E’ la stampa, bellezza (i titoli di venerdì 20 I 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Anche i genitori avevano paura

“Storia Infinita”. Risse e pestaggi per lo spaccio: mamme e papà spesso in caserma per segnalare i pericoli in piazza Labriola I timori per i figli e la figura del “Blanco” nelle spedizioni punitive. Altri appelli ai commercianti e ultimi interrogatori

SINTESI
Piazza Labriola era diventata un girone infernale tra spaccio e risse. E a tremare erano anche i genitori dei suoi frequentatori. Tante le mamme e i papà degli adolescenti che si rivolgevano continuamente ai carabinieri per segnalare quelle risse e quei pestaggi che acca- devano con una frequenza impressionante. Scene da film dove la povera vittima, spesso, neppure denunciava. Le “punizioni” avvenivano per la spartizione di quel mercato così ricco dove la droga scorreva a fiumi. E dall’ordinanza della maxi operazione “La Storia Infinita” emerge la figura del “Blanco”, braccio destro del capo del sodalizio criminale e spesso a capo delle spedizioni contro chi non pagava la tangente per “esercitare” lo spaccio sulla piazza o contro rivali. E sul presunto giro di racket ai danni dei commercianti, anche il prefetto invita a parlare e ad avere fiducia nelle istituzioni. Ieri, intanto, ulteriori interrogatori di garanzia: in tribunale sono stati ascoltati i giovani agli arresti domiciliari. Uno è stato rimesso in libertà.

 

Le patenti facili costano caro
Frosinone. Primi verdetti dopo lo scandalo alla Motorizzazione: sette anni e mezzo all’ex direttore Roberto Scaccia. La Procura dice no al patteggiamento del titolare di un gruppo di autoscuole. Condannati altri sette imputati.

 

Vicepresidenza, tiro alla fune

Provincia. Trattative politiche complesse: sulla delega più importante è testa a testa tra i possibili alleati. Andrea Turriziani (Area Popolare): «In questa fase non è opportuno tirare per la giacca nessuno. Tavoli separati»

 

Asl, si complica
il ritorno della Mastrobuono

La ex manager, vincitrice del ricorso al Tar, sarebbe diventata inconferibile perchè direttore sanitario in una struttura privata ma convenzionata con la regione.

 

Gli uomini del Nas
invadono il S. Scolastica

Cassino Dal verbale emerge la carenza di personale nei reparti

 

«Con la Virtus Entella disponibili i nuovi. Qualcuno dall’inizio»

Marino Ieri sera è arrivato il benestare riguardante Raffaele Maiello. Domani a Chiavari il tecnico dovrà rinunciare a Gori, Kragl e Crivello

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

L’appello della Caritas
Emergenza neve. Dalle zone terremotate lanciano la richiesta urgente di generi alimentari. La Diocesi frusinate organizza i punti per la raccolta delle derrate da spedire

SINTESI
I direttori delle Caritas regionali hanno ricevuto l’appello dal capoluogo reatino per supportare l’emergenza che sul posto si sta vivendo in queste ore a causa delle precipitazioni nevose e per gli effetti post sisma. La diocesi di Frosinone si è subito attivata organizzando una raccolta e stilando l’elenco dei punti dove re- carsi per aiutare chi ha bisogno in queste ore davvero difficili.

Rischia l’assideramento, salvato dai pompieri

Protagonista un ottantenne soccorso ad Amatrice da due Vigili del Fuoco ciociari. I due sono in servizio nella caserma del capoluogo e nel distaccamento di Cassino Hanno salvato da assideramento un uomo costretto ad abbandonare la sua auto per la neve.

 

Camera penale in agitazione

Giustizia. Cassino. Evidenziate le carenze di Magistrati dopo i recenti trasferimenti. Preannunciata l’astensione dalle udienze e dalle attività, invitate tutte le forze istituzionali a dare voce alle esigenze del territorio che ha bisogno di un Tribunale con una giusta pianta organica.

 

Inquinamento, scuole chiuse lunedì

Prolungato il blocco totale del traffico già in programma domenica. L’ordinanza prevede la chiusura degli impianti di riscaldamento all’interno degli istituti. Per chi non ha la possibilità di seguire i propri figli organizzato un servizio di ludoteca dalle 8 alle 13.30

 

Strade e fossi invasi da pipì Contenitori in ogni angolo

Ferentino. Strade e fossi invasi da pipì Contenitori in ogni angolo

 

Marino: “In campo con la giusta cattiveria”

Trasferta a Chiavari per il Frosinone. Il tecnico soddisfatto del mercato. Niente da fare per Mirko Gori, Maiello in attesa del trasferimento. Centrocampo in emergenza

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Patenti facili, maxi condanne

Inflitti sette anni e mezzo all’ingegnere della Motorizzazione Roberto Scaccia. Tre anni e mezzo, invece, all’esaminatore di Ripi, Domenico Fratarcangeli

SINTESI
Prime, severe condanne, nell’ambito del processo per le «patenti facili ». La condanna maggiore è stata inflitta all’ingegnere della Motorizzazione civile di Frosinone, Roberto Scaccia di Frosinone, cui sono stati inflitti 7 anni e mezzo di carcere (con il rito abbreviato). Destino diverso, invece, per Donato Ferraro di Marcianise, ma residente a Cassino e titolare di alcune agenzie. Quest’ultimo sarebbe il fulcro di tutta la presunta associazione per delinquere. Non a caso il Gip sottolinea come sia «il fulcro, organizzatore e punto di riferimento dell’associazione a delinquere e di tutti i reati perpetrati». Ebbene, nonostante ci fosse stato un accordo preventivo con la Procura per patteggiare la condanna a 3 anni e mezzo, all’ultimo momento Donato Ferraro ha deciso di rinunciare al patteggiamento per seguire l’iter del processo ordinario. Con le condanne di ieri il processo ha esaminato le posizioni di maggior rilievo (quelle di Scaccia e Ferraro, appunto). Sempre ieri, nella stessa udienza, il Gip Troiano ha inflitto, con il patteggiamento, 3 anni e mezzo a Domenico Fratarcangeli, esaminatore di Ripi.

 

Nuovo sindaco, Marini a cena con Cristofari ma niente intesa

L’ex sindaco di Frosinone Michele Marini non cambia idea. Almeno per ora. Alle prossime elezioni comunali lui non appoggerà il candidato del Pd Fabrizio Cristofari che nel 2012 si schierò con Marzi contro di lui

 

Il Comune conferma: troppo smog, stop alle auto per 48 ore

Blocco totale domenica e lunedì quando le scuole resteranno chiuse dopo l’intesa raggiunta con i dirigenti scolastici

 

Schiuma bianca, blitz nelle aziende

Controlli dei carabinieri del gruppo forestale per scoprire le cause d’inquinamento dell’acqua del fosso Morolense. Dai controlli già eseguiti era emersa la presenza di metalli
cancerogeni. Attesa per le analisi sugli ortaggi dei terreni

 

Il Frosinone riparte, Marino: «I nuovi pronti per giocare»

Domani contro l’Entella riparte il torneo, Marino: «Voglio una squadra battagliera». Krajnc e Fiamozzi potrebbero giocare dall’inizio, Mokulu parte dalla panchina. La Lega ufficializza l’arrivo in prestito di Maiello dal Napoli. Ormai imminente il via libera per scendere in campo. Quattro assenti tra i giallazzurri: Paganini e Gori infortunati e Kragl e Crivello squalificati
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Latina Calcio, la partita più difficile

Nei giorni scorsi l’intervento della Procura che ha presentato un’istanza con cui ha chiesto il crac per il club nerazzurro. Il 16 febbraio l’udienza prefallimentare in Tribunale davanti al giudice Linda Vaccarella. La società: siamo tranquilli

SINTESI
E’ stata fissata per il 16 febbraio davanti al giudice delega- to Linda Vaccarella del Tribunale di Latina, l’udienza prefallimentare per l’Unione Sportiva Latina Calcio dopo che i pubbli- ci ministeri Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro hanno chiesto il fallimento per il club nerazzurro a causa dello stato di insolvenza strutturale. La mossa della Procura poggia le basi anche sulla corposa perizia nell’ambito dell’inchiesta Starter. Tra il Comune di Latina e la società invece le pendenze ammontano ad oltre due milioni di euro. Intanto ieri in occasione della presentazione del nuovo dirigente nerazzurro Fabrizio Lucchesi che ricoprirà l’incarico di direttore generale, il presidente Angelo Ferullo ha sottolineato: «siamo tranquilli»

Cusani affronta «Tiberio»
Il sindaco di Sperlonga risponde al gip. La casa a Pacini: nessuno lo ha visto lì. Anche Masi parla: con Armando stima reciproca. E c’è una mazzetta che porta a Cuba

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Camera mortuaria
Nell’hotel della valanga 4 morti e 30 dispersi: erano nelle stanze in attesa dello spazzaneve In Abruzzo caos nel coordinamento dei soccorsi. Paesi irraggiungibili, lo Stato è nel pallone

 

«Ho visto tutto, sono sepolti…»
Ecco le telefonate dell’orrore al 112 dei carabinieri. Gli audio su www.iltempo.it

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Valanga di colpe
L’allarme ignorato per ore. Nell’hotel Rigopiano 30 morti per la slavina. Spazzaneve fermi, ritardi, strade bloccate. E la Protezione civile attacca noi. Più di 28 milioni di euro donati dagli italiani non sono ancora stati spesi

 

Trump day, oggi cambia il mondo
Donald si insedia: dalla Cina all’Europa, sarà rivoluzione

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Festival di Sanremo, scandalo italiano
Carlo Conti intasca 650.000 euro per cinque serate: +30% rispetto al compenso 2015 Solo per la radio, la Rai spedisce ben 56 persone in Liguria a seguire la gara canora

 

E i capi di Ubi Banca dissero: «Facciamo cadere il titolo»
Nelle intercettazioni, le manovre sui pacchetti azionari per mantenere il potere

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright