Le… paGGelle giallazzurre (di S.Pizzutelli)

Stefano Pizzutelli

 

di STEFANO PIZZUTELLI
Blogger (quando ne ha tempo)

 

Caro, caro, dimmi una cosa bella per Natale
Si bbella accome alla stella cometa!
“Perché non mi dici che sono bella come un gol di Dionisi al 95mo la Vigilia di Natale?”

Scusa, ho esagerato
 
La urità è che le streghe, se era Aulin, co chelle zucche e le atre cose, ancora ancora, ma è Natale i nui tenamo Dio(nisi) i issi Cragno, n’uttro che pareua glie gemelle de Perin, pe come rompeva. I so ditte tutte

BARDI: Dopo la parata che ha fatto, Ciciretti è ditte “Ma che cazzo gioco a fa’, se ci sta chisse in porta” e ha chiesto la sostituzione.
 
PRYYMA: de ciocca le chiappa tutte Spongebob. Mi chiedo come mai, dato che tè la ciocca quadrata, gli pallone non se buca.
 
ARIAUDO: quand’ha fatto le falle de rigore i steua già ammonito, ha fatto finta di niente. Ha cominciato a dì: “Stonghe qua pe caso, so no stiuard, so chiglie che trascina la pubblicità tra gli prime e gli secondo tempo”. I l’albritre s’è scordato d’ammonillo.
 
BRIGHENTI: Spalla di titanio ha fatto gli primi tre lanci fuori misura di trenta metri. Poi si so’ accorti che teneua gli scarpini di Kragl, che so’ rinforzati in punta da n’acciaieria di Moenchengladbach.

 

MATTEO: s’è truuate denanzi chiglie cauaglie de Cissè, che coreua acome n’addannato. Stanotte s’è suegliato cogli sudori freddi. S’era sognato che le prossime tre partite teneua da marcà, nell’ordine, Tierrì Anrì, Bolt i Mike Taison

 

GORI: Glie Cobra è tornato a moccicà gli osse puzzigli degli avversari. A ne certe punte ha fatto quattro giravolte in miese agli campe con n’avversarie addosso, che tutti gli atri giocatori se so fermati pe udé come iva a finì.

 

SAMMARCO: Se Dio ha fatto scrive uno dei quattro uangeli a Sammarco un motivo ci sarà.

 

KRAGL: Glie boscaiolo pazzo, ha tirato tre punizioni: la prima è segnate, la seconda ha bucato la rete che protegge la curva i la terza è sfasciate tutti gli vetri degli Grattacele Edera i Zeppieri c’ha fatto causa.

 

MAZZOTTA: Brighenti c’è ditte: corri ragazzo vai, fatti la fascia e non tornà cchiù qua arrete che voglio fa Natale in santa pace.

 

DANIEL: se segnaua chiglie gol in acrobazzia calava Cristo e ci diceva: vai per il mondo a predicare calcio, Messia

 

DIO(NISI): Solo dopo il gol, quanne che gli pallone agli nouantacinquesimo è entrato, Cragno è capite che Dio(nisi) è come agli cavaliere nero della barzelletta di Giggi Proietti. Para, iettati, salva il risultato, ma ricordati, Cragno: a Dio(nisi) nu je devi cacà er cazzo.

 

MARINO: Marinomarinomarinotivoglioalpiùprestosposar continua a vincere sfruttando al massimo le palle inattive. Argomento sul quale, mio malgrado, sono ferratissimo.

 

E, come sempre, Forza Frosinone

Foto: copyright Mario Salati, per gentile concessione dell’autore
§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright