E’ la stampa, bellezza (i titoli di martedì 30 V 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina martedì 30 maggio 2017

 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

GAME OVER
Il Frosinone sconfitto dal Carpi. Il sogno è finito: ai canarini di Marino bastava un pareggio per conquistare la finale dei play off. In doppia superiorità numerica i giallazzurri subiscono il gol che li condanna. E il tecnico dice addio

SINOSSI
È finita come non doveva finire. Dopo un campionato a tratti entusiasmante, chiuso al secondo posto alla pari del Verona (gli scaligeri in A per la migliore situazio- ne negli scontri diretti) con 74 punti (nove in più della quarta), il Frosinone abbandona il sogno di riconquistare la massima serie. Ieri sera, in uno stadio “Comunale” stracolmo e infuocato, i canarini di Marino sono stati sconfitti dal Carpi che, in doppia inferiorità numerica, al 40’della ripresa ha messo a segno il gol che li manda in finale. Una partita per certi versi sfortunata, stregata, che lascia l’amaro in bocca (…)

 

Bimbo scappa, genitori denunciati

Cervaro. A soli sei anni trovato per strada in lacrime. I passanti lo hanno accompagnato dai carabinieri. Padre e madre segnalati al Tribunale dei Minori di Roma. Non è la prima volta che “perdono” il piccolo

 

Acea vince e incassa. L’acquedotto è suo

Cassino Il Consiglio di Stato boccia l’ordinanza di D’Alessandro. Sentenza da trasmettere alla Procura e alla Corte dei Conti. Il sindaco: «Ho fatto il massimo». I prossimi passi e la guerra politica.

 

Elezioni, il richiamo del prefetto

Frosinone. L’ufficiale di Governo invita i candidati ad abbassare i toni dello scontro e ad avere maggior rispetto per le regole. La dottoressa Zarrilli assicura controlli più serrati ma invita la polizia locale a vigilare anche sul manifesto selvaggio

 

Sulle dimissioni De Lipsis attende l’ok della Regione
Il Commissario incaricato di procedere con la fusione dei tre Consorzi di Bonifica le ha rassegnate dopo avere saputo d’essere indagato in Sicilia

 

Manifesto funebre per il… vivo

Cassino Dedica goliardica o macabro avvertimento: affissi ieri mattina falsi annunci mortuari per un trentunenne. La denuncia della famiglia. L’inchiesta parte dal quartiere San Bartolomeo, tappezzato all’inverosimile

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

SUICIDIO
Il Frosinone perde e resta in serie B. Giuste dimissioni in diretta di Marino

SINOSSI
Non meritava il Matusa di andare in pensione in una notte così. Ma la debolezza di una squadra capace di stare al vertice per tutto il campionato e che ha saputo perdere ogni occasione propizia per assestare la zampata, non può essere un caso. Il Frosinone ha perso davanti al suo straordinario pubblico la possibilità di tornare in serie A a causa dell’ennesimo episodio nel finale di partita. Di avvertimenti il mister ne aveva avuti tanti nel finale di campionato, ma non sono serviti. E ha fatto bene a dimettersi in diretta.

 

Acquedotto, accolto il ricorso di Acea

Cassino. Il Consiglio di Stato trasmette gli atti a Procura della Repubblica e Corte dei Conti

 

Pd, scoppia la pace tra Petrarconiani e i Mosilliani

Cassino. Ieri i due gruppi hanno abbandonato il Consiglio

 

Moria di pesci nel lago. L’allarme di Legambiente

Canterno. Nel mirino l’inquinamento.

 

Comune multato. I dipendenti fanno la colletta/

Alatri.

 

Proroga mobilità. Approvato l’emendamento/

Area di Crisi Complessa. La correzione era stata proposta dall’onorevole Nazzareno Pilozzi. Approvata dalla Commissione, ora dovrà passare al vaglio dell’aula di Montecitorio. Il provvedimento riguarda centinaia di lavoratori nel Nord della provincia di Frosinone

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Frosinone, fine di un sogno
Il Carpi, in nove, espugna il Matusa con una rete di Letizia su punizione dalla distanza e vola in finale per la «A». I canarini meno lucidi e poco concentrati. Marino si dimette. L’allenatore: «Peggio di così non si poteva»

SINOSSI
Il Frosinone manca l’impresa e non centra l’accesso alla finalissima per un posto in Serie A. Il Carpi, ben messo in campo da Castori, in nove ha espugnato il Matusa 1-0 al termine di una gara maschia, nervosa e carica di tensione. A decidere la sfida è stato un go, di Letizia all’85’: il giocatore ha scagliato dalla distanza un potente tiro su punizione con il pallone che si è insaccato in rete. Sul Matusa è calato il gelo. Notte fonda a fine partita con la contestazione dei tifosi a tecnico e squadra

 

Bimbo trovato per strada, genitori denunciati per abbandono

Lo hanno trovato per strada disorientato, impaurito e con i lucciconi agli occhi. Per questo lo hanno prima rassicurato e poi affidato ai carabinieri. Si tratta di un bambino che sarebbe stato lasciato solo dai genitori
 

Polo universitario da rafforzare contro la fuga dei giovani

L’associazione «Ex alunni del Turriziani» propone un consorzio sul modello di Rieti senza abbandonare Cassino: ecco i numeri

 

Fabbricati rurali, 30mila sono da sanare
Al via gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate per mettere in regola gli immobili non ancora censiti dal Catasto edilizio. Tra giugno e agosto 15.500 avvisi, ma ne arriveranno altri nei prossimi mesi. Sanzioni per chi non aderisce

 

Moria di pesci nel lago di Canterno. Avviati i controlli
Sopralluogo di Asl e Arpa Lazio: segnalata la presenza di una fitta schiuma bianca di cui però s’ignora la causa

 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Minacce di morte a due magistrati
Il caso Le missive recapitate in Procura e Tribunale. Presentata una denuncia a Perugia. Non è escluso il depistaggio. Due lettere minatorie inviate al pm Giuseppe Miliano e al giudice Mara Mattioli. L’autore ricostruisce l’indagine di Olimpia

SINOSSI
Due lettere intimidatorie che si concludono con minacce di morte rivolte ad altrettanti magistrati in servizio a Latina sono state recapitate, nell’ufficio di via Ezio, al pubblico ministero Giuseppe Miliano e in quello di piazza Buozzi al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina, Mara Mattioli. Nelle lettere spedite diverse settimane fa c’è un riferimento all’inchiesta Olimpia condotta dal sostituto procuratore, con le ordinanze che erano state firmate dalla collega Mattioli. L’autore ricostruisce l’indagine, compresa la decisione del Riesame che aveva scarcerato tutti gli indagati. I due magistrati hanno presentato una denuncia in Procura a Perugia.

 

Sparisce dopo la sentenza

Fondi. Carlo Zizzo deve scontare 13 anni e dieci mesi per traffico di droga ma è irreperibile. Il 56enne aveva il braccialetto elettronico: si sono perse le tracce dopo la Cass azione

Scontro fatale, muore a 21 anni

Formia. Il frontale tra la Vespa 125 e una Renault Modus nella tarda serata di domenica. I rilievi per capire la dinamica. Terribile impatto sulla Variante. Rossella De Giuli era in sella allo scooter, l’incidente forse causato da un sorpasso

 

Il Latina che verrà vuole Sanderra per la panchina/

Calcio

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

A Fini di lucro
Sequestrato un milione di euro all’ex leader di An sempre più nei guai. Il giudice: «Aveva deciso lui l’acquisto della casa di Montecarlo»

 

Il centrodestra rinasce a Rieti e Frosinone

Sempre più vicini alle elezioni dell’11 giugno. Il centrodestra unito è in vantaggio a Rieti e Frosinone, mentre i candidati del MoVimento 5 Stelle spaventano i partiti a Guidonia e in altri centri della provincia di Roma. Il Pd perde terreno.

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Fini rischia la galera Alfano rischia l’estinzione
Nuovi guai per l’ex leader di An: sequestrate polizze da un milione. Renzi non cede ad Angelino, resta lo sbarramento anti cespugli

 

Smobilita la caccia a Igor: il killer beffa pure lo Stato

Due mesi passati invano

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

«Fini ha messo il parlamento al servizio di un criminale»
Il magistrato fa sequestrare all’ex presidente della Camera due polizze vita per 1 milione di euro e lo bolla con parole durissime: «Ha favorito Corallo sottraendo allo Stato 63 milioni». E della casa di Montecarlo ovviamente sapeva tutto

 

Di corsa verso il voto con la legge bugiarda

Il «tedesco» che non è tedesco conserva le liste bloccate. Ma piace a Pd, M5s, Lega e Forza Italia

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright