Il Cassino sbanca il campo del Flaminia e si rilancia nell’alta classifica (di A. Salines)

Sul campo del Carbognano, a porte chiuse, il Cassino rilancia le sue ambizioni di classifica. In Eccellenza ciociare protagoniste

Alessandro Salines

Lo sport come passione

FLAMINIA: Reali, Onofri, Calisto (25′ pt Belli), Leonardi, Carta (8′ pt Losi), Giannetti, De Costanzo, Macri, Moretti, De Cristofari, Vittori. A disposizione: Opara, Fioravanti, Losi, Fresi, Tiozzo, Belli, Cesarini, Mastrantonio, Ruggini. Allenatore: Di Pierro.

CASSINO: Della Pietra, D’Alessandro, Mattera, Partipilo, Maraucci, Moracci, Darboe, Ricamato, Giglio, Celiento (31′ st Pintori), Tribelli (28′ st Abreu, 45′ st Clemente). A disposizione: Kuzmanovic, Di Mambro, Gernone, Brunetti, Cavaliere, Lombardi. Allenatore: Urbano.

Arbitro: Giaccaglia di Iesi.

Marcatori: 14′ pt Moracci, 27′ pt Mattera, 44′ st Moretti

Note: ammoniti Vittori, Calisto, Losi.

CARBOGNANO – Il Cassino si riprende il maltolto della gara di domenica scorsa in casa con l’Albalonga e conquista la seconda vittoria esterna della stagione. Gli azzurri espugnano il ‘Carosi Martinozzi’ di Carbognano grazie a 2 reti segnate nel primo tempo che tagliano le gambe al Flaminia sempre più in crisi malgrado il cambio di allenatore. Giglio e compagni salgono a quota 14 a ridosso delle zone nobili della classifica.

A Carbognano si gioca a porte chiuse. Il Cassino sblocca il risultato al 14′ con Moracci su punizione dalla destra che sorprende il portiere Reali. Gli azzurri amministrano il punteggio e graffiano quando possono. Ed al 27′ raddoppiano con il baby Mattera che con un tiro-cross velenoso supera Reali. La squadra di Urbano controlla il Flaminia senza rischiare più di tanto. Anche nella ripresa il copione non cambia. I viterbesi cercano di rientrare in partita senza troppa convinzione almeno fino al 43′ quando Moretti sul filo del fuorigioco traffigge Della Pietra. Qualche minuto di sofferenza per il Cassino che riesce a portare a casa il successo.

ECCELLENZA & PROMOZIONE

In Eccellenza ciociare protagoniste. Insieme Ausonia e Morolo battono le prime due e sparigliano la graduatoria dove ora comanda il Team Nuova Florida. L’Ausonia s’impone 2-1 sull’ormai ex capolista Virtus Nettuno. A segno Caiazzo e Leccese. La formazione di Campolo invece vince sul campo del Pomezia con l’acuto di Burgueno. Non ne approfitta il Città di Anagni che perde tra le mura amiche contro il Montespaccato. Successo in trasferta per il Roccasecca che rifila 3 reti (doppietta di Moka e Lombardi) alla Cavese. Pari interno per l’Arce con il Play Eur.

Dopo l’ottava giornata del campionato di Promozione, Real Cassino e Sora tengono il passo della capolista Monte San Biagio (1-0 al Pontinia). La prima batte lo Scalambra Serrone per 2-0 (doppietta di Grillo), i bianconeri espugnano Priverno con Gigli e Recchia. Entrambe sono seconde ad 1 lunghezza dai pontini. Perde terreno il Monte San Giovanni ko in casa per mano della Pro Calcio Lenola. Nell’altro derby il Tecchiena regola l’Arpino. Reti di D’Arpino su rigore e di Colasanti. Sconfitta per l’Alatri a Gaeta, pari tra Casalvieri e Sporting Vodice.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright