E’ la stampa, bellezza (i titoli di martedì 21 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Trovato con la gola tagliata
Frosinone Lorenzo Loreti, ventiquattro anni, rinvenuto dalla fidanzata nella sua abitazione di via Garibaldi. Era uno studente dell’Accademia di belle arti e lavorava al bar Elleti. Indagine della squadra mobile

SINTESI
Con la gola tagliata in una pozza di sangue. È stato trovato così Lorenzo Loreti, 24 anni, nella sua casa di via Garibaldi. A fare la tragica scoperta è stata la fidanzata. Le urla strazianti della ragazza hanno spezzato la quiete del pomeriggio nel centro storico. Lei ha visto Lorenzo per terra: con un taglio profondo alla gola e vicino un coltello da cucina. Il sangue era ovunque, una scena raccapricciante. La giovane, in preda al panico, davanti a quella scena agghiacciante, ha chiesto aiuto. Ogni tentativo di rianimare il ragazzo si rivelerà inutile. Il cuore di Lorenzo aveva già cessato di battere. Lorenzo viveva con la madre e la sorella, entrambe fuori al momento della tragedia

 

Banda “armata” alla Di Biasio

Cassino Ladri attrezzati sfondano le porte blindate delle stanze di preside, direttore e segreteria. Distrutte pure le inferriate. Rubano i pc, compreso quello della dirigente. L’amarezza del sindaco: danni enormi. Alla materna di Cervaro furto di merendine

Ateneo, oltre ai debiti la beffa degli F24

Cassino Quaranta milioni di contributi Inps arretrati: ancora rivelazioni sui versamenti e riunione con l’ex rettore. C’è chi giura che i moduli di pagamento esistano ma nessuno li trova. Firmata la messa in mora per Attaianese

«Scissione pretestuosa»

L’analisi Francesco Scalia: «Massimo D’Alema aveva deciso da tempo e ha coalizzato tutti gli altri». «Vanno via i generali senza esercito, che ritengono la vittoria di Renzi. Comunali: «La candidatura è decollata e Fabrizio Cristofari, ma non avevo dubbi, ha dimostrato autonomia, fermezza e indipendenza. un’usurpazione alla Ditta»

Banca d’Italia, giallo sulla vendita

Lo storico palazzo di via del Plebiscito risulta tra gli immobili in dismissione ma il bando ancora non c’è. La filiale di Frosinone è stata soppressa il 10 ottobre 2010. Potrebbe ospitare il Comune per il rilancio del centro. Una beffa che viene da molto lontano

Il Frosinone resta solitario al primo posto in classifica

Pari tra Verona e Spal e Frosinone che resta solo in vetta. Da ieri i canarini hanno iniziato a preparare la sfida di sabato con gli scaligeri
 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Medico condannato per razzismo

Offese, minacce e insulti sul Web contro un infermiere originario dell’India. La vittima, sindacalista, è stata assistita dalla Cgil che agirà anche in sede civile

SINTESI
Offese razziste nei confronti di un infermiere di nazionalità indiana. E poi insulti a sfondo sessista. Un medico della Asl di Frosinone è stato condannato dal Tribunale per il reato di discriminazioni razziali che il giudice ha riconosciuto essere stato consumato ai danni di un infermiere italiano, originario dell’India, delegato della sigla sindacale Cgil Funzione Pubblica, che opera presso il pronto soccorso dell’ospedale ‘Fabrizio Spaziani’ di Frosinone.

 

In 250 fanno causa ad Acea e chiedono i danni all’Ato5

Contestati gli addebiti in bolletta del maxi conguaglio. Citato per danni anche l’Ato accusato di non aver deliberato le tariffe.Il processo al via il 14 aprile. Per la difesa l’Autorità d’ambito nomina un avvocato esterno: parcella da 28.000 euro

Tartufi, maxi frode fiscale

La Guardia di Finanza scopre un giro di fatture false per 66 milioni. Dopo indagini nel settore della commercializzazione del tartufo. Tre persone rinviate a giudizio, eseguite perquisizioni e sequestri

Petrarcone attacca: «Sono stato vittima di un omicidio»

Ma quale suicidio, il mio è stato un omicidio premeditato del quale conosco gli autori materiali e i mandanti politici». Giuseppe Golini Petrarcone, parla quasi da avvocato, non da ex sindaco di Cassino, sconfitto non dalla sua gente ma da quello che dovrebbe essere anche il suo partito: il Pd.

Testa di bufala davanti alla scuola

Veroli. E’ stata abbandonata nei pressi del cancello dell’elementare di Passeggiata S.Giuseppe. A rinvenirla, ieri mattina, sono stati gli operai della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti

Una difesa di ferro, ma ora al Frosinone servono anche i goal

Calcio. Serie B.

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Sgozzato in casa a 25 anni, è giallo
Tragedia nel capoluogo: Lorenzo Loreti trovato dalla fidanzata in un lago di sangue. Studiava e faceva il barista. Abitazione posta sotto sequestro: si segue l’ipotesi del suicidio

SINTESI
Una tragedia che ha scosso il centro storico, una città intera, quella di Frosinone. Un mistero. Lorenzo Loreti, 25 anni, studente all’Accademia di Belle Arti e barista all’Elleti, è stato trovato morto in una pozza di sangue nell’abitazione di via Garibaldi in cui viveva con la famiglia, madre e sorella. A fare la drammatica scoperta è stata la fidanzata: è entrata e ha rinvenuto il giovane a terra con una ferita d’arma da taglio alla gola. Scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile per eseguire accertamenti e rilievi. In via Garibaldi è arrivato anche il pubblico ministero Monica Montemerani: la Procura di Frosinone ha aperto un’inchiesta e la casa è stata sottoposta a sequestro. L’ipotesi privilegiata è quella del suicidio, ma gli investigatori, vista la modalità della morte, stanno svolgendo approfondite verifiche

 

Maxi frode nel commercio dei tartufi, tre denunciati

Una maxi frode fiscale nella commercializzazione del tartufo. La Guardia di Finanza scopre un giro di fatture false per oltre 66 milioni di euro. Tre le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria. Un’indagine, quella condotta dalle Fiamme Gialle di Sora e coordinata dal sostituto procuratore Marina Marra della di Cassino
 

Frasi e offese razziste su facebook: medico della Asl condannato

Il Gip del Tribunale di Frosinone impone al chirurgo Mino Moraldi il pagamento di una multa di tremila euro
 

Il Frosinone ora pensa alla fuga

La Spal costringe il Verona al pareggio casalingo (0-0) e il Frosinone resta così da solo in vetta alla classifica. Grande attesa per il big match di sabato al Matusa contro gli scaligeri
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Travolto e ucciso da un’auto pirata
Il caso Ieri pomeriggio trovato il corpo di un uomo in un fosso in via Alta vicino a Borgo Sabotino. Era uscito a piedi la mattina. Accanto al cadavere alcuni frammenti di un’auto repertati dalla polizia. La vittima è Massimiliano Zazzetti di 54 anni

SINTESI
Il corpo di un uomo è stato ritrovato ieri pomeriggio nel fosso che costeggia via Alta a Borgo Sabotino. L’ ipotesi che seguono gli investigatori della Questura di Latina è quella di un’ auto pirata. Secondo i primi accertamenti, infatti, vicino al cadavere la polizia ha repertato alcuni frammenti di un’ auto, la stessa che probabilmente ha fatto perdere le tracce subito dopo l’ impatto senza allertare i soccorsi. Massimiliano Zazzetti, 54 anni, residente a poca distanza dal luogo dell’ incidente era uscito a piedi la mattina presto. A fare la scoperta del cadavere è stato un agricoltore che stava transitando con un trattore e ha dato immediatamente l’ allarme al 113.

Metro, fermata in Procura

L’inchiesta. Indagati convocati per oggi dal Pm Pigozzo per essere interrogati
Un’ipotesi di truffa per alcuni pagamenti milionari effettuati nel 2011 per il primo Sal

Calcio, nuova diffida: «Non paghiamo»

L atina Il presidente nerazzurro Benedetto Mancini torna a scrivere agli ex amministratori Maietta e Aprile. Il patron ribadisce che l’atto notarile non è valido e che dunque non ricapitalizzerà e non salderà i vecchi soci

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Febbre da cavillo
Pretesti, bugie, scorciatoie. I trucchi per fermare l’impianto. Ex ippodromo: norma antisismica inguaia la Soprintendenza. L’ex proprietario di Tor di Valle: Il nostro terreno, la tribuna e l’interesse dei poteri forti

 

Orge gay pagate da Palazzo Chigi. Licenziato Spano
Orge e festini a pagamento finanziati dall’ufficio antidiscriminazioni di Palazzo Chigi. Licenziato il direttore Spano.

 

 

verita

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Il faccendiere del caso Consip era alla corte di Matteo Renzi
Accusato di essere un mediatore di tangenti assieme al padre dell’ex premier, l’uomo firmò contratti per la fornitura di farmaci al Comune di Firenze quando era sindaco il leader del Pd. Due indagini

 

Le nuove furbate per spremerci i conti correnti
Altro aiuto alle banche. Dall’1 marzo conteggio degli interessi annuale: se i tassi salgono, sarà un piccolo salasso

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright