le singole targhe e in tempo reale verifica la regolarità del mezzo (assicurazione e revisione). L’elenco delle sanzioni.

 

Area di crisi. Si cercano gli investitori

Invitalia ha pubblicato il bando per le imprese. Si tratta della call relativa all’Area di crisi
Frosinone-Anagni.

 

Zingaretti al cantiere del palacongressi: “Sarà pronto nel 2018”

Fiuggi. La struttura ospiterà 1800 congressisti. Elemento fondamentale per il rilancio del turismo nella città termale.

 

Calcio. Serie B. Ariaudo vede rosa: “Frosinone più forte dello scorso anno”. Il difensore è ottimista dopo Pescara/

Eccellenza. A Poli nell’andata dei preliminari. Impegno di coppa per l’Insieme Ausonia contro la Cavese
Volley. Si gioca al PalaGlobo Luca Polsinelli. Biosì Indexa Sora oggi in amichevole contro lo Scarabeo

 

 

Messaggero K2

(direttore Luciano D’Arpino)

Stadio pronto tra una settimana
Oggi la società comunicherà la data ufficiale del taglio del nastro. Intanto si corre per sistemare le aree esterne e per i collaudi. Abbonamenti a quota 5.800, si punta a 7mila

SINOSSI
La settimana prossima si taglierà il nastro per il nuovo stadio Benito Stirpe di Frosinone. Oggi la società comunicherà la data per la cerimonia di inaugurazione del nuovo impianto. Ci sarà un evento sportivo alla presenza di tutte le massime autorità istituzionali e dove si celebrerà quest’opera attesa da tutta la città da oltre 40 anni. Uno stadio moderno e funzionale, il terzo di ultima generazione dopo quello della Juventus e dell’Udinese.

 

Rabbia e dolore per l’addio a Manolo: «Sempre con noi»

I funerali del giovane morto dopo essere precipitato dal lucernario di una palazzina nella zona del Casermone

 

Palacongressi, Zingaretti: «Nel 2018 l’apertura»

A Fiuggi il presidente della Regione Lazio ha annunciato lo sblocco di nuove risorse per il palacongressi, la struttura in via di ultimazione in viale IV giugno, all’ingresso della città, là dove sorgeva il campo sportivo e prima ancora un cinodromo

 

Scuola De Luca, lavori durante le lezioni. Calvosa: classi trasferite

Frosinone. L’istituto comprensivo ha chiesto al Comune date certe per l’inizio e la fine degli interventi. Ancora file per i vaccini

 

Colpo in centro in gioielleria, fuga con il bottino

Fiuggi. In tre in azione l’altra notte vicino a piazza Spada. Appello della polizia

 

Ariaudo: «Sono qui per la Serie A»

Il difensore: «Sono rimasto per ultimare il lavoro svanito la scorsa stagione»
 

 

 

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

I rampanti della coca. Undici arresti5
Operazione «Las Mulas». La Squadra Mobile di Latina ha disarticolato un sodalizio criminale che faceva capo a Dimitri Montenero. Importavano ad Aprilia la droga dalla Colombia sognando di fare talmente tanti soldi da «poterli sprecare»

SINOSSI
Seguendo consumatori di cocaina e marijuana, la Polizia è risalita a spacciatori di Latina che, a loro volta, si rifornivano ad Aprilia. E’ stata disarticolata così una consorteria criminale che il dirigente della Mobile ha definito «organizzata in modo scientifico» che faceva capo a Dimitri Montenero, figlio del più noto Nino. Undici le ordinanza di custodia cautelare firmate dal Gip Cario, 23 i chili di hascisc sequestrati e 623 i grammi di cocaina. La droga arrivava dalla Colombia e dal Nord Africa via Spagna. I criminali italiani avevano contatti con cittadini colombiani che si servivano di “mulas” da cui prende il nome l’operazione condotta ieri mattina -, corrieri donna che occultavano la cocaina nelle parti intime.

 

La lite in casa finisce a coltellate

Sonnino Il diverbio tra i due braccianti agricoli forse nato per la divisione del cibo, tre i fendenti scagliati. Un 31enne colpisce il coinquilino dopo la discussione e poi tenta la fuga: arrestato dai carabinieri

Incendiato l’autolavaggio

Le fiamme divampate all’interno del carwash di via Cavata gestito da pochi mesi da giovani egiziani. Si segue la pista dello sgarro, da un cassetto sono spariti duemila euro

 

 

Il Tempo K2

(direttore Gianmarco Chiocci)

Eia eia, ius soli
Dopo mesi a farsi belli con la legge sulla cittadinanza i geni del Pd scoprono che è impopolare e la cassano. E per coprirsi a sinistra votano la galera ai «fascisti»

 

Tutti i lati oscuri dell’inchiesta sui carabinieri
Stupro di Firenze. Il video, gli abusi precedenti, l’assicurazione: chi ha interesse a gettare fango sui due militari?

 

 

il-giornale

(direttore Alessandro Sallusti)

Ciaone «Ius soli»
Il Pd alza bandiera bianca: salta la cittadinanza facile agli immigrati. In un giorno 10mila firme dei lettori per fermare la legge

 

Caos M5s anche in Sicilia: il candidato è già fuori gioco
Continuano i guai per il Movimento Cinque Stelle che, a poco meno di due mesi dalle elezioni siciliane, si trova senza candidato. Giancarlo Cancelleri è stato «congelato» da un provvedimento del Tribunale di Palermo che di fatto ha invalidato le «regionarie», le discusse primarie organizzate dai pentastellati. Esattamente come era successo a Genova per le elezioni comunali della scorsa primavera. Tutto è partito da un ricorso presentato da un militante, Mauro Giulivi, escluso dalle candidature perché non aveva firmato un documento reputato indispensabile dei Cinque Stelle per potere correre sotto le loro insegne.

 

I compagni trovano l’accordo. Nasce il listone anti Renzi
Ieri la sinistra-sinistra, dopo mesi di divisioni e litigi, sembra avere trovato la quadra, al termine di un vertice durato più di quattro ore. Nasce così, di fatto, l’unione rossa contro il Partito democratico di Matteo Renzi. «È stato un incontro utile, propositivo. C’è (…)

 

 


(direttore Maurizio Belpietro)

Aboliamo i permessi umanitari
Tutti gli ultimi stupri sono commessi da clandestini, ai quali il nostro buonismo ha permesso di rimanere in Italia anche se non ne hanno diritto. Va fermata questa finzione. In Parlamento c’è già una proposta di legge: votatela

 

Il ministro Fedeli, disastro double face
Polizia in aula, genitori furiosi Lo choc dei vaccini obbligatori. Mancano i professori di ruolo e lei vuole i cellulari sul banco

 

«Meno male che Silvio c’è. Però mi ha rovinato»
L’autore dell’inno di Forza Italia: «Emarginato dai musicisti»

§

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright