Un Frosinone Made in Usa abbatte anche la Salernitana

Foto © Mario Salati per alessioporcu.it

Il Frosinone centra la sesta vittoria di fila. Solita praticità e solidità della squadra di Nesta. Novakovich firma la sua terza rete. Record di vittorie consecutive nella storia dei canarini tra i Cadetti. Bardi imbattuto da 577'. La gara: nei primi 25' possesso garanata, poi salgono in cattedra Maiello & soci. Al 95' Migliorini fallisce il pari

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohden, Maiello, Haas, D’Elia; Novakovich, Dionisi.

A disposizione: Iacobucci, Trovato, Krajnc, Szyminski, Beghetto, Zampano, Tibuzzi, Vitale, Citro, Luciani.

Allenatore: Nesta.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine, Akpa Apro, Dziczek, Maistro, Lopez; Jallow, Gondo.

A disposizione: Vannucchi, Billong, Cerci, Capezzi, Karo, Cicerelli, Herteaux, Giannetti.

Allenatore: Ventura.

Arbitro: signor Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata; assistenti sigg. Pasquale Capaldo di Napoli ed Edoardo Raspollini di Livorno; Quarto Uomo sig. Valerio Marini di Roma 1.

Note: spettatori totali 11.523; abbonamenti 10.406; paganti 1.117 di cui biglietti ospiti 455; incasso totale: euro 72.086,99 (incluso rateo abbonati); angoli: 6-1 per il Frosinone; ammoniti: 9’ pt Capuano, 28’ pt  Maistro; recuperi: 4’ pt.

Sesta vittoria di fila, quinto successo per 1-0, 14esimo clean sheet, secondo posto assoluto a +3 sul Crotone in una giornata favorevolissima per la squadra di Nesta. Decide Novakovich con un gran colpo di testa al 21’ della ripresa. Tripudio giallazzurro al triplice fischio finale di una partita che solo al 94’ e 50” ha visto i granata sfiorare il pareggio. Ma sarebbe stata una beffa. E nel frattempo la porta di Bardi è imbattuta da 576’, senza considerare i minuti di recupero.

GLI SCHIERAMENTI

Frosinone-Salernitana © Mario Salati per alessioporcu.it

Nesta ripresenta il Frosinone tutto compreso ‘giocatori-assetto’ che ha sbancato il ‘San Vito Marulla’ di Cosenza. Bardi a difesa dei pali, da destra a sinistra davanti a lui ci sono Brighenti, Ariaudo e Capuano. In mezzo al campo il play basso è Maiello, Rohden e Haas le mezze ali, Salvi a destra e D’Elia confermato a sinistra. Quindi i goleador in Sila, Dionisi e Novakovich.

Ventura si mette a specchio, quindi anche per la Salernitana il classico 3-5-2. Davanti a Micai la difesa la comanda Migliorini con Jaroszynski sul centrodestra e l’ex Pisa Aya sul centrosinistra. Kiyine è il cursore a destra, Lopez a sinistra, Dziczek è il play, le mezze ali sono il rientrante Akpa Apro e l’ex del Rieti, Maistro. In attacco Jallow in coppia con Gondo.

SCHERMAGLIE TATTICHE

La prima parata, in presa alta, è di Bardi su un cross da destra di Akpa Apro. In avvio è partita a scacchi tra le due squadre. Attenzione a marcature e distanze, il Frosinone lascia il possesso in questa fase ai granata. Ed è il canovaccio di tante partite dei giallazzurri.

Al 4’ da un cross da destra di Kiyine prova il tiro al volo Lopez appena dentro l’area di rigore, pallone rimpallato da Brighenti. Lungo palleggio dei granata al 5’, alla fine tenta il tiro Kiyine ma la conclusione è facile preda di Bardi. Il primo cartellino giallo lo prende Capuano per un fallo sotto la Tribuna Est su Akpa Apro. Al 10’ un fallo evidente di Aya su Maiello nell’area davanti a Bardi, il signor Sacchi concede l’angolo sul quale la difesa giallazzurra copre bene.

Maggiore pressione dei campani, il Frosinone in questa fase fa fatica a tenere il pallone. Al 12’ si accende il centrocampo canarino, pallone filtrante di Haas per Dionisi atterrato da Migliorini. Palla maligna di Maiello, Lopez manda in angolo ad evitare il tocco da distanza ravvicinata di Brighenti.

SALE DI TONO IL FROSINONE

Frosinone-Salernitana © Mario Salati per alessioporcu.it

Il palleggio della Salernitana parte dal basso, il Frosinone non si alza e quindi evita di scoprire spazi vitali sui tentativi di ripartenza dei granata.

Una collisione in area tra Brighenti e Gondo al 18’ sulla rimessa di Lopez costringe i due alle cure dei sanitari. Il Frosinone si fa vedere dalle parti di Micai al 22’, cross di Rohden e controcross di D’Elia ma la parabola dell’ex ascolano esce dalla linea di fondo.

La partita vive toni agonistici bassi con le due squadre che prolungano la fase di studio per cercare punti deboli nel campo opposto. Il Frosinone non ha fretta nelle giocate ma all’improvviso sale di tono. Al 29’ Dionisi accelera, Maistro per fermarlo deve ricorrere alle maniere forti e rimedia un giallo. Sulla pennellata di Maiello, è lo stesso Maistro che chiude in angolo sull’attacco di Salvi che nel frattempo era andato a saltare a sinistra.

Si prosegue e c’è un fallaccio di Kiyine su D’Elia meritevole di un giallo, per Sacchi solo richiamo verbale. Al 32’ il Frosinone gioca tutto in velocità ma non al meglio sfrutta un duetto Novakovich-Dionisi-Novakovich che con la porta spalancata non tenta il tiro ma cerca l’assist per il compagno, alla fine la difesa ospite libera.

Un minuto dopo ancora Frosinone: controllo e tiro di Dionisi dalla mattonella di proprietà, Micai si accartoccia e para. Quindi un buon pallone in area per Novakovich al 36’ ma l’americano non controlla sul ringhio di Aya da ottima posizione ma di spalle alla porta.

SOLO FROSINONE

Frosinone-Salernitana © Mario Salati per alessioporcu.it

È Dionisi l’uomo-ovunque del Frosinone e allora deve ricorrere alle maniere forti Akpa Apro in ripiegamento sotto la tribuna centrale.

Sulla punizione di Maiello tagliatissima nessuno interviene ed è ancora Dionisi a rimanere a terra al centro dell’area di rigore probabilmente per un colpo (fortuito?) al parte sinistra del volto.

Finale del Frosinone e difesa della Salernitana in pressione. Spinge in attacco il Frosinone che al 45’ sfiora il vantaggio con Dionisi, controllo e tiro da tre metri, pallone addosso a Jaroszynski e poi in angolo. Il minuto di recupero di allunga a 4’ ma non succede più nulla.

ROHDEN SFIORA IL VANTAGGIO

Si riparte senza modifiche negli schieramenti ma è subito occasione ghiotta per il Frosinone, salva il polacco Dziczek in areacon la pressione di Dionisi alla ricerca del gol dell’ex. Si accende anche la miccia di Rohden che si infila in posizione centrale, botta e respinta di Migliorini che mura allungando per terra i quasi 2 metri di altezza.

Prende confidenza e spazio lo svedese che al 4’ però non si fida, cerca Novakovich e la difesa granata salva in fallo laterale. È un bel Frosinone al 7’: palla dentro di Dionisi per Novakovich che la difende bene e aspetta l’arrivo di Maiello, destro alto da posizione centrale al limite dell’area. Sale in cielo Rohden all’8’ sulla punizione di Maiello sotto la tribuna, Micai è battuto ma la palla sfiora il palo alla sua sinistra.

Frosinone-Salernitana © Foto Grillotti

La risposta della Salernitana è nel passaggio filtrante di Jallow per Maistro, grande chiusura di Salvi a due passi dal dischetto e poi pallone tra le braccia di Bardi. Un pallone interessante di Maiello per Novakovich in area al 14’, l’americano piomba a terra ma non sembra ci sia il fallo alle spalle di Joroszynki.

Arrivano anche un paio di gialli in sequenza – per Maistro, Ariaudo, Brighenti (più palle che gamba di Maistro) e Migliorini – perché adesso la partita ha alzato anche il livello di agonismo.

HAAS DETTA NOVAKOVICH SBLOCCA

Buon momento per i campani poco prima della mezzora, il Frosinone dà l’impressione di voler ricaricare le batterie. Ma adesso la partita si fa anche bella e aperta. E il Frosinone passa con un’azione insistita partita dai piedi di Haas e rifinita dallo stesso svizzero sulla testa di Novakovich che spolvera la sfera e infila alle spalle di Micai prendendo il tempo a Migliorini.

Terzo gol dell’americano e allora la curva Nord gli dedica un meritatissimo coro nell’esaltazione totale che proietta in campo tutta la panchina giallazzurra.

Protesta il Frosinone per un tocco di braccio di Gondo sulla punizione di Maiello, l’attaccante cerca di togliere il braccio sinistro ma il pallone lo colpisce nettamente ma non per l’arbitro Sacchi.

Nella Salernitana dentro Cerci al 34’, fuori Gondo. E 1’ dopo esce anche Akpa Apro rilevato da Capezzi. In sequenza out Kiyine per Cicerelli. Ventura spende i tre cambi nel giro di 3’.

MIGLIORINI FALLISCE, FROSINONE ALLE STELLE

Frosinone-Salernitana © Foto Grillotti

Spinge adesso la Salernitana. A pieno regime. E il Frosinone non si vergogna a sparare qualche pallone in tribuna. La squadra di Nesta si difende tutta sotto la linea della palla. E lo fa con intelligenza, calma, attenzione ed esperienza. Salvi guadagna una punizione che però i giallazzurri sfruttano male.

Un ‘incontro ravvicinato ma fortuito tra Lopez e Dionisi ma tutto si risolve. A 1’ dal 90’ difende bene Ariaudo su Cerci che commette fallo. Cinque i minuti di recupero. Con il Frosinone che cerca di addormentare quello che resta della gara, con Dionisi che conquista un angolo di furbizia. Sale l’urlo della Nord e di tutto lo stadio. E il Frosinone conquista un altro angolo.

Negli ultimi 120’ continui ribaltamenti di fronte. E Migliorini a 10” dal 95’ non chiude a rete una occasionissima. Il Frosinone vince e torna da solo in vetta alla classifica.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright