O ci svegliamo o avremo sempre più Desirée (di B. Cacciola)

Il luogo in cui Desirée Mariottini è stata ridotta ad un oggetto di soddisfazione è un posto sotto gli occhi di tutti. Del quale tutti sapevano l'esistenza. In Europa le Capitali sono coscritte a una porzione storica delle città. Roma non può permettersi di avere una giurisdizione di cento chilometri. Le città grandi e piccole devono riaprire gli occhi

Biagio Cacciola
Biagio Cacciola

Politologo e Opinionista

Tutte le spiegazioni di tipo culturale, familiare, esistenziale che hanno descritto l’omicidio di Desirée Mariottini vanno benissimo.  È vero che c’e’ una gioventù che sconta la crisi della famiglia, delle relazioni umane, della solitudine. Tutto vero.

Ma ora immaginiamo che una struttura dismessa come quella di San Lorenzo, con nessuna porta chiusa d’ingresso, ricettacolo di rifiuti come materassi usati, condizioni igieniche di quel tipo, fosse stata presente in un territorio più piccolo, tipo Frosinone o Latina.

Probabilmente si sarebbe da tempo scatenata una campagna di stampa che avrebbe chiamato in causa privati, asl, polizia, carabinieri, Comune e quant’altro.

Probabilmente, sempre, ispettori della asl, vigili urbani, e anche magistratura, si sarebbero ossi per costringere i proprietari , o chi per loro, a bonificare la zona o a chiuderne gli accessi.

Gli spacciatori non avebbero avuto a disposizione una specie di mattatoio per attirare là, in quel luogo degradato e degradante, ragazzi maggiorenni e minorenni.

Tutti sapevano nel quartiere di San Lorenzo quello che avveniva in quel non luogo. Ma i vigili urbani li’ dentro non hammo messo il naso, magari proprio mentre facevano qualche multa a macchine messe nelle strisce blu o fuori posto.

Una condizione che non permette più a una città come Roma di fregiarsi del titolo di Capitale. In tutti i grandi Paesi europei le Capitali sono coscritte a una porzione storica delle città. Roma non può permettersi di avere una giurisdizione per una lunghezza di quasi cento chilometri. Pena la paralisi a tutti i livelli.

Debbono nascere tanti comuni che si riappropino del territorio con tanto di controllo reale sanitario, di ordine pubblico, sociale.

In caso contrario continueremo a fare belle analisi sui morti.