Krajnc e Mazzotta: “Peccato non aver vinto”

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

 

 

Lo sloveno e il palermitano allineati con Marino: “Importante anche non aver preso gol”
Krajnc e Mazzotta: “Peccato non aver vinto”
Il centrale: “Grazie tifosi, ci rifaremo”. Il cursore: “Col Verona verrà esaltato il nostro gioco”

 

PISA – In zona mista si presentano per i giallazzurri Krajnc e Mazzotta. Lo sloveno si allinea alle parole che il tecnico Marino aveva detto in sala stampa: “Peccato non aver vinto ma l’importante è stato non prendere gol”. E a chi gli snocciola le occasioni sfumate lui ribadisce: “Le occasioni ci sono state ma adesso dobbiamo archiviare Pisa e pensare alla prossima. Senza problemi, questa partita è finita. La testa di tutti deve andare al Verona”.

Anche la classifica gli interessa il giusto, esattamente come i diretti avversari che alitano alle spalle: “Preferiamo guardare a noi stessi, la classifica avremo tempo per osservarla. Ripeto, questo di oggi è un punto buono, sapevamo che il Pisa ha la migliore difesa del campionato. E’ normale che una vittoria dia altre prospettive e maggiore fiducia ma siamo comunque soddisfatti”. E’ stata la sua quinta partita in maglia giallazzurra. Il bilancio è positivo. Esordio del 3-5-2 con la sconfitta-beffa maturata nei secondi finali a Chiavari, 3 vittorie e 1 pareggio. “La difesa a tre sta andando molto bene, si vede che siamo molto compatti e che spingiamo con buona continuità sui lati”. Infine un ringraziamento: “Ai tifosi per il sostegno che ci hanno dato fino alla fine. Peccato, avremmo voluto ringraziarli con una vittoria ma ci rifaremo”.

E’ la volta di Mazzotta. Ottima prova. Anche lui resta nel guado: “Il Pisa è una squadra che sa difendersi benissimo e sapevamo alla perfezione che tipo di partita ci avrebbe aspettato. Purtroppo non siamo stati bravi a chiudere quelle occasioni che ci sono capitate. Ma – ripete il cursore palermitano – il pareggio è comunque positivo“.

La difesa canarina imbattuta per Mazzotta è un altro aspetto positivo: “Fa piacere non incassare gol ma il modo per prenderci soddisfazioni è continuare ad imporre il nostro gioco”. Tradotto, potrebbe significare: bisogna far gol per esaltare maggiormente il lavoro della difesa.

Il Verona è all’orizzonte: “Non è un crocevia perché il campionato è lunghissimo”. E poi dà una chiave di lettura della partita che verrà: “Loro penseranno ad attaccarci e per noi potrebbe essere più facile trovare maggiori spazi”.

 

Foto: copyright Frosinonecalcio, per gentile concessione

Leggi qui tutti gli articoli su Pisa-Frosinone

Entra nella stanza di G.Lanzi con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright