Ncd a testa bassa contro Forza Italia

CORRADO TRENTO per CIOCIARIA EDITORIALE OGGI

Si fa fatica perfino a ricordare che fino a qualche anno fa militassero tutti nello stesso partito, il Pdl. Non soltanto la diaspora che ha portato a tante formazioni diverse, ma anche polemiche durissime che dimostrano come le fratture siano insanabili. Adriano Roma, dirigente dell’Ncd, replica a Pasquale Ciacciarelli, coordinatore provinciale degli “azzurri”. Così: «È stato lui a chiedere a noi di specificare se intendessimo fare accordi con FI o con il Pd. Abbiamo risposto e allora lui dice che non vogliono avere a che fare con noi. Sembra la storia della volpe e l’uva. Quali ribaltoni ha fatto l’Ncd in questa provincia? E cosa si intende per tradimento? Nel giro di pochi anni, senza dirci mai nulla, si è passati da FI al Pdl e poi ancora a FI. Noi abbiamo scelto di fare un’altra cosa, non entrando nell’ultimo partito voluto da Berlusconi. In Ciociaria chi ha disatteso gli accordi siglati la sera prima all’Asi e al Cosilam? Sulla sanità, è stato o no il sindaco di Frosinone (di Forza Italia) a votare l’Atto aziendale? Chi ha fatto cadere l’amministrazione di centrodestra a Cassino? Chi voleva fare la stessa cosa a Sora? Chi ha fatto l’accordo con la sinistra a Ceccano? Nel 2008 alla Camera chi, tra i maggiorenti dell’attuale Forza Italia, fece accordi con esponenti di sinistra e del centro? Quanto a Forza Italia, in questa provincia era il primo partito quando lo guidavano altri. Non certo ora. Ho letto che mi dà del “telecomandato”: lo invito ad un confronto pubblico, così si vedrà chi è il “ventriloquo”. Fra le altre cose è anche intervenuto nelle vicende interne del nostro partito, chiedendosi come mai interveniva il sottoscritto, che non è coordinatore provinciale. Il Nuovo Centrodestra sarà libero di far intervenire chi vuole? ».

Aggiunge Adriano Roma: «Ma il nodo vero è politico. Non è questione che le distanze sono incolmabili tra il Nuovo Centrodestra e Forza Italia. Il nodo è che loro hanno assunto decisioni che hanno sconfessato degli accordi siglati. Per noi sono inaffidabili sul piano politico. Poi siamo tutti ex di qualcosa in questo partito: della Dc, del Psi, del Pdl, perfino del Fli di Fini. Ognuno per la sua strada? Ma è già così, da almeno due anni. Se non da prima

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright