Frosinone, 94 minuti da infarto ma con l’Entella è 2-3

Giallazzurri sul 2-0 dopo 26' grazie alle reti di Maiello su punizione e Ariaudo sottomisura ma l'Entella colpisce 2 traverse e al 3' della ripresa agguanta il 2-2. La squadra di Nesta sa soffrire e nel momento peggiore è l'ex del Las Palmas che confeziona il gol-vittoria

Giovanni Lanzi
Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

Virtus Entella – Frosinone 2-3 Tabellini

VIRTUS ENTELLA  (4-3-1-2): Russo; Cleur, Chiosa, Pellizzer, Costa; Koutsoupias, Paolucci, Settembrini (25’ st Dragomir); Schenetti (35’ st Morosini), Capello (25’ st De Luca), Brunori (35’ st Rodriguez).

A disposizione: Borra, Nizzetto, Poli, Cardoselli, De Col, Coppolaro, Brescianini, Pavic.

Allenatore: Vivarini.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Szyminski, Ariaudo, Curado (44’ st Brighenti); Zampano, Rodhen (16’ st Boloca), Maiello, Kastanos, D’Elia (16’ st Salvi); Iemmello, Novakovich.

A disposizione: Trovato, Vettorel, Gori, Carraro, Vitale M., Parzyszek, Vitale L.

Allenatore: Nesta.

Arbitro: Signor Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco; assistenti Sigg. Orlando Pagnotta della sezione di Nocera Inferiore (Sa) e Robert Avalos della sezione di Legnano (Mi); Quarto Uomo designato Signor Manuel Volpi della sezione di Arezzo.

Marcatore: 17’ pt Maiello, 26’ pt Ariaudo, 35’ pt Curado (autogol), 3’ st Schenetti, 31’ st Iemmello.

Note: partita a porte chiuse; angoli: 5-3 per l’Entella; ammoniti: 25’ pt Chiosa, 40’ pt Curado, 1’ st Paolucci, 10’ st Costa, 12’ st Koutsoupias, 13’ st Rohden, 46’ st Zampano; recuperi: 4’ st.

La formazione titolare del Frosinone a Chiavari

Dopo 10 giornate di astinenza il Frosinone passa all’incasso di una vittoria voluta ma ottenuta col cuore in gola grazie ad una perla di Iemmello. Giallazzurri dalle Alpi alle Piramidi dal Manzanarre al Reno nel giro di 94’ nel quali vanno sul 2-0 al 26’ del primo tempo, subiscono la rimonta dell’Entella sul 2-2 al 3’ della ripresa e poi passano definitivamente a condurre. Nel bel mezzo due traverse dei liguri e una grandissima parate di Bardi sul risultato di 2-2.

Cuore e carattere dei giallazzurri che ritrovanno morale e tre punti.

LA SFIDA A SCACCHI

Vivarini si affida al 4-3-1-2 con Russo tra i pali, Chiosa e Pellizzer centrali di difesa, Cleur e Costa partono bassi sulle rispettive corsie. Paolucci è il regista della mediana, Koutsoupias e Settembrini gli interni, quindi Schenetti alle spalle di Brunori Sandri e l’ex Venezia, Capello.

Nella 3-5-2 di partenza del Frosinone due le novità rispetto alla partita pareggiata ad Ascoli. Davanti a Bardi è Szyminski che rileva lo squalificato Capuano ma è Curado che passa sul centrosinistra con Ariaudo al centro. Zona centrale della mediana confermata: Maiello in regia, Rohden e Kastanos mezze ali con la solita licenza di inserimento. Quindi l’altro avvicendamento, questa volta di natura tecnica, è sulla corsia di destra dove si riprende il posto Zampano, rientrato dal turno di stop comminato dal Giudice. Dalla parte opposta c’è l’omologo di fascia sinistra D’Elia. In attacco la coppia Iemmello-Novakovich che cerca l’intesa e i soprattutto i gol. Non ci sono per noie muscolari nella settimana di avvicinamento alla trasferta sia Millico e Brignola mentre Ciano dovrebbe essere sulla via del recupero.

ENTELLA SULLA TRAVERSA, MAIELLO IN GOL
Entella-Frosinone, la gioia dopo il goal

È la squadra di casa che va vicina al vantaggio dopo 3’, con Capello che si trova davanti a Bardi su un tocco dentro di Paolucci, lo chiude bene Szyminski al momento del tiro.

Tutti in linea i giallazzurri e ottima la lettura del centrale polacco che ha seguito il movimento dell’ex attaccante del Venezia.

È la squadra di Vivarini che fa possesso, al 6’ Schenetti dal vertice sinistro dell’area grande lascia partire un destro che Bardi para comodamente. Errore di Zampano al 7’, va via Brunori che lascia partire una bordata, pallone che scheggia la traversa ed esce con Bardi che dà l’impressione di essere sulla traiettoria.

Liguri aggressivi, giallazzurri sulle gambe: dopo 9’ nemmeno una trama dalla cintola in su e pallone sempre a spasso tra i piedi dei giocatori in maglia biancoceleste. Flash giallazzurro all’11’, Maiello ai 25 alza un pallone per Novakovich che detta il passaggio col movimento ma non ci arriva sull’uscita di Russo. Ottima la giocata del regista giallazzurro, ad eludere la barriera di gambe dei giocatori di casa.

La manovra giallazzurra cerca Iemmello, pallone di Ariaudo per l’ex attaccante del Las Palmas atterrato al limite da Pellizzer. Posizione interessante che Maiello non si fa sfuggire, con una rasoiata di destro infila sul proprio angolo il portiere Russo. Frosinone avanti.

Ma la squadra di casa sfiora il pareggio: angolo di Schenetti, arriva in terzo tempo Costa che alza di poco. Difendenti giallazzurri non impeccabili.

RADDOPPIO E TRAVERSE

Sul vantaggio non cambia il canovaccio della partita: l’Entella continua a tessera la propria tela, il Frosinone stenta a confezionare palloni giocabili dalla cintola in su dove Maiello non trova ancora il sostegno di Rohden.

Frosinone in vantaggio dopo due incursioni

Ma il Frosinone rimette la testa nell’area ligure e raddoppia: Zampano conquista un angolo, Maiello disegna per la testa di Szyminski, Ariaudo sottomisura ribadisce a rete.

Poco prima della mezz’ora è ancora la traversa a dire di no sul tiro del solito Brunori, con la mano di richiamo Bardi sembra sfiorare la sfera.

IL FROSINONE SI SPEGNE

Il Frosinone all’improvviso stacca la spina, non riesce a far filtro adeguato in mezzo al campo, non riparte in contropiede e di conseguenza dà campo alla squadra di casa. Szyminski in tempo di… pace, senza pressioni, combina un pastrocchio al limite dell’area ma gli attaccanti di casa cincischiano anche per la grande copertura di Ariaudo che prima ritarda l’azione di Brunori e poi salva a due passi da Bardi.

L’Entella ci crede ma il Frosinone è ancora ingenuo e concede un angolo alla squadra di Vivarini. Pallone che la difesa non spazza come si deve nel traffico, Schenetti è in netta posizione di offside ma butta un pallone maligno davanti a Bardi, Curado fa autogol. Il black-out costa un gol ma ancora una volta pesa la mancanza del Var. L’Entella gioca sul fallo sistematico su Maiello, l’incerto signor Maggioni lascia correre.

Il tempo si chiude con il Frosinone in vantaggio 2-1 e l’Entella rimane in partita.

BARDI MIRACOLOSO. FROSINONE ALL’ANGOLO
Il Frosinone in black.out

L’Entella si riaffaccia al limite dell’area giallazzurra, a centrocampo corsie libere, Ariaudo frana su Brunori ed è punizione dai 16 metri in posizione centrale. Parabola di destro di Schenetti, pallone che si infila nell’angolo opposto a quello in cui è posizionato Bardi e 2-2. Frosinone in bambola.

L’Entella risale sull’onda, la squadra di Nesta dopo il 2-0 non ha più ingranato le marce. Il Frosinone aggrappato alle giocate dei singoli, nel frattempo piovono i gialli sulle spalle dei liguri. Iemmello lancia Zampan che però tarda a capire cosa fare.

Adesso è battaglia. Rohden prima rimedia un giallo, poi sbaglia un gol fatto sul dettato di prima intenzione Maiello-Novakovich. Esce Rohden per Boloca al 16’, Nesta vuole evitare un altro giallo sulle spalle dello spento svedese, esce anche D’Elia – compito ordinato ma senza acuti – per Salvi.

Iemmello sbaglia e concede il contropiede all’Entella, pallone di Capello per Schenetti con Bardi che devia come può in angolo rischiando anche la carambola in rete. Ma è Bardi che salva il risultato su Brunori che aveva tagliato in due centrocampo e difesa giallazzurra, provvidenziale la mano sinistra sul tiro destinato al 3-2.

GRAN GOL DI IEMMELLO PER IL SORPASSO

De Luca e Dragomir per Capello e Settembrini al 25’ nell’Entella. Un minuto dopo Kastanos serve Iemmello, diagonale sul quale non allunga le leve Novakovich. Gomitata di Chiosa in bocca ad Ariaudo, il difensore è ammonito ma per l’arbitro è normale amministrazione.

Iemmello dopo la perla del 3-2

Sulla ripartenza Costa atterra Novakovich, se ne va Iemmello che si sciroppa 50 metri di campo e sull’uscita di Russo infila il 3-2. Ma l’arbitro sorvola su tre falli di gioocatori ammoniti: Chiosa su Ariaudo, Paolucci su Maiello e Costa su Novakovich prima della rete del vantaggio giallazzurro. Sul contropiede è Kastanos che fallisce il 4-2 sul tocco di Iemmello.

Altri due cambi per i liguri: Rodriguez per Brunori e Morosini per Schenetti. L’Entella a testa bassa, ancora una punizione stavolta ai 23 metri sempre in posizione centrale. Ed è Paolucci che con destro a giro sfiora l’incrocio alla sinistra di Bardi. Il signor Maggioni sorvola ancora su un fallo a Zampano, l’Entella si rituffa con la forza della disperazione della squadra di Vivarini.

Si fa male  Curado a 1’ dal 90’, dentro Brighenti. Ammonito Zampano sul tentativo di percussione di Cleur ma sulla punizione stringe le maglia la difesa di Nesta e il pericolo sfuma.

Il pallone nei 4’ di recupero è sempre tra i piedi dei giocatori della squadra di casa, il triplice fischio finale porta in dote una vittoria d’oro dopo 10 giornate di astinenza.