Il Frosinone punta al centro: c’è Krajnic dalla Samp

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

 

 

CALCIOMERCATO / Gucher, l’Avellino e la clausola di rescissione in caso di retrocessione. Alle spalle c’era il Perugia
Il Frosinone punta al centro: c’è Krajnic dalla Samp
Mokulu per Cocco, affare fatto ma si limano i dettagli. Tra il Frosinone e Maiello c’è un… Dezi di troppo. L’ex Blanchard fuorirosa al Carpi scatena un’asta

 

Nel Frosinone ’c’è tanta carne a cuocere in pentola. In tardissima serata il sito specializzato alfredopedulla.com ha rilanciato l’ipotesi, già circolata la scorsa estate, di un interesse del Frosinone per il difensore centrale Krajnic (sloveno, classe ’94) in prestito dalla Sampdoria al Cagliari.

C’è la posizione di Robert Gucher che non è affatto di facile interpretazione. L’austrociociaro – esattamente come si definì il ragazzo dopo i successi con la maglia del Frosinone – piace ad Avellino, piace sempre al Vicenza ma praticamente, ed a fari spenti, aveva da tempo raggiunto l’accordo con il Perugia del presidente Santopadre.

Il Frosinone però, e non da oggi, vanta ottimi rapporti con l’Avellino. Società seria e puntuale in un mondo del calcio sempre più popolato da presidenti ‘raiders’. Gucher è quindi entrato sulla lista delle primissime scelte del presidente Taccone e del tecnico Novellino. Il suo agente Hagmayr ora pare stia ragionando su una clausola nel contratto che preveda la rescissione in caso di retrocessione del club irpino. Gucher comunque si libererebbe a fine stagione a parametro zero dal Frosinone ma è complicato immaginare che possa restare.

Tutto pronto invece per accogliere l’attaccante degli irpini, Benjamin Mokulu (ha un contratto fino al 2020 con l’Avellino), che dovrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto per il Frosinone. Percorso inverso per la punta Andrea Cocco (in prestito biennale con diritto di riscatto in caso di promozione dal Pescara). A meno di sorprese affare fatto, la consegna dei moduli per le firme slitta ma sono già in cassaforte dopo l’incontro tra i massimi dirigenti delle due società che hanno messo la benedizione sul lavoro svolto dai rispettivi ds, Giannitti e De Vito. Molto dipende anche da Cocco che nel 4-3-3 di Novellino potrebbe trovare più spazio e continuità.

Il passaggio del centrocampista offensivo Raffaele Maiello in maglia giallazzurra dall’Empoli dipende da un altro ex crotonese, vale a dire l’attuale perugino Jacopo Dezi (firmò il 2-1 dei grifoni al Comunale). Il Napoli, che detiene i cartellini di entrambi, deve prendere Dezi dal Perugia e girarlo all’Empoli che a quel punto non avrebbe difficoltà a lasciar partire Maiello.

Sull’esterno Fiamozzi del Genoa (leggi qui l’anticipazione di Lanzi Ndr) che ha scavalcato nell’indice di gradimento Sampirisi del Crotone – si sta ragionando sulla formula: il club del presidente Preziosi lo lascerebbe partire solo con obbligo di riscatto in caso di promozione. Su lui c’è anche il Pescara. Che nel frattempo fa la spesa di centrali difensivi: dopo Stendardo dell’Atalanta è arrivato anche Bovo del Torino.

Considerato che il biancazzurro Zuparic fu un obiettivo dell’estate per il Frosinone, si prospetta forse un ritorno di fiamma per il serbo? Sul quale però c’è la portoghese Braga e la belga Kortryjk.

A proposito di centrali, Bertoncini sempre obiettivo sensibile del Trapani ma c’è anche il Parma (Lega Pro) in fila.

LE ALTRE DI SERIE B – Colpo grosso del Benevento che ingaggia un elemento di sicuro interesse per il centrocampo: dalla Sampdoria arriva infatti Mirko Eramo (classe ’89). Come riporta il sito specializzato alfredopedullà, la Spal dopo aver ceduto Beghetto al Genoa si consola con l’arrivo dell’attaccante esterno Tommaso Costantini, classe ’96.

Il Bari ha con concretizzato anche la trattativa con il Bologna per l’arrivo del difensore Archimede Morleo (’’87). Il sogno è uno tra Floccari e Gilardino, vivo l’interesse per Andrea Catellani (’88) del Carpi che è nel mirino anche della Spal e del Verona. De Luca piace al Pisa e comunque può partire per altra destinazione.

Avellino vicino al terzino destro Lorenzo Laverone (’89) della Salernitana. Il Trapani cerca di mettere rimedio alla assenza di un portiere con requisiti di affidabilità: sta per arrivare dal Pescara l’ex canarino Pigliacelli ma c’è anche Brignoli in lizza.

Intanto il centrocampista Santiago Colombatto (’87) rientra al Cagliari.

Il Vicenza cerca l’attaccante Giulio Ebagua in rotta con la Pro Vercelli, si lavora al prestito.

Attivissima la Salernitana che cerca l’esterno Fabinho del Vicenza, l’attaccante del Bologna in prestito al Gubbio,
Lorenzo Musto (96’) mentre il ds Fabiani prova uno scambio col Modena tra l’attaccante esterno Caccavallo e Giorico.

EX GIALLAZZURRI -– Leonardo Blanchard è praticamente fuori rosa al Carpi. La ‘liason’ con gli emiliani è finita. E alla fine è il Frosinone ad averci guadagnato 500mila euro dopo il tira e molla sulla famosa clausola di rescissione che fu la scintilla dell’estate. Il giocatore paga probabilmente quell’esuberanza che a Frosinone era stata tollerata anche grazie ai successi che lo avevano visto protagonista e ne avevano fatto un idolo. Blanchard è passato così dal gol alla Juventus nel settembre 2015 al dimenticatoio: una parabola per certi versi accostabile a quella dell’ex compagno di reparto Gucher. Le offerte per il ragazzo di Grosseto non mancano: c’è il Benevento (la notizia venne anticipata sa queste colonne il 12 dicembre scorso), il Verona, il Vicenza ma anche il Parma di Lega Pro lo vorrebbe al pari dell’attaccante Curiale del Lecce.

LEGA PRO -– Un articolo sulle colonne del blog Alessioporcu.it probabilmente gli ha portato fortuna. (Leggi qui) Il tecnico Stefano Sanderra (al Frosinone per due stagioni a cavallo tra la fine del secondo e l’inizio del terzo millennio) che presentò il libro ‘La vera anima dell’’allenatore’ lo scorso 16 dicembre a Latina, potrebbe accasarsi nelle prossime ore alla Sambenedettese, squadra di Lega Pro (girone B) dove si è dimesso proprio nella giornata odierna il tecnico Palladini.

In ballottaggio con Sanderra ci sono Liverani e Marco Cari, tecnico romano ma ormai frusinate d’adzione. Ci sarebbe stato un contatto a Roma tra Sanderra e il presidente Fedeli.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright