Il PaGGellone di Empoli – Frosinone (di G. Giuliani)

Il paGGellone Giallazzurro - Blackout Frosinone: una gara rovinata in due minuti

Giovanni Giuliani

Giornalista malato di calcio e di storie

BARDI 6,5

Decisivo in più di qualche occasione, sfortunato in occasione dell’autogol che decreta il momentaneo 1-3 . Insomm, se il Frosinone si getta via la colpa non è sua.

 

BRIGHENTI 6,5

Il più positivo lì dietro in tutti e 95 minuti di gioco. Nel primo tempo salva il tiro a botta sicura di Krunic. Puntuale nelle chiusure.

 

ARIAUDO 6

Prestazione positiva e senza grandi sbavature fino a quando non è costretto ad abbandonare il terreno di gioco.
(Dal 70esimo) Russo 6: Ancora una volta subentra ad un compagno acciaccato. Fa il suo senza e come i compagni viene travolto dai due minuti di blackout che costano due punti pesanti.

 

KRAJNC 5

Non sempre attento: nel primo tempo viene bucato da Donnarumma. Nel finale di gara affonda anche lui sui due colpi di Caputo, soprattutto nel primo gol.

 

M. CIOFANI 6

Come si usa dire: la sua è una prova senza infamia e senza lode. Al solito cerca di fare il suo.

 

MAIELLO 6

Prova a dettare i tempi regalando quantità e qualità nell’arco di un match che era sito controllo fino al 91esimo.

 

GORI 6,5

Gara di grande sostanza la sua, recupera palloni lì in mezzo e offre un contributo prezioso.

 

BEGHETTO 5,5

Col suo piede caldo mette cross al solito interessanti. Ma, nella parte finale di match, e’ sfortunato protagonista, suo malgrado, nei due gol dei toscani. Nella prima rete di Caputo non riesce chiudere insieme a Krajnc. Sul 3-3 viene beffato di un niente dallo stesso attaccante empolese.

 

CIANO 7, 5

Due gol fatti, uno facile facile divorato. Il talento di Marcianise con la sua doppietta aveva indirizzato un match che sembrava stravinto dal Frosinone. Ciano regala sprazzi di classe confermando le sue innate qualità.
(Dal 74esimo) BESEA s.v.

 

D. CIOFANI 6

Anche se questa volta non segna disputa un’altra prova di grande sacrificio. Si muove, lotta e sgomita. Il suo impegno non manca mai.

 

DIONISI 7

Il suo ritorno al gol e’ una delle notizie più belle di una notte beffarda. Dopo la gemma dai 25 metri sembra non aver neanche la forza per esultare. Calciatore ritrovato.

( Dall’88esimo) CITRO s.v.

 

LONGO 6

Con il Frosinone in comodo vantaggio fino al 91esimo eravamo tutti pronti ad elogiare ancora una volta il lavoro di un tecnico che bene sta facendo. Dopo i due minuti di blackout…dobbiamo evidenziare come il mister debba lavorare su quello che è un problema, evidentemente, caratteriale della squadra e che già l’anno scorso si era evidenziato. Elemento da non sottovalutare.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright