Vettriano, il pittore dell’erotismo garbato, sconosciuto in patria (Culture)

Uno dei pittori più venduti e famosi nel mondo Jack Vettriano, pittore scozzese nato il 17 novembre del 1951 con il cognome Hoggan ha il sangue ciociaro. E’ in omaggio alla mamma che ha scelto il cognome, facendolo derivare da quello che lei portava da nubile: Vettraino.

La sua storia sembra una fiaba moderna. Di origini umili, uno sfigato, lascia la scuola a 16 anni per lavorare in una miniera. La fidanzata dell’epoca gli regala degli acquerelli: autodidatta comincia a dipingere. E alla sua prima mostra vende tutti i quadri.

Jack Vettriano

Oggi Vettriano è tra gli artisti più quotati. All’ asta è stato venduto la sua Coppia che balla con vestiti eleganti (in copertina a questo articolo) al prezzo di oltre un milione di euro.

Il suo successo è planetario, con i suoi quadri si stampano cartoline e poster e persino ombrelli.

Sangue ciociaro. Suo nonno partì per la Scozia come migrante da Belmonte Castello. Possibile mi chiedo che mai a nessuno nel nostro territorio sia venuto in mente di organizzare una mostra dedicata al famoso artista? Possibile che nessun sindaco di Belmonte Castello abbia mai pensato di offrirgli la cittadinanza onoraria?

Non puoi non essere stato attratto dai soggetti del suo dipingere. Le sue donne, diciamolo sono l’immaginario maschile, quelle che non si presentano in pubblico come mogli. Sono le donne ”da strapazzare a letto”, gattine in guèpière con lo stivaletto nero. Erotismo e solitudine, il gioco della coppia. Scene da costruzione cinematografica, quadri che sembrano scatti rubati.

Jack Vettriano – Fetish

Donne bellissime,affascinanti, mai volgari, donne in interni borghesi. E donne brune: sembra che al momento solo tre abbiano i capelli biondi. Donne sofisticate: i tacchi sono la sua ossessione.

Non dipinge il momento dell’atto sessuale, ma il prima e il dopo, mai il durante.

I critici dell’arte sembra al momento non l’apprezzino molto. Il successo glielo ha decretato il pubblico. Da anni affascinata dai suoi soggetti, ho comprato delle cartoline, a farmi scoprire il suo sangue ciociaro è stato l’ artista filosofo Rossano Cerroni. Incuriosita sono andata a spulciare a Belmonte Castello: vivono ancora dei Vettriano, probabilmente saranno parenti, ma su quel poco di pubblico che appare nei profili facebook non traspare nulla.

Sperando allora che il sindaco, l’assessore alla Cultura mi leggano: svegliamo l’ attenzione sul pittore.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright