I titoli dei giornali di venerdì 26 gennaio 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 26 gennaio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 26 gennaio 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

provincia-2(direttore Dario Facci)

Parisi, fumata bianca
Sarà il candidato unitario del centrodestra a Presidente della Regione. La scelta pone fine a un decorso estenuante che ha bruciato cinque candidati in pectore

SINOSSI
Stefano Parisi è il candidato del centrodestra alla carica di Presidente della Regione Lazio. La decisione pone fine a un estenuante decorso che ha bruciato cinque candidati in pectore e che è stato risolto, come più volte abbiamo ripetuto, dall’unico che poteva farlo quando voleva farlo: Silvio Berlusconi. Il “suggerimento”, secondo indiscrezioni, è arrivato da una vecchia volpe della politica qual è Ignazio La Russa, una volta compreso che il nome di Fabio Rampelli, voluto dal suo partito (FdI) non sarebbe mai passato per il veto irremovibile degli alleati.

Estorsione a un politico. E’ giallo
La coppia indagata nega ogni addebito. Per l’avvocato la vicenda avrà dei risvolti. Tutto fa riferimento all’incarico affidato dal politico ad un suo collaboratore di organizzare i suoi impegni in vista della prossima campagna elettorale.

 

Gli alleati fanno tremare il colonnello
Anagni. L’Assise approva il consolidato ma la maggioranza va in crisi La segreteria provinciale del Pd fa tremare Palazzo d’Iseo, Save Sardaro boccia il primo cittadino. Bassetta finisce di nuovo sulla graticola. «Purtroppo abbiamo vissuto soltanto un’illusione la coalizione si è sfaldata per scelte sbagliate».

 

Cordone ombelicale donato all’ospedale salva uomo negli Usa
Sora. Grande soddisfazione per la Asl di Frosinone e in particolare per l’ospedale SS. Trinità per il successo di un intervento medico realizzato negli Usa

 

Con Moussa Koné canarini più solidi
Il forte centrocampista ivoriano è arrivato a titolo definitivo dal Cesena: “Orgoglioso di indossare questa maglia. Voglio vincere subito. Spero di entrare presto nel mondo del Frosinone”

 

*


(direttore Stefano Di Scanno)

«Nessun uomo va lasciato solo»
Ieri l’addio dignitoso all’agente morto suicida. Il parroco invita al silenzio e alla riflessione. Monsignor Valente: «Nessuno va lasciato solo, nemmeno un uomo che può aver fatto degli errori perché un uomo che resta solo muore

 

Fca, 300 contratti in scadenza: prevale la fiducia
Interinali, siamo vicini al momento della verità. Ottimismo per il rinnovo. I sindacati non si sbilanciano, considerando il “coup de theatre” di ottobre scorso, quando 532 giovani furono mandati a casa. A molti di loro l’ultimo giorno di lavoro era stato detto “Ci vediamo lunedì”. I sindacati attendono la convocazione

 

I conti dell’Università di Cassino: una ventina di prof in uscita
Effetto mobilità, Betta conta di risparmiare fino a tre milioni di euro dall’uscita di 20 ordinari

 

La Regione concede l’Aia all’azienda che sostituirà la Saf
Via libera all’impianto che tratterà tutti i rifiuti romani al posto di Saf. Si tratta del nuovo Tmb di Guidonia Montecelio che ha ottenuto l’Aia e che per affermazione della direzione delle politiche ambientali risponderebbe alle esigenze dell’intera Regione fino al 2024. Il Tmb di Colfelice sta, al momento, lavorando 100 tonnellate di immondizia capitolina, in attesa che il presidente presenti un piano industriale che permetta la sostenibilità dell’impianto con i soli rifiuti prodotti dalla provincia

 

Forza Italia. Il capoluogo non si sente rappresentato. Malumori contro il Cassino-centrismo
Il centrodestra provinciale mette ai margini il Comune capoluogo. L’atto di accusa arriva da ambienti vicini all’amministrazione del sindaco Ottaviani, fresco di un 57% di consensi alle ultime elezioni comunali. Nel mirino è finito Mario Abbruzzese.

 

Calcio / Serie B, Frosinone Konè si presenta: sono qui per riprendermi la A
Voglia di rivincita. «E’ una grande soddisfazione il fatto che una società come questa abbia puntato su di me. Sono pronto a dare tutto per fare il salto di qualità»

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Il parroco: «Nessuno va abbandonato»
Ai funerali dell’agente suicida dopo le accuse della figlia, severa omelia di Don Giandomenico: «Nemmeno chi ha commesso errori deve essere lasciato solo». Tensione per la presenza delle tv

SINOSSI
Dolore, rabbia e silenzio. Ieri mattina si sono svolti i funerali dell’uomo di 53anni, agente di polizia penitenziaria, che si è tolto la vita dopo le accuse di violenza sessuale che la figlia quattordicenne aveva esternato scrivendoun tema in classe. I funerali si sono svolti a Roccasecca nella chiesa Santa Maria Assunta, e sono stati celebrati da don Giandomenico Valente il quale ha invitato a “non lasciare soli le persone in difficoltà”. La moglie aveva chiesto un funerale dignitoso; così è stato

Blitz a Ostia, un ceccanese nella retata
Nella retata di Ostia tra i 32 arrestati, figura ancheun ciociaro, ben integrato (secondo l’accusa) nell’organizzazione criminale della famiglia Spada. Si tratta di MauroCarfagna, di Ceccano, 43 anni, amministratore unico di 4 sale giochi, ad Ostia, nonchè gestore di numerosi apparecchi elettronici e da intrattenimento, installati, anche in Ciociaria. MauroCarfagna è accusato di associazione di tipo mafioso (416 bis). Nella foto Carmine Spada, indicatocomeil capo clan.

 

Lite tra coniugi in Tribunale per la separazione
Salta la «consensuale» dopo le reciproche accuse che i due si scambiano davanti al giudice

 

Il canile in Consiglio: scintille in aula, la maggioranza si spacca
Frosinone. Cristofari: «Ma l’associazione è adeguata a gestire il servizio?». Pizzutelli: «Perchè il Comune non ha fatto un bando pubblico?»

 

Koné: «Qui per tornare in Serie A»
Il nuovo centrocampista ivoriano del Frosinone ha progetti ambiziosi

 

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Un ciociaro nella mafia di Ostia
Decapitato il clan Spada: trentadue in manette per associazione. Tra loro il ceccanese Mauro Carfagna. L’uomo, che gestiva sale slot sul litorale romano, aveva chiesto aiuto contro chi disturbava in un locale di Frosinone

SINOSSI
Decapitato il clan Spada a Ostia. Sono trentadue le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite da carabinieri e polizia. Le manette sono scattate ai vertici del gruppo, ultimamente finito alla ribalta della cronaca per l’ aggressione alla troupe televisiva di Rai2. Ma oltre agli Spada, agli arresti . finito anche un ceccanese, Mauro Carfagna, gestore di quattro sale slot sul litorale romano. All’ uomo, come al resto dell’ organizzazione, . contestata l’ associazione di stampo mafioso. . la prima volta che al gruppo di Ostia viene contestata un’ imputazione del genere. Stando alle accuse, Carfagna avrebbe fatto affari con gli Spada. In pratica avrebbe gestito solo formalmente le sale slot che, per la Direzione distrettuale antimafia, erano controllate di fatto dagli Spada.

Rampelli vince contro l’inganno
L’editoriale del direttore Alessandro Panigutti * Sulla candidatura di Sergio Pirozzi alla presidenza della Regione Lazio, nel centrodestra si . giocata la pi. insidiosa e delicata partita politica degli ultimi anni. Quella che ha minato le fondamenta di un’ intera coalizione. Ma che pi. di tutte ha messo in discussione il futuro politico (…)

 

Qualcuno ha aiutato zio Totonno
Cassino. Antonio Polverino, finito in manette dopo sette anni di latitanza, potrebbe non essere stato solo. Un casolare e utenze allacciate: a chi erano intestati i contratti? Uno o più basisti al fianco del boss

 

«Si è spezzato il cuore di una famiglia»
Roccasecca Ieri i funerali dell’uomo accusato di abusi sulla figlia, trovato cadavere davanti alla chiesa di San Tommaso. Un momento difficile per la comunità. Monsignor Valente: «Nessuno deve essere lasciato solo»

 

Parisi, l’uomo del centrodestra
Verso il voto La coalizione ha finalmente scelto il suo candidato alla presidenza del Lazio: è il leader di Energie per l’Italia
Salta la corsa al Parlamento del simbolo: «È stata una scelta difficile, ma siamo pronti a vincere nella Regione della Capitale»

 

Koné: «Sono qui per tornare in A con il Frosinone»
La conferenza. «La Serie B è un campionato lungo e difficile. Bisogna restare umili, lavorare sodo e giocare partita dopo partita»

 

*

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Villa abusiva all’asta del Tribunale
Il caso. Bocciato il condono nel 1999, il Comune non ha mai acquisito l’immobile al patrimonio. Nel 2009 il pignoramento.
L’abitazione non può ottenere la sanatoria e andava demolita. Ora inspiegabilmente è oggetto di vendita giudiziaria

 

Un seggio per la Mussolini
Elezioni. Il collegio uninominale del sud per la deputata europea di Forza Italia. Nel nord Calandrini potrebbe lasciare spazio a Giorgia Meloni. Fazzone al Senato

 

Latina lotta ma alla fine deve cedere a Verona
Volley Play off sempre più lontani per la Taiwan dopo il 3-1 di ieri sera

*

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Collegio per collegio, ecco chi vince
Lo studio segreto della Ghisleri. Centrodestra a valanga: il Nord è in cassaforte. Cinque Stelle bene al Sud. Nella Capitale il Pd va malissimo, rischiano anche i big

Alle prossime elezioni politiche il centrodestra potrebbe vincere più della metà dei collegi uninominali alla Camera dei deputati. A rivelarlo è un sondaggio commissionato dal centrodestra ad Alessandra Ghisleri, secondo la quale alla coalizione riuscirebbe ad aggiudicarsi 151 collegi uninominali. Oltre la metà rispetto ai 231 previsti dall’attuale legge elettorale. Insufficienti però ad avere la maggioranza. A Pd e MoVimento 5 Stelle resterebbero le briciole.

Per il Lazio alla fine corre Parisi
Perdente a Milano un mistero in Regione

 

Liberate almeno l’auto di Moro
Esposta la vettura di Falcone. L’Alfa della scorta dello statista marcisce in garage

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Deraglia il mito lombardo
Tre morti e cento feriti. Colpa di un binario rotto: «Stava per essere sostituito»

 

Berlusconi punta su Tajani
A quaranta giorni dalle Politiche, Silvio Berlusconi svela le carte del centrodestra: «Se fosse possibile avere Antonio Tajani come premier sarebbe un’ottima scelta». Anche se sono già pronte «due alternative». Sull’ipotesi riguardo il presidente del Parlamento europeo gli alleati Matteo Salvini e Giorgia Meloni però restano freddi. Confronto serrato con il numero uno del Carroccio anche sui dazi di Trump. Sul fronte del programma, il leader azzurro studia la sanatoria per le liti fiscali: dalla chiusura di 21 milioni di cause attese risorse per 30 miliardi di euro. Intanto si sblocca la partita del Lazio: Stefano Parisi sarà il candidato del centrodestra alla guida della Regione.

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Le rotaie uccidono e Renzi scappa pur di non parlarne
Cede il binario per mancanza di manutenzione, treno deraglia: 3 morti, 46 feriti. L’ex premier, Martina, Richetti e Gori si fanno sostituire per paura nei talk tv

 

Trump sfida la Merkel, l’Italia è dalla parte sbagliata
Le banche d’affari: è il momento di portar via le grandi aziende tricolori. Ma anziché attaccarci al carro Usa, stiamo con chi ci depreda

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright