Liste civiche e fattore ‘medici’ : iniziate le strategie

CORRADO TRENTO per CIOCIARIA EDITORIALE OGGI

 

Tra dieci giorni il bilancio di previsione del Comune di Frosinone arriverà all’attenzione del Consiglio: prima e seconda convocazione, rispettivamente il 31 agosto e il 1 settembre. Nonostante il periodo estivo, sia la maggioranza che le opposizioni stanno elaborando le strategie. 4

Ma intanto continua a far discutere l’indiscrezione della possibile candidatura a sindaco di Fabrizio Cristofari nel centrosinistra. Nonostante il fuoco di sbarramento del circolo cittadino del Pd, l’opzione rimane in campo. Fra le altre cose si stanno già delineando alcuni fattori che avranno un peso notevole nella prossima campagna elettorale (si vota tra un anno e mezzo).

Innanzitutto le liste civiche, alle quali guardano con attenzione sia il sindaco Nicola Ottaviani che il presidente dell’ordine dei medici Fabrizio Cristofari, qualora fosse lui lo sfidante. Poi c’è quello che viene definito proprio il “fattore medici”. Spesso capaci di fare la differenza se candidati al consiglio comunale. Un punto che Nicola Ottaviani ha studiato bene la volta scorsa. E al quale guarderebbe ovviamente Cristofari.

Ma c’è un altro elemento con il quale gli schieramenti tradizionali dovranno fare i conti. Il Movimento Cinque Stelle ha intenzione di mettere in campo un candidato a sindaco in grado di competere. Ottaviani lo sa bene e infatti sta guardando a quello che ormai viene definito il “modello Ceccano”. Dove la coalizione di Caligiore si è caratterizzata per un taglio “civico” che alla fine ha fatto la differenza

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright