E’ la stampa, bellezza (i titoli di sabato 1 IV 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Muti e in galera

Omicidio Morganti: Mario Castagnacci e Paolo Palmisani restano in carcere. Si cerca un altro manganello. Oggi pomeriggio a Teecchiena i funerali di Emanuele

SINTESI
In silenzio. Mario Castagnacci e Paolo Palmisani si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. I due indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti sono rimasti muti davanti alle domande del gip di Roma che ha convalidato il loro fermo. Il giorno prima, al procuratore De Falco, aveva risposto solo Castagnacci, spiegando di essere stato presente sul luogo dei fatti ma di non aver avuto una partecipazione diretta e negando qualsiasi responsabilità. Anche ieri si sono susseguiti i vertici in procura. Un manganello sequestrato è stato inviato al Ris per gli accertamenti sulle tracce di sangue. Intanto parla un ragazzo dello staff del locale, Damiano Bruni, che dice: quel manganello che cer- cano non è mio. Parla anche Fran- co Castagnacci, padre di Mario, che dà la sua versione dei fatti.

Franco Castagnacci si autoassolve. E difende il figlio

Le rivelazioni. Parla il padre di uno dei fermati. Anche lui è indagato ma per rissa. Ecco il suo racconto. Quando è iniziato tutto io ero fuori a fumare una sigaretta con alcune amiche. Emanuele è scivolato e ha sbattuto la testa al montante di un’auto parcheggiata

 

Personale, bufera sugli stipendi

Cassino. Comune. Stanziati 109.000 euro per 12 posizioni organizzative mentre il salario accessorio per tutti i dipendenti è di 59.000 euro. L’ira funesta di De Nisi della Fenadip: «È un’ipocrisia dire che cambia tutto rispetto a prima. Calano solo le unità ma non le cifre»

 

Pd al voto, fuoco alle polveri

Cassino. Politica Domani urne aperte a Cassino: la componente di Orlando insiste con le tante anomalie sul tesseramento e ritira la lista. I giovani capitanati da Mazzarella si schierano con Renzi. Giovedì a Esperia dura sconfitta per l’ex premier: Moretti verso Mdp

 

Burgo, tutti rinviati a giudizio

Sora. L’udienza Diversi i reati contestati a cinque professionisti che il 29 giugno dovranno comparire in aula per il processo. Le accuse vanno dall’illecita gestione dei rifiuti di produzione all’emissione di polveri nell’aria. C’è anche l’abuso d’ufficio

 

Il Frosinone pareggia. E rafforza il primato

Serie B I canarini tornano da Cesena con un punto che vale oro. Spal ko ad Avellino. Ora il vantaggio dei giallazzurri è di due punti

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

L’ultimo saluto a Emanuele
Oggi alle ore 15 i funerali nella chiesa della Santissima Regina a Tecchiena. Giornata di lutto e di cordoglio per Alatri che restituisce alla terra la giovane vittima di un’assurda e violenta aggressione

SINTESI
Si terranno oggi alle ore 15, nella chiesa della Santissima Regina di Tecchiena d’Alatri, i funerali di Emanuele Morganti. Una giornata nella quale l’intera comunità stringerà e abbraccerà il dolore di mamma Lucia, di papà Giuseppe, del fratello e della sorella del povero ventenne rimasto vittima della assurda e violenta aggressione di una settimana fa.

«Pagati per non lavorare»

L’incredibile storia dei 41 cantonieri transitati dalla Provincia alla Regione. Pagati per non lavorare. Sono i 41 ex cantonieri dell’Anas fino allo scorso anno in forza alla Provincia. Con il passaggio, però, delle competenze alla Regione Lazio, quei lavoratori sono finiti in un limbo dimenticato da tutti.

 

Cartiera Burgo. In sei a giudizio per reati ambientali

Sora. Processo a giugno. Contestati l’abuso d’ufficio e il falso. Coinvolti i tecnici dell’Arpa Lazio

 

Il Consiglio dice no all’impianto per trattare i rifiuti

Anagni. Il Sindaco: “La Valle del Sacco è ormai da tempo già abbondantemente inquinata”

 

Truffa, in quattro nei guai

Ferentino. Banda tenta di incassare un assegno postale dal valore di 165mila euro. I carabinieri della locale Stazione hanno bloccato il raggiro ai danni dell’Ufficio postale in zona campo sportivo

 

Pari nel recupero a Cesena. Mokulu regala un punto d’oro

Calcio. Serie B. Il Frosinone allunga sulla Spal, sconfitta ad Avellino

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Delitto, spuntano vecchi rancori
Tra i moventi dell’omicidio di Alatri spunta una lite in cui Emanuele, un anno fa, difese una ragazza. Sempre introvabile l’arma con cui è stato inferto il colpo fatale. I testimoni: la chiave inglese era nelle mani di Palmisani, poi è stata presa da un buttafuori

SINTESI
Spunta una vecchia lite, avvenuta circa un anno fa, tra i possibili moventi del pestaggio che è costato la vita a Emanuele Morganti. Il ventenne prese le difese di una ragazza che stava litigando con un coetaneo, amico del gruppo di Mario Castagnacci e Paolo Palmisani. Sempre sul fronte delle indagini resta dell’oggetto in ferro, non ancora trovato, con cui sarebbe stato inferto il colpo mortale. Ieri intanto si sono svolti gli interrogatori di garanzia: Palmisani non ha risposto alle domande del Gip, mentre Castagnacci ha detto di non aver preso parte all’aggressione.

 

Scandalo cantonieri. Pagati ogni mese per non fare nulla

La Uil denuncia l’odissea dei 41 ex dipendenti della Provincia passati alla Regione

 

La minoranza incalza: «Le tasse? Sono tra le più alte d’Italia»

L’assessore Testa: «E’ la prima volta che un’amministrazione applica sconti per i negozi del Centro: il Pd cosa ha fatto in passato?»

 

Lavori abusivi? Paga il sindaco

Il primo cittadino condannato dal Tribunale a sborsare circa 100 mila euro per opere non previste nel progetto. Il contenzioso scaturito per gli interventi di completamento
dell’asilo. Giallo sulla scomparsa del fascicolo in Comune

 

Frosinone, Mokulu ci mette una pezza

Il Frosinone si salva per miracolo a Cesena, di fronte agli attacchi dell’ex Cocco che porta in vantaggio i padroni di casa. Al 91’ Mokulu, in extremis, realizza il pareggio canarino. Il Frosinone resta primo

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Crisi finale, Bartolomeo lascia
Formia. La decisione dopo il ko in consiglio comunale sul bilancio di previsione. Per la città quindici mesi di commissariamento. Il sindaco ieri mattina ha rassegnato le dimissioni: ormai non ho più una maggioranza. Via le deleghe agli assessori

 

Un’altra versione per gli spari

Il romeno denunciato aveva detto alla polizia che voleva conquistare una ragazza. Prende piede la pista dell’intimidazione nei confronti di un uomo che si trovava in quella zona

 

Novelli, i dipendenti occupano

Cisterna. Un buco da 120 milioni. Adesso i rappresentanti sindacali chiedono un incontro urgente al Prefetto Gruppo. L’azienda ha annunciato il licenziamento dell’intera forza lavoro, scatta l’assemblea permanente

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

«Il mio Lele ammazzato per uno scambio di persona»
Parla la fidanzata di Emanuele «Le sue ultime parole: amore scappa» Intervista al buttafuori «Non sono io il killer, l’assassino faccia l’uomo»

 

All’Acea arriva l’avvocato a Cinque Stelle
Rumors Per la presidenza della società capitolina si fa il nome di Lanzalone, il legale della Raggi per lo stadio

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Tasse di successione, batosta in atrivo
E intanto le Province sopravvivono con le nostre multe. Trump non molla: guerra commerciale

 

Rasano a zero la figlia La violenza dell’Islam
Ragazza tolta ai genitori a Bologna

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Dopo gli spari, s’indaga sugli affari dell’imprenditore con Renzi e Lotti
Due aziende di Andrea Bacci, già oggetto di intimidazioni, sono in dissesto. I magistrati vogliono capire se è stato troppo «generoso» nel restauro della casa del Rottamatore e nella valutazione di quella del ministro

 

Lo jihadista tipo? Benestante e laureato
Studio sul terrorismo islamico sfata molti miti: fra i tagliagole soprattutto medici e ingegneri

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright