Il momento magico di Zappacosta: dopo il Chelsea, ecco la Nazionale (di A. Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

 

 

Il difensore di Sora sostituisce Spinazzola in vista della sfida mondiale con l’Israele di martedì

La fantastica settimana di Zappacosta:
dopo il passaggio al Chelsea, arriva
la convocazione in Nazionale

L’ex terzino dell’Isolaliri vanta 4 presenze in azzurro. Il suo esordio un anno fa contro il Liechtenstein

 

 

Una settimana così non la dimenticherà facilmente. Davide Zappacosta rimane sulla cresta dell’onda. Dopo il trasferimento dal Torino al Chelsea per circa 30 milioni di euro, il terzino di Sora è stato convocato in Nazionale per la delicata sfida di qualificazione mondiale di martedì contro Israele a Reggio Emilia. Una partita da vincere a tutti i costi per gli azzurri che devono blindare il secondo posto e riscattare la figuraccia di ieri in Spagna. Zappacosta dovrà rinfoltire la difesa, orfana di Bonucci (squalificato) e Spinazzola (infortunato). Il giocatore garantirà a Ventura anche entusiasmo ed energia in una squadra apparsa scarica. Non è escluso che possa partire addirittura titolare. Il ct azzurro tra l’altro conosce benissimo Zappacosta avendolo allenato nel Toro.

A dare l’annuncio della convocazione è stata la Figc poco fa: “Davide Zappacosta convocato per la gara con Israele di Reggio Emilia. Il calciatore sarà a disposizione per l’allenamento del pomeriggio”. Il difensore sorano potrà collezionare la quinta presenza in Nazionale. Esordisce il 12 novembre dell’anno scorso a 24 anni, giocando titolare nella gara per le qualificazioni mondiali contro il Liechtenstein vinta 4-0 a Vaduz. Poi è stato impegnato nell’amichevole con la Germania, pareggiata a Milano, nel match mondiale con l’Albania (2-0 per gli azzurri) e nel test in Olanda (2-1 per l’Italia).

La sua prima convocazione comunque risale al maggio 2016, quando viene chiamato dal ct Antonio Conte (suo tecnico oggi al Chelsea) per uno stage di preparazione in vista dell’Europeo 2016. In seguito è inserito nella lista dei 30 giocatori pre-convocati e infine aggregato ai 23 come riserva insieme a Rugani ed a Benassi. Diciassette invece le presenze nell’Under 21 con la quale ha preso parte all’Europeo del 2015. Per l’ex terzino di Sora ed Isolaliri un’altra grande soddisfazione.

 

 

 

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright