Cara Befana, qualcuno vuole in regalo un pezzo di Frosinone…

Marco Gabriele

di MARCO GABRIELE
già Arbitro Can Serie A
Commentatore sportivo

 

Cara Befana…
sono passati molti anni dalle mie corse verso il camino, del 6 Gennaio mattina. Era sempre tanta la curiosità di vedere cosa mi avessi lasciato nella calza, che la sera prima con i miei nonni, avevo cura di mettere alla giusta distanza dalla brace. Il timore di allora, era che prendesse fuoco, e che non avresti potuto lasciarmi nulla.

Oggi invece mi sento di disturbarti perché ho un timore diverso, quello che mi porti via qualcosa, o meglio, qualcuno dei campioni della mia squadra del cuore.

Ieri al Matusa, vedevo molte persone scrivere durante la partita, è vero che non stavano scrivendo a te, ma i loro appunti finiranno in qualche lettera che, a Gennaio, finirà al Presidente Stirpe.

È vero: ormai sono anni che la nostra tribuna è diventata un salotto buono. Però ieri erano molti gli osservatori dai volti noti. C’era addirittura il presidente di una squadra di serie A. Un caro amico, abbiamo lavorato molti anni insieme ancor prima che si affacciasse al mondo del calcio, nel quale, in pochi anni sta dimostrato di saperci fare, è stato capace di valorizzare i giovani della propria squadra, come pochi altri in questi anni. L’ultimo gioiello, del quale mai si sarebbe privato, come gli altri del resto, ma ha dovuto farlo per ovvi motivi di bilancio, è stato Lapadula.

Conoscendo i suoi molteplici impegni, mi viene difficile credere a ciò che mi ha detto: era di passaggio a Frosinone perché diretto a Roma per seguire la sua squadra. Agli amici le bugie veniali si perdonano, se dette nell’ambito calcistico poi…

Siamo primi in classifica con una squadra che gioca un calcio da manuale, un allenatore che sta esaltando le capacità dei singoli. Per ognuno è stato capace di trovare una posizione che li fa rendere al meglio, le migliori trame di gioco viste finora al Matusa.

Cara Befana, dalla cura con cui da sempre, sai scegliere le scarpe bullonate, i palloni e i completi, mi viene da pensare che ti intendi anche di calcio, converrai quindi con me, che i timori non sono infondati.

Sono certo farai quanto nelle tue possibilità. A proposito, per noi grandi il carbone non sarà mai abbastanza, ai più piccoli invece, riserva le tue solite attenzioni, esaudisci i loro desideri, lo meritano tutti.

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright