Calciomercato * Terranova e il Frosinone, c’è il bis (di G.Lanzi)

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

 

 

Il difensore del Sassuolo freme dalla voglia di tornare per mettersi alle spalle due gravi infortuni
Terranova e il Frosinone, c’è il bis
Csurko verso il rientro allo Shakhtar. Verso il derby: il Latina perde Dellafiore per squalifica

 

A volte ritornano. E per loro si fa sempre uno strappo alla regola. Il Frosinone è infatti vicinissimo all’ingaggio del difensore centrale Emanuele Terranova (’87), già giallazzurro nella sfortunata stagione che coincise con la retrocessione in Lega Pro. Curiosità: Terranova è di Mazara del Vallo, a due passi da Marsala, la città che ha dato i natali a Pasquale Marino.

Il ragazzo, al Sassuolo dall’estate del 2011, ha avuto due infortuni seri, al crociato anteriore di entrambe le ginocchia alle quali sono stati asportati anche due menischi. Terranova – che nel campionato attuale è sceso in campo appena 3 volte – però freme per tornare in campo, la destinazione del Frosinone la prende coma la sua grande (e doppia) rivincita. Prima dell’infortunio che gli fece saltare quasi tutto il campionato di serie A (stagione 2013-’14) con la maglia del Sassuolo – all’esordio degli emiliani nella massima serie – era considerato un emergente di grandissimo livello: la stagione precedente, quella della promozione dalla serie B dei neroverdi aveva realizzato 11 reti, un bottino eccellente per un difensore centrale con il vizio dell’inserimento nell’area avversaria, a -1 rete dal record di Materazzi.

Terranova poi torna in campo ma il 2 febbraio 2015, nella gara vinta dalla squadra emiliana sull’Inter, si abbatte su di lui l’ennesima tegola, con la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro con interessamento dei menischi. Le notizie che arrivano da Sassuolo parlano di un giocatore che, pur trovandosi fuori dal progetto tecnico, fisicamente è in condizioni discrete. Terranova andrebbe a ricomporre i 5 difensori centrali dopo che erano diventati 4 (surrogati per l’occorrenza da Matteo Ciofani) a causa dell’infortunio alla spalla che ha messo fuori causa Brighenti per tutta la stagione (il ragazzo verrà operato il giorno del derby a Villa Stuart a Roma dal professor Castagna). L’esterno offensivo Csurko invece potrebbe compiere il percorso inverso e tornare in Ucraina, allo Shakhtar, da dove sarà più facile trasferirlo su quel mercato che ha una finestra più lunga.

 

LE ALTRE DI SERIE B – L’attaccante esterno della Pro Vercelli, Mattia Sprocati (’93) è della Salernitana. La punta Jerry Mbakogu cavallo di ritorno al Carpi dal Krylya Sovetov. Il Latina – che perde l’attaccante Richmond Boakye trasferitosi alla Stella Rossa in prestito con diritto di riscatto per 18 mesi – si consola con l’arrivo dell’attaccante polacco Sasa Zivec (’91) e con quello dell’esterno offensivo Cristian Bonaiuto, classe 1992, prelevato in prestito dal Perugia. Il dg Lucchesi sta per prelevare in prestito dal Palermo l’attaccante esterno classe ’98, Simone Lo Faso. MacDonald Mariga interessa al Novara e la trattativa rientra nell’operazione snellimento. Accordo tra Vicenza e Bari per il tanto atteso trasferimento tra i ‘galletti’ pugliesi dell’attaccante Filip Raicevic, mentre Giuseppe De Luca passa al Vicenza con un conguaglio a favore dei veneti di 500 mila.

Il Vicenza deve resistere alla sirene per l’attaccante esterno Galano che in B piace a Carpi e Pisa mentre in Lega Pro c’è il Parma che mette sul tavolo 4 anni e mezzo di contratto. Nell’operazione si trasferisce in Veneto anche Doumbia atteso alla corte di Bisoli. Il Cittadella, attraverso il proprio sito ufficiale, comunica di aver acquistato l’attaccante classe 1997 Luca Vido, prelevato dal Milan in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto. I veneti ad un passo dalla mezzala Cristian D’Urso (’97) del Latina che può arrivare attraverso la Roma.

L’infortunio di Eramo e la squalifica di Del Pinto costringono il Benevento a tornare sul mercato: trattativa aperta con il Novara per Nicolas Viola. Nel frattempo però il nome nuovo è il bulgaro Tonev, ex del Frosinone, che non ha trovato spazio nel Crotone e che i sanniti hanno ‘scippato’ al Bari. La Pro Vercelli dopo Vives prende dalla Juve Stabia Evans Osei, centrocampista classe 1997 in prestito. L’Entella pensa al ritorno dell’attaccante Ettore Marchi che piace anche alla Ternana. Il Trapani puntella il reparto offensivo con l’arrivo di Jacopo Manconi, classe ’94 che arriva in Sicilia dalla Reggiana via Novara. Alla corte di Calori arriva il difensore Cason dall’Atalanta dopo aver trascorso la prima metà della stagione alla Ternana. Parte il portiere Farelli che si accasa all’Arezzo in Lega Pro.

Il Pisa ha ufficializzato l’arrivo in prestito dall’Inter del centrocampista classe 1997, Loris Zonta, capitano della Primavera neroazzurra.

 

VERSO IL DERBY, OUT DELLAFIORE – Il Latina, sconfitto a La Spezia 3-2 (nel finale da 3-0 per i liguri alla rimonta solo accarezzata con l’ultimo tiro di Insigne al 94’ ma la squadra di Di Carlo era in 10 dal 14’ della ripresa), in vista della sfida di sabato al ‘Francioni’ contro il Frosinone perde il centrale difensivo Hernan Dellafiore per squalifica (era diffidato, è stato ammonito). La squadra di Vivarini – che nella sua carriera di calciatore ha giocato cpn la maglia del Ferentino e dell’Isolaliri di Carletto Orlandi – resta a +1 dalla zona playout.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright