Il PaGGellone di Parma-Frosinone 2-0

Frosinone, un sabato con zero idee. L’esame di maturità i giallazzurri non lo superano neanche stavolta, anzi…. Difesa da incubo, mediana e attacco senza acuti.

Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

Frosinone, un sabato con zero idee. L’esame di maturità i giallazzurri non lo superano neanche stavolta, anzi…. Difesa da incubo, mediana e attacco senza acuti.

VIGORITO 6

Prende due gol su cui non ha particolari responsabilità. Si distende bene su Di Gaudio, attento su s Siligardi. Insomma, la sconfitta non è dipesa di certo da lui. Ed e’ l’unico dei titolari a conti fatti, secondo noi, che può strappare una sufficienza.


BRIGHENTI 5

Bruciato da Di Gaudio in occasione del rigore, poi sbagliato da Calaiò, soffre maledettamente le folate della squadra emiliana. Una giornata nera per lui.


ARIAUDO 5

Il suo primo tempo e’da incubo. Sbanda, insieme a molti dei suoi compagni, in occasione della prima rete di Di Gaudio. Si addormenta in occasione del raddoppio. Molto male.


TERRANOVA 5

Affonda anche lui nella giornata da incubo della difesa. Di Gaudio, Calaiò e Siligardi mettono in apprensione costantemente la retroguardia giallazzurra e lui non trova le adeguate contromosse.


M. CIOFANI 5

In occasione dei gol subiti si trova sempre nella zona calda e non è certo irreprensibile. Concorso di colpa pesante nella prima e nella seconda rete.

Dal 1′ s.t. SODDIMO 5,5: Mister Longo lo mette dentro ad inizio ripresa sperando nella sua inventiva. La sua fantasia dura, però, pochi minuti in cui cerca di farsi vedere e creare qualche piccolo pericolo. Poi scompare anche lui, salvo riapparire nei minuti finali.


CHIBSAH 5

Sbaglia tanto: lì in mediana il Frosinone soffre maledettamente nel primo tempo e lui non riesce ad arginare e a contenere.

Dal 22esimo s.t. SAMMARCO 6 Il voto e’per il ritorno in campo esattamente un girone dopo il terribile infortunio ed anche perché cerca di darsi da fare subito in mezzo al campo. Paradossalmente si vede più lui in 25 minuti che molti dei suoi compagni.


MAIELLO 5

In costante difficoltà nel primo tempo, nella ripresa quando per forza di cose il Frosinone deve fare di più e ha più possesso palla, ma sterile, lui non carbura e sbaglia moltissimo. Giornata da dimenticare con poche idee.


BEGHETTO 5,5

Nel grigiore generale lui fa poco per distinguersi, anzi. Le colpe nel primo gol ce le ha anche lui quando si fa anticipare nettamente da Di Gaudio. Nella ripresa prova a mettere qualche cross in area senza esito.


CIANO 5,5

Subito pericoloso dopo una manciata di secondi, si eclissa a lungo come tutti gli altri compagni. Perso Daniel Ciofani, se Ciano non gira a mille sono guai sotto il profilo della pericolosità per il Frosinone. Anche nella ripresa l’unica conclusione degna di nota arriva sempre da i suoi piedi, su punizione.


DIONISI 5

Con la fascia di capitano al braccio ci si attende che si carichi la squadra sulle spalle. Ed invece riesce a combinare poco o nulla.


CITRO 5

Corre tanto ma la palla la tocca poche volte. Anche perché il Frosinone non riesce a costruire un’azione che sia tale. Non incide ma non è solo colpa sua.

Dal 30esimo S.T PAGANINI s.v.


ALL. LONGO 5

Questa squadra il salto di qualità non lo fa mai: è inutile girarci attorno, quando serve il colpo non lo assesta, anzi lo prende. Primo tempo in balia del Parma, nel secondo tempo cerca di aggiustare l’assetto dei suoi ma i giallazzurri “primeggiano” solo per uno sterile possesso palla con pochissime idee: e non sono mai pericolosi.Male, malissimo.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright