Il calcio mondiale celebra la “leggenda” Alessandro Nesta

Il tecnico giallazzurro compie 44 anni e riceve il giusto tributo. L'Uefa lo festeggia definendolo "an italian legend". Frosinone, Milan e Lazio gli dedicano post di auguri. Articoli e video lo celebrano in patria e all'estero. L'ex difensore ringrazia e insieme ai campioni del mondo del 2006 lancia una raccolta di fondi da destinare alla Croce Rossa nella battaglia contro il coronavirus.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

“An Italian legend was born #OTD in 1976. Happy birthday Alessandro Nesta!“. Tradotto: “È nata una leggenda italiana italiana in questo giorno nel 1976. Buon compleanno Alessandro Nesta“. Un tweet con tanto di video emozionale del profilo ufficiale dell’Uefa Champions League “incorona” il tecnico del Frosinone nel giorno del suo 44° compleanno.

Lo incorona a leggenda del calcio mondiale. Un grande omaggio riconosciuto a pochi calciatori e che  inorgoglisce il club giallazzurro e i suoi tifosi. Malgrado l’emergenza coronavirus, il calcio celebra i 44 anni di Nesta. Una valanga di messaggi, articoli, video e post sui social dedicati all’allenatore che sta guidando i canarini nella corsa-promozione. E in un momento così duro per l’Italia rivivere le gesta di un campione, tra i difensori più forti di tutti i tempi, può servire ad allentare la tensione e regalare qualche attimo di serenità.

Nesta ringrazia e “torna in campo” contro il covid-19
Alessandro Nesta, gli auguri del Frosinone

Di sicuro avrebbe voluto trascorrere questo compleanno ed anche la festa del papà (ha due figli) in un altro clima. Ma purtroppo sono giorni terribili. Il tecnico del Frosinone, chiuso in casa come la maggior parte degli italiani, è impegnato nella lotta al covid-19. Insieme ai campioni del mondo del 2006 è idealmente tornato in campo lanciando una raccolta di fondi da destinare alla Croce Rossa Italiana.

«Anch’io con i miei compagni campioni del mondo del 2006 scendo di nuovo in campo per vincere una nuova sfida – ha scritto sul suo profilo instagram – Una raccolta di fondi da destinare alla Croce Rossa Italia per aiutare il nostro Paese in emergenza a causa del coronavirus. Fai parte anche tu della nostra squadra. Mi raccomando state casa e donate. Uniti vinceremo ancora“.

Sempre su instagram Nesta ha ringraziato per gli auguri e gli omaggi piovuti da più parti. Parole semplici le sue ma sicuramente sentite. 

L’omaggio di Frosinone, Milan e Lazio
Alessandro Nesta, gli auguri del Milan

Tra i primi a fare gli auguri ad Alessandro Nesta c’è stata ovviamente la società giallazzurra con un post sui canali social. Centinaia i like e i commenti dei tifosi ciociari che hanno voluto stringersi al loro tecnico.

Detto dell’omaggio dell’Uefa, il Milan sempre via social ha celebrato Nesta che ha militato in rossonero per 10 anni (326 partite e 10 gol) con 2 scudetti, 1 Coppa Italia, 2 Supercoppe italiane, 2 Champions League, 2 Supercoppe europee e 1 Mondiale per club. “Un campione d’altri tempi oggi compie 44 anni”, recita un post del Milan che ha lanciato anche una raccolta di auguri tra i tifosi.

Anche il mondo-Lazio ha voluto abbracciare il capitano dell’ultimo scudetto. La società biancoceleste gli ha reso omaggio con un post su instagram che in brevissimo tempo è stato sommerso di like e commenti. Ma anche i siti specializzati e semplici tifosi dell’Aquila hanno festeggiato l’ex difensore di tante battaglie. Romano di Cinecittà, con la Lazio è cresciuto partendo dal settore giovanile fino a vincere lo scudetto (1999-2000), 3 Coppe Italia, 1 Coppa delle Coppe e 1 Supercoppa europea. Diciassette anni indimenticabili.        

Impossibile citare tutti. Giornali e siti italiani ed internazionali hanno dedicato articoli, post e video all’ex difensore azzurro. Come non sono mancati decine di messaggi di auguri da parte di giocatori, allenatori e dirigenti. Suggestivo il collage di foto che il profilo di Skysport ha voluto regalargli. Ci sono le quattro vite di Nesta: la Lazio, il Milan, la Nazionale con la coppa del mondo alzata nel 2006 ed ora il Frosinone in veste di allenatore. E poi una breve intervista.

Alessandro Nesta, gli auguri della Lazio

Sono laziale ma ho il Milan nel cuore perché quello che mi ha dato è stato qualcosa d’importante – si legge – Il mio trasferimento al Milan fu molto strano. La mattina mi allenai a Formello, era l’ultimo giorno di mercato. Poi scese in campo Cragnotti e mi disse che ero stato venduto al Milan. Non potevo rifiutare, conoscevamo tutti i problemi del club e quella stessa sera mi sono ritrovato nello stadio San Siro di fronte a 60 mila spettatori. E’ stata dura perché non ho avuto nemmeno il tempo di capire cosa stava accadendo. Chi allenerei tra Lazio e Milan? Entrambe. L’obiettivo personale e l’ambizione  ci sono“.

Ma intanto Nesta ha due missioni. La prima è la più importante: contribuire alla lotta al covid-19 insieme agli eroi di Berlino 2006. E poi guidare il Frosinone in serie A. 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright