Daniela Bianchi: “Contratto di ricollocazione… vedi alla voce Lavoro”

di DANIELA BIANCHI
Consigliere Regionale del Lazio – Pd

Cinquantamila contratti di ricollocazione da stipulare grazie alla nuova programmazione Ue 2014-2020 per ridare lavoro e speranza ai disoccupati della Regione sopra i 30 anni.

Ne avevo parlato molto negli ultimi tempi. In occasione di alcuni incontri pubblici sul tema centrale della disoccupazione avevamo fatto cenno alle misure sulla ricollocazione occupazionale alle quali la Regione stava lavorando.

Ora è stato pubblicato il primo bando da 6 milioni di euro per selezionare i soggetti (agenzie di lavoro, enti di formazione, centri per l’impiego) che avranno il compito di attuare la misura.

Ma cos’è un contratto di ricollocazione? É un contratto tra la persona disoccupata e l’ente (pubblico e privato) con un impegno reciproco: da una parte il lavoratore deve dare la disponibilità di tempo nella ricerca e nella formazione, dall’altra l’ente (scelto dallo stesso lavoratore) entro 4 mesi dalla presa in carico deve ricollocare la persona nel mondo del lavoro. E parliamo di un rinserimento “vero”, con un’occupazione non inferiore a 6 mesi nell’arco di un anno.

L’Avviso ha l’obiettivo di definire il Catalogo dei soggetti accreditati per l’erogazione dei servizi del Contratto di Ricollocazione. I soggetti accreditati possono presentare la propria candidatura dal 6 luglio 2015 al 4 settembre 2015 e dal 15 ottobre 2015 al 6 novembre 2015. Le Candidature sono individuali; non è pertanto ammessa la costituzione di ATI/ATS. Inoltre, non è ammessa la delega.

Per visionare il testo completo dell’avviso pubblico clicca qui

Un’azione forte e di #responsabilità, per rimettere in gioco le tante energie che oggi sono “parcheggiate” e inutilizzate e che invece sono sempre più necessarie per costruire un Lazio migliore

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright