Il Cassino punta al riscatto ma il Rieti è uno squadrone (di A. Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

 

 

CALCIO DILETTANTI / Seconda giornata in Eccellenza e Promozione. Il Sora ospita il Mistral
Il Cassino confida nella spinta del ‘Salveti’
per affondare la corazzata Rieti

Esordio in casa per gli azzurri che vogliono muovere la classifica dopo il passo falso di Ostia

 

 

L’emozione per il debutto al ‘Salveti’ che riabbraccia un campionato nazionale. La voglia di riscatto dopo la sconfitta alla prima giornata nella tana dell’Ostiamare. La consapevolezza di affrontare la squadra favorita alla promozione in serie C. Il Cassino domani pomeriggio alle 15 sfida il Rieti e deve muovere la classifica. Gli azzurri confidano nella spinta dei tifosi che dovranno rappresentare il dodicesimo uomo in campo. E non è una frase fatta.

Il tecnico cassinate Corrado Urbano ha preparato la partita nei minimi dettagli. Conosce benissimo il potenziale del Rieti che al debutto ha strapazzato (6-0) il Latina ed annovera giocatori importanti tra i quali Matteo Dionisi, fratello del bomber del Frosinone, Cuffa, Scardala, Cericola, Marcheggiani, Tirelli e Scotto. La squadra di Parlato gioca in velocità ed attacca in forze. “Sappiamo come affrontare il Rieti – ha detto Urbano – Sarà fondamentale limitare al massimo gli errori”. La formazione è top secret come anche il modulo. Urbano ha ampia scelta.

Carmine Parlato, allenatore del Rieti, non si fida: “Dobbiamo cancellare immediatamente dalla testa quanto accaduto domenica – dice – Vittorie come quelle maturate contro il Latina vanno gestite soprattutto da un punto di vista psicologico: creano euforia e consapevolezza delle proprie potenzialità, ma potrebbero avere l’effetto contrario. Archiviamo, resettiamo e cambiamo totalmente copione. Cassino è tutta un’altra storia. Loro vengono da una sconfitta, giocano in casa e sicuramente vogliono fare bene per rimettersi in carreggiata. Rispettiamo l’avversario, lo affronteremo a viso aperto consapevoli delle nostre qualità, ma anche consci delle loro caratteristiche. Sin dal primo minuto voglio vedere una squadra che ha voglia di lottare su ogni pallone, all’occorrenza anche pratica. Un campionato è fatto di 34 battaglie, noi ne abbiamo vinta soltanto una: ne mancano ancora 33”.

 

ECCELLENZA&PROMOZIONE

Seconda giornata nei due principali campionati laziali. In Eccellenza spicca il derby Anagni-Roccasecca. I biancorossi sono reduci dal successo esterno a Roma contro l’Almas mentre il Roccasecca vuole riscattare il ko interno con la matricola Ausonia. Quest’ultima ospita il Formia e punta alla seconda vittoria. L’Arce aspetta l’Audace, trasferta per il Morolo a Nettuno. Impegno esterno pure per il Colleferro sul campo del Play Eur.
Il Sora in Promozione cerca il secondo successo dopo quello conquistato ad Alatri. Al ‘Tomei’ arriva il Mistral, battuto una settimana fa dal Tecchiena che riceve la visita del Casalvieri. Derby tra Monte San Giovanni Campano e Serrrone. Trasferte in terra pontina per il Real Cassino a Gaeta, per l’Alatri a Pontinia e per l’Arpino a Priverno.
 

 

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright