Covid, lo spettacolo pietoso dei poteri contrapposti

Il Covid rischia di travolgerci. Eppure siamo costretti ad assistere ad un teatro indegno. Nel quale tutti stanno contro tutti. Pensando solo a sé stessi

Pietro Alviti
Pietro Alviti

Insegnante e Giornalista

Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non può reggersi;  se una casa è divisa in se stessa, quella casa non può reggersi. (Leggi qui)

*

Lo stiamo verificando in questi giorni: invece di essere uniti contro il nemico comune che uccide centinaia di persone al giorno, diamo uno spettacolo di divisione, di gretto interesse di parte, nonostante i tanti appelli che arrivano dalle più importanti autorità del Paese.

Il richiamo della Scrittura è semplice, lapalissiano direi: quando una compagine risulta divisa è destinata a perdere. Eppure, abbiamo avuto l’esperienza terribile della scorsa primavera, abbiamo ancora davanti agli occhi il terribile spettacolo della colonna di camion militari carichi delle bare di tanti italiani stroncati dalla pandemia.

Nonostante questa esperienza, la tentazione di perseguire soltanto il proprio interesse personale, della propria parte, del proprio partito politico è fortissimo.  Assistiamo allo spettacolo pietoso di poteri contrapposti fra di loro, di persone che dovrebbero  essere la guida delle loro popolazioni che invece si scagliano gli uni contro gli altri.

FOTO © MARCO CREMONESI / IMAGOECONOMICA

Un regno diviso in sé stesso –  dice la Scrittura –  non può reggersi e questa è la situazione che stiamo vivendo oggi,  una situazione gravissima alla quale bisogna porre riparo nel più breve tempo possibile se non vogliamo effettivamente che tutto quanto crolli.

L’unità necessaria

L’Unità nazionale in questo caso non è soltanto una vuota espressione, un modo di dire:  è l’indicazione concreta di un modo di agire in cui le persone, pur nella differenza dei modi di pensare, al momento del pericolo si rendono conto di come sia indispensabile essere uniti e di come non ci sia altra strada che l’unità per affrontare un nemico così subdolo come il covid Sars 2.  (Leggi qui Covid, l’ondata è in arrivo: il Lazio alza la linea Maginot).

Soprattutto ai cristiani spetta di essere questo Sacramento di unità, lo sforzo di  mettere insieme le persone e di lottare tutti  per il bene comune.