E’ la stampa, bellezza (i titoli di venerdì 7 IV 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

La strana fuga di Michel Fortuna
Omicidio Morganti La sera del delitto era in piazza ma ora è irreperibile. A fare il suo nome probabilmente è stato un testimone. Oggi gli accertamenti degli uomini del Ris sulla Skoda alla ricerca del Dna. Previsto un nuovo sopralluogo in piazza ad Alatri

SINOSSI
Non si trova.Almeno così sembra. Michel Fortuna, l’ultima persona finita nel registro degli indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti, al momento è irreperibile. Non che sia fuggito. Forse il suo legale sta valutando la strategia difensiva, dopo che la procura ha iscritto il ventiquattrenne di Frosinone tra gli indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti, unitamente ad altre sette persone. Probabilmente a fare il suo nome è stato qualche testimone oculare. Di lui, infatti, non si sapeva nulla fino a martedì. Oggi i carabinieri del Ris saranno in Ciociaria.

 

Arriva Papa Francesco. Prima volta in Ciociaria

Il pontefice Giovedì Santo sarà al carcere di Paliano. Celebrerà il rito della lavanda dei piedi ad alcuni detenuti

 

Ultimo rimpasto: esce Mastrangeli e rientra Renzi

Frosinone. L’assessore andrà a coordinare la campagna elettorale del sindaco Nicola Ottaviani

 

Profughi in rivolta per acqua e cibo

Fontana Liri. Gli ospiti di una struttura in contrada Tillo alzano la voce e scendono in strada per protestare. Chiesto anche il rispetto delle norme igienico-sanitarie. Carabinieri e polizia locale riportano la calma

 

Muore in ospedale a soli 37 anni

Cassino Codice rosso al Pronto soccorso, i medici fanno il possibile ma l’uomo non ce la fa. Comunità sotto choc. Dino Valente dopo cinque ore è deceduto: i familiari hanno sporto denuncia ai carabinieri. Disposta l’autopsia

 

Verso Ascoli con un solo obiettivo: ritornare al successo

Dopo due pari consecutivi domani il Frosinone di nuovo in campo. I tre punti sarebbero fondamentali per avvicinare il traguardo della Serie A

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

Il Papa tra i detenuti
Il Pontefice incontrerà i carcerati per il rito della lavanda dei piedi. Ieri mattina il Vescovo di Frosinone Ambrogio Spreafico è stato ricevuto all’interno del Palazzo Apostolico romano

SINOSSI
Papa Francesco incontrerà i detenuti del carcere di Paliano per il rito della lavanda dei piedi, il Giovedì Santo. Per la terza volta in cinque anni, nel giorno del Giovedì Santo Papa Francesco andrà in visita ad un carcere per compiere il rito della lavanda dei piedi: il 13 aprile sarà nella Casa di Reclusione di Paliano, nella diocesi di Palestrina, per celebrare la messa in Cæna Domini.

 

Omicidio Morganti tra dubbi e novità importanti

Attesa per le analisi sull’auto dove è caduto Emanuele. Le indagini potrebbero portare a nuovi fermi. Dopo la contestazione del grave reato agli indagati non sono da escludere ulteriori provvedimenti

 

Il distaccamento di Polizia Stradale è stato soppresso

Cassino. Il territorio adesso verra curato dalla Sottosezione di A1

 

Mastrangeli lascia la Giunta. Coordinerà la campagna
elettorale di Nicola Ottaviani

Frosinone. Al suo posto Massimo Renzi

 

In arrivo D’Alema per sostenere Fabrizio Cristofari

L’MDP entra in coalizione

 

Contro l’Ascoli difesa di ferro per blindare il primo posto

Scelte di formazione già praticamente fatte, Marino dovrebbe infatti affidarsi all’undici tipo, con il ritorno dal primo minuto di Krajnc in difesa e di Soddimo in mezzo al campo, gli esclusi dovrebbero essere Russo e Gori, quest’ultimo entra però in ballottaggio con Sammarco.

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Emanuele, la verità dall’auto
Oggi accertamenti del Ris sulla vettura contro cui ha sbattuto la testa durante il pestaggio. Carabinieri a caccia di tracce biologiche e impronte digitali

SINTESI
Un esame fondamentale nell’inchiesta sull’omicidio del ventenne Emanuele Morganti, pestato a morte da più persone nella piazzetta davanti a un locale di Alatri nella notte tra il 24 e il 25 marzo scorsi. È quello tecnico- scientifico che svolgeranno oggi i carabinieri del Ris di Roma sull’auto, una Skoda blu posta subito sotto sequestro, contro cui il giovane, nella terza fase del pestaggio, dopo essere stato colpito con calci e pugni ha sbattuto la testa restando esanime a terra

 

Il Papa in visita al carcere di Paliano

Il Papa sceglie il carcere di Paliano per aprire il triduo pasquale. Giovedì il Pontefice presiederà la S.Messa “in Coena Domini” e riattualizzerà il gesto compiuto da Gesù nell’ultima cena introducendo i tre giorni più importanti per il cristiano lavando i piedi a 12 detenuti

 

Peculato, chiesti 3 anni di carcere per l’ex commissario D’Ovidio

Peculato nella gestione del Consorzio della Grotte di Pastena: chiesti tre anni di reclusione per l’ex commissario Angelo D’Ovidio. Contestualmente è stata chiesta l’assoluzione per l’ipotesi di abuso d’ufficio sempre nella gestione delle Grotte di Pastena. La sentenza sarà pronunciata l’ 8 giugno dal collegio penale del Tribunale di Cassino

 

Crisi respiratoria stroncato a 37 anni. Oggi l’autopsia

Dino Valente, dipendente della «Di Vizia», è morto al Pronto soccorso davanti ai medici e alla moglie

 

Il Frosinone vuol tornare a vincere per volare

Domani sfida ad Ascoli con circa seicento tifosi al seguito, Mister Marino recupera Soddimo, tornato a disposizione dopo il turno di squalifica

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Metro, inchiesta senza fermata/

Il caso Il Tribunale condivide le ipotesi di reato di truffa e falso. Dichiarato inammissibile il ricorso di Lorenzo Le Donne. Il Riesame conferma il sequestro dei beni per un valore di 800mila euro nei confronti di Giovanni Pascone

SINTESI
Restano sequestrati i beni di Giovanni Pascone, indagato nell’ inchiesta sulla metro insieme ad altre nove persone. Il provvedimento di sequestro era stato impugnato e ieri i giudici hanno sciolto la riserva confermando il sequestro dei beni per un valore di 800 milioni di euro, tra cui anche una casa all’ Argentario. E’ stato invece dichiarato inammissibile il ricorso di Lorenzo Le Donne. La decisione dei magistrati è in linea con il provvedimento di rigetto emesso nel corso della precedente udienza. Le accuse contestate dal pubblico ministero Cristina Pigozzo per gli indagati sono quelle di: truffa e falso e i sequestri erano scattati lo scorso 20 febbraio.

 

Olimpia, altro stop per la Procura

Giudiziaria Dopo la discussione in aula, i magistrati della Corte di Cassazione hanno sciolto la riserva. Respinto il ricorso del pm, i giudici hanno accolto la tesi dei legali del deputato Pasquale Maietta

 

Lite sul Mof per 30 milioni

Il duello Le associazioni economiche chiedono un incontro a Zingaretti per salvare la struttura. Resta la diffidenza tra la Pisana e il cda. Una corsa per evitare il crac

 

Incubo Pontina. Quattro incidenti e ladri al bar

Aprilia e Cisterna Auto centra una “vela ” in avaria, poi i tamponamenti

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Affittopolo, ora pagate!
Lo scandalo I pm confermano l’inchiesta del Tempo. Cento milioni in favori a sindacati, partiti e centri sociali

 

Due tribunali per un ulivo
Il Tar del Lazio accoglie il ricorso della Regione Puglia contro il Tap e blocca l’espianto degli alberi

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

InEquitalia
21 milioni di ostaggi del Fisco. Ma Renzi e Alfano si occupano di poltrone

 

Trump pronto a bombardare Assad
Gli Usa avrebbero le prove dell’uso di gas. Russia furiosa

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Per non pagare le tasse i deputati siciliani hanno chiuso l’agenzia che gliele chiedeva
Il presidente denunciava: «Mancano 5 miliardi e i primi a non pagare sono i politici». Prima hanno cercato invano di rimuoverlo e poi azzerato tutto

 

Il testamento biologico è pena di morte
Pd e M5s blindano la legge: cibo e acqua equiparati a terapie, vietati obiezione e ripensamenti

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright