Fiamozzi: «Non riusciamo a chiudere le partite»

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

di GIOVANNI LANZI
Giornalista senza carta

 

 

L’ex genoano tra soddisfazioni e rimpianti volta pagina: “Col Cittadella al massimo delle nostre forze”
Fiamozzi: «Non riusciamo a chiudere le partite»
“Primo tempo perfetto, peccato per quella occasione capitata a Mokulu”

 

PERUGIA – Riccardo Fiamozzi si presenta ai taccuini e registratori nella zona mista. Il punto soddisfa a metà anche perché arrivato su palla inattiva a circa 17′ dalla fine. L’ex genoano ammette: “La prima frazione di gioco è stata perfetta ma nella ripresa abbiamo lasciato a desiderare nel gioco e per il Perugia è stato più facile prendere campo”.

Il gol su palla inattiva fa male ma Fiamozzi guarda oltre: “C’è il Cittadella, l’occasione per rifarci. Sarà un’altra partita da affrontare con la giusta attenzione ma possiamo contare sulla nostra forza e su quella del nostro pubblico”. Ma prima della rete del Perugia, nel primo tempo comunque giocato dal Frosinone con una buona intensità c’è stata l’occasionissima che avrebbe potuto chiudere i giochi: “Peccato su quella palla capitata a Mokulu. Purtroppo non riusciamo a chiudere le partite ed è un aspetto sul quale dobbiamo lavorare e migliorare”.

Adesso la Spal è a -1: “Verissimo ma noi siamo sempre consapevoli della nostra forza, andiamo avanti per la nostra strada”.

 

Foto: copyright Frosinone Calcio, per gentile concessione

 

Leggi qui tutti gli articoli su Perugia – Frosinone

Entra nella stanza di G.Lanzi con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright