La Lega sforna il calendario post-covid. Si riparte domenica 21 giugno

Foto © Mario salati

L'assemblea ha deciso le date per completare il campionato. La regular season si chiuderà il 1 agosto, mentre le finali playoff si disputeranno il 16 ed il 20. Si dovrebbe giocare sempre di sabato con tre turni infrasettimanali. Istituite le cinque sostituzioni. Il Frosinone "debutterà" a Trapani.

Alessandro Salines
Alessandro Salines

Lo sport come passione

Habemus calendario. Quello post-covid. Quella della tanto agognata ripresa del campionato. L’assemblea di Lega, riunitasi in queste ore, ha disegnato la tabella di marcia ed ha assunto importanti decisioni come quella di istituire le 5 sostituzioni. Ma ora che c’è la strada, bisognerà riuscire a percorrerla tutta.

Non sarà una passeggiata. La preoccupazione principale è infatti arrivare fino in fondo, alla doppia finale playoff fissata per il 16 e 20 agosto. La spada di Damocle del protocollo sanitario, alla voce quarantena in caso di positività, incombe. E se prima del 21 giugno la regola non verrà cambiata il rischio di uno stop definitivo non è così peregrino. Comunque sia si riparte con tanta fiducia ed entusiasmo. 

Pronti e via domenica 21

Lo stadio di Ascoli nell’ultima giornata prima del lockdown

Il recupero Ascoli-Cremonese farà da antipasto il 17 giugno. Così facendo tutti e 20 i club avranno lo stesso numero di gare disputate. Il via poi domenica 21.  Dopodiché si dovrebbe giocare sempre di sabato in orari pre-serali e serali. Si sta trattando con la Rai anche per evitare l’anticipo del venerdì sera. In questo modo le squadre avranno tutte gli stessi giorni di riposo.

Tre i turni infrasettimanali (30 giugno, 14 e 28 luglio). La regular season si chiuderà il 1 agosto. Tre giorni di riposo e scatteranno i turni preliminari dei playoff (4-5 agosto). Le semifinali sono in programma l’8 e il 9 l’andata e l’11 ed il 12 il ritorno. Le finali il 16 ed il 20. In totale 111 sfide.

Una vera e propria maratona. Il programma ufficiale con gli orari verrà reso noto nei prossimi giorni dopo un confronto con le tv.

Il Frosinone riparte da Trapani

L’esultanza dopo il primo goal di Frosinone-Trapani © Mario Salati

I canarini riprenderanno la loro marcia verso la promozione domenica 21 giugno in Sicilia.

Una trasferta lunga e complicata considerando le misure che dovranno essere prese per rispettare il protocollo. In attesa dell’ufficializzazione, si può provare a ricostruire il cammino che aspetta ai ciociari. Sabato 27 allo “Stirpe” (a porte chiuse) arriverà il Cittadella. Il primo turno infrasettimanale vedrà i giallazzurri impegnati martedì 30 a Verona contro il Chievo. La marcia proseguirà con le sfide Frosinone-Spezia (4 luglio), Empoli-Frosinone (11 luglio), Frosinone-Juve Stabia (14 luglio), Pescara-Frosinone (18 luglio), Frosinone-Benevento (25 luglio), Crotone-Frosinone (28 luglio), Frosinone-Pisa (1 agosto). 

Superati i test medici e negativi i primi due tamponi, la squadra di Nesta ha ripreso gli allenamenti collettivi. Si lavora sodo per arrivare al 21 pronti per la prima sfida. È innegabile che sarà fondamentale ripartire forte. Ci sono solo 10 gare e non si può perdere tempo. Bisognerà entrare subito in clima-campionato per giocarsi le chances di promozione-diretta.   

La novità delle cinque sostituzioni

Boundesliga ripresa campionato. Dortmund Festeggiamenti

L’assemblea (per il Frosinone presente il direttore Salvatore Gualtieri) ha dato il via libera, come richiesto dalla Federazione, alle cinque sostituzioni da distribuire in un massimo di tre momenti durante la gara. Una novità importante che servirà soprattutto a limitare gli infortuni.

Dopo una lunga inattività il pericolo d’incidenti è dietro l’angolo. In Germania la percentuale d’infortunati è aumentata in maniera esponenziale. Un dato che deve far riflettere.

L’aumento quindi del numero dei cambi diventa fondamentale per preservare la salute dei calciatori che dovranno affrontare un autentico tour de force.

Piani B e C: si aspettano lumi dalla Federazione

I cadetti attendono un chiarimento dalla Federazione sul famoso piano B e C che dovrebbe essere adottato in caso di ulteriore stop al campionato. A questo punto sarà il Consiglio federale dell’8 giugno ad esprimersi su una questione che sta facendo discutere molto soprattutto in serie A.

Playoff e playout o classifica cristalizzata con l’utilizzo del famigerato algoritmo. Sono le ipotesi sul tavolo ma la Lega chiede trasparenza prima della ripresa del torneo per evitare equivoci ed eventualmente contenziosi. Lo ha scritto alla Figc  lo stesso Mauro Balata, presidente della Lega, ma lo aveva sottolineato anche il patron giallazzurro Maurizio Stirpe. E alla fine dell’assemblea lo ha ribadito Salvatore Gualtieri.