PODIO & CONTROPODIO. Solo la traversa ferma Dionisi, Sammarco fallisce il gol-vittoria e Ciano stavolta non ha la mira giusta (di A. Salines)

Podio & Contropodio di Frosinone - Cremonese. Solo la traversa ferma Dionisi, Sammarco fallisce il gol-vittoria e Ciano stavolta non ha la mira giusta

Alessandro Salines

Lo sport come passione

PODIO

BEGHETTO. Longo lo schiera titolare, è l’esterno sinistro del centrocampo a cinque. Ha un buon impatto sulla gara ed è tra i più intraprendenti. Spinge molto e va al cross con facilità. Peccato che non ci fosse Daniel Ciofani a centro area. I traversoni dell’ex genoano sarebbero stati manna dal cielo per il bomber giallazzurro. Nella ripresa si libera al tiro ma Ujkani è piazzato e gli nega la gioia del gol.

DIONISI. E’ un’autentica spada nel fianco della difesa grigiorossa. Con Claiton è duello senza esclusione di colpi. L’attaccante reatino si batte come un leone sempre sul filo dei nervi. Senza Daniel Ciofani, parte da punta centrale ma poi svaria sull’intero fronte dell’attacco. Nel primo tempo va vicinissimo alla rete centrando la traversa. E’ uno degli ultimi ad arrendersi: in pieno recupero serve l’assist-gol a Sammarco che spreca malamente.

GORI. Garantisce alla squadra grande dinamismo e forza fisica in una zona del campo dove la Cremonese è ben munita. Il mediano di Tecchiena mostra anche personalità quando diventa uomo d’ordine, cambiando gioco da una parte all’altra del prato dello ‘Stirpe’. Cerca in più di un’occasione la via del gol con una serie di conclusioni dalla distanza. Pecca di precisione ed in una circostanza trova Ujkani molto reattivo.

 

CONTROPODIO

SODDIMO. L’allenatore canarino lo getta nella mischia al posto di Daniel Ciofani. Alterna il ruolo di mezzala a quello di terza punta, defilata a sinistra. Nelle intenzioni di Longo dovrebbe spaccare la partita grazie alle sue giocate di fino ed all’imprevedibilità. Purtroppo non ci riesce malgrado la generosità non gli faccia difetto. In alcune circostanze si rivela poco lucido. Nel finale di partita viene sostituito dal baby Volpe.

SAMMARCO. Nel primo minuto di recupero ha sulla coscienza il mancato gol-vittoria. Un rigore in movimento che sparacchia addosso a Ujkani. Un errore inatteso per un giocatore di esperienza e qualità come lui. Per il resto una partita di fatica, sono mancati i suoi guizzi.

CIANO. Patisce l’assenza di Daniel Ciofani con il quale spesso duetta. Meno vivace rispetto ad altre uscite. L’aggressività poi dei difensori grigiorossi lo inibiscono e deve spesso girare al largo. Una bella conclusione nel primo tempo respinta dall’ottimo Ujkani. All’ultimo secondo ha un’occasione su punizione ma stavolta non inquadra la porta.

 

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright