Le paGGelle giallazzurre. Frusenone 1 – Carpi ‘Na ceppa (di S.Pizzutelli)

Stefano Pizzutelli

 

di STEFANO PIZZUTELLI
Blogger (quando ne ha tempo)

 
Tre partite, tre uno a zero i noue punti. Sime cinici e spietati. Gira uoce che Marino dopo l’allenamento sulle palle inattiue, faccia fare esercizi di spietatezza negli spogliatoi: torturà pettirossi cogli Blecchendecher, leggere le bollette di Acea agli pensionati sociali, robba assesì.

Glie Carpi è fatte quasi pena: Don Chuck Castori gioca cogli schemi della terza categoria i ormai è meno lucido di zìema che sta alla Cittabbianca co ne principie dal Zaimer.

So tre anni che uengono sempre co gli stessi giocatori: Mbakogu, chiglie psicopatico de Struna i la coppia di teneri fidanzatini Lollo e Letizia. Dopo sti tre anni chigli degli Carpi so come gli vicini di casa che ti stanno sulle palle e che ti tocca vedè tutte le matine che manna Giasocristo.

 

BARDI: Franceschino caro, i uenge da na famiglia di cardiopatici. Rinvia lunga quella cazzo di pallaaaa!

 

TERRANOUA: a lascià la Terra uecchia pe la noua, si sa che cosa lascia, ma il gol qua se ritroua

 

ARIAUDO: finalmente scoperto gli segreto degli gel di Ariaudo. Viste le ascendenze piemontesi, prima della partita si cosparge gli cuoie capelloso colla bagna cauda. Esse perché gli avversari non si avvicinano all’area nostra

KRAJNC: fasse ammonì agli quinte minute pe fa ostruzione a gli portiere loro m’è ricordate gli migliore Bengemà

 

FIAMMOZZO FIAMMOZZI: tè du piedi che parono gli ferro d’astiro de nònnema, in piombo e ghisa, che pe trasportarlo dalla cucina agli tinello teneua da chiamà gli argane. Però dalla parte sea non passa nisciune: Fedate, in preda alla frustrazione, ha staccato la bandierina e la voleva usà su Fiammozzi contro natura

 

SAMMARCO: come molti santi è in grado di sperimentare la bilocazione: sta nell’area nostra, a centrocampo e nell’area loro nello stesso momento. Durante Frusenone – Brescia steua pure a ne beddenbercfast con una certa Ludmilla, ma non ditelo in giro

 

MAYELLOW: reggista partenopeo nella grande tradizzione dei Sorrentino e dei Martone, se fa na veronica di meno diventa megli de Montegliuue

 

SODDIME: so sapute ne retroscena: quando salta coi gomiti alti non vuole ferire l’avversarie. Noo, è che gli enne portate dall’america un nuovo deodorante e a lui ci piace assesì tanto che sta sempre colle braccia arizzate per fare gustare a tutti la fresca fragranza al laim dei Caraibbi

 

MAZZOTTO MAZZOTTA: glie Pendolino delle Madonie ogni partita gioca dieci metri più avanti, per la gioia delle mie coronarie

 

DANIEL: isse teneua gli torcicoglie i Matteo ca linea de febbre. Ma mamma non ve lo dice de metteue la maglietta di lana, porca zozza?

 

DIO(NISI): da quande giochiamo co gli 3 5 2, isse e Daniel giocano così vicino che certe volte stanno attaccati. Gira uoce che Marino a Pisa vuole provare lo schema co Daniel sotto i Dionisi ncima a Daniel a cavacece

 

OIMARI’NO: a n’intervista alla Sicilia è ditte che gli obbiettive sie è portà gli Frosinone in cempionslig. Giuro a tutti che si ci riesce faccio la sfilata nudo pe via Aldo Moro, perché a me la Ferilli me spiccia casa!

E come sempre, Forza Frosinone

Copyright: Stefano Pizzutelli, per gentile concessione dell’autore

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright