Le pagelle di Frosinone – Trapani * Podio & Contropodio

Podio e contropodio di Frosinone-Trapani. Gli episodi chiave e gli uomini protagonisti in positivo ed in negativo nella gara.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

PODIO 

Ciano

Ha ragione lo speaker dello stadio. Si porta a casa il pallone della partita dopo la tripletta che decide la sfida. Un tris che lo proietta a quota cinque nella classifica marcatori. Pronti e via. Ciano si prende subito  la scena firmando la rete del vantaggio che dovrebbe mettere la gara in discesa. Nella ripresa raddoppia col brivido: Carnesecchi gli para il rigore ma nulla può sulla ribattuta. Tra l’altro era stato lui ad avviare il contropiede lanciando in profondità Paganini poi atterrato da Jakimoski. 

Poco dopo trasforma una punizione dal limite per un fallo ancora su Paganini. Protagonista assoluto del match. Con un Ciano così i tifosi possono sognare.

Paganini

Grande rientro dopo le tre giornate di squalifica. Entra in tutti e tre i gol del Frosinone. In apertura serve l’assist per Ciano che vale l’1-0. Nel secondo tempo gioca più avanzato e si procura i falli dai quali nascono la seconda e terza rete. Due guizzi alla Paganini. Velocità, tecnica e tempismo. Per il resto partita piena di corsa e temperamento. Attacca e difende con la stessa efficacia.

Bardi

In una gara vinta per 3-0 sembrerà strano assegnare un posto sul podio al portiere ed invece Bardi lo merita tutto. Nel primo tempo con il Trapani proteso alla ricerca del pari e il Frosinone in sofferenza ha salvato baracca e burattini con un paio di parate importanti. In particolare quella sul tiro di Cauz al 27’. Una prodezza probabilmente decisiva nell’economia del match. Molto sicuro e determinato, anche nella ripresa deve intervenire sulla conclusione di Scaglia che poteva riaprire i giochi. 

CONTROPODIO

Novakovich

Nesta gli concede un’altra chance dall’inizio. Non gli manca la buona volontà. Si batte e si sbatte su tutto il fronte d’attacco senza trovare l’acuto vincente. Talvolta viene tradito dalla voglia di strafare e di mettersi in luce. Meglio come rifinitore che come finalizzatore. Per due volte infatti manda in porta Tribuzzi e Ciano. Soffre maledettamente la marcatura ruvida dei difensori avversari. Sembra rendere di più quando entra in corsa.

Gori

Seconda partita di fila per il centrocampista ciociaro. Stavolta Nesta lo utilizza da mezzala destra. A Cremona aveva giocato da regista davanti alla difesa e si era disimpegnato meglio. Soprattutto nel primo tempo non brilla in una squadra che ha faticato soprattutto nel palleggio. Gioca di mestiere, il trio di centrocampisti del Trapani e la posizione di Moscati tra le linee danno filo da torcere. Tenta qualche sortita senza la giusta lucidità. Al 22’ della ripresa prova a sorprendere Carnesecchi dalla distanza ma non è preciso.

Brighenti

La gara è sufficiente ma quel giallo al 16’ della ripresa pesa e pure parecchio. Un’ammonizione tra l’altro evitabile. Il capitano infatti verrà squalificato e dovrà saltare la delicata trasferta di Cittadella. Peccato perché per il Frosinone sarà un’assenza importante per gli equilibri di una difesa che continua a dare garanzie e per la seconda volta non ha subito reti. Giallo a parte, gioca un match senza sbavature particolari. Conferma il buon momento di forma.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright