Asl, Frosinone verso l’orbita di Latina

Dal 10 al 31 agosto la professoressa Isabella Mastrobuono andrà in ferie. Attende con calma la nomina ufficiale al vertice dello Spallanzani.
Ma intanto, in attesa del nuovo manager, molte cose potrebbero cambiare. Nicola Zingaretti ha annunciato urbi et orbi una prossima rivoluzione nella sanità laziale. Dicendo che beni e servizi nel prossimo futuro verranno acquistati in forma associata per tre grandi aree: Roma, Lazio Nord e Lazio Sud. Ora, se la geografia non è un’opinione (e non le è), il Lazio sud comprende Latina e Frosinone. La prima ha il Dea di secondo livello, la seconda no. Questo comporta che intanto a livello amministrativo, la nostra provincia sarà subalterna a quella pontina. Potrebbe essere il primo passo per l’accorpamento. Finora smentito ufficialmente, ma i fatti stanno andando in un’altra direzione. La provincia di Latina corre, quella di Frosinone arranca. Mentre i politici locali continuano a “scannarsi” sul giudizio sulla Mastrobuono.

Svegliatevi: la macroarea nei fatti ci sarà presto. E Frosinone sarà secondaria rispetto a Latina. E’ davvero così importante sapere chi sarà il nuovo manager del… deserto?

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright