Podio e contropodio di Pisa – Frosinone 0-0

Podio e contropodio di Pisa -Frosinone 0-0. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo nella gara.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Podio e contropodio di Pisa –Frosinone 0-0. Gli episodi chiave ed i protagonisti in positivo ed in negativo nella gara. (Leggi qui A Pisa Bardi insuperabile, Novakovich spuntato. E’ 0-0).

PODIO

Szyminski

Il difensore polacco è ormai diventato uno dei titolari inamovibili (undicesima gara di fila dall’inizio) nella difesa di Nesta al di là dell’assetto. Gioca una partita senza sbavature importanti, facendosi valere molto sulle palle alte e nelle mischie.

Fa coppia al centro con Ariaudo e la squadra giallazzurra appare più solida rispetto alla gara di Empoli. Viene ammonito nel finale di primo tempo ma continua a giocare senza condizionamenti di sorta e non rischia mai il secondo provvedimento.

Bardi

Da livornese doc la sfida col Pisa è un vero e proprio derby. Ci tiene a fare bella figura e ci riesce. Anzi è decisivo. Nel finale con un colpo di reni eccezionale salva il risultato sul tiro schiacciato di Marin.

In precedenza era stato molto reattivo sulla conclusione ravvicinata di Birindelli. Anche nel primo tempo non si era fatto sorprendere dalla girata di Siega. Una bella prova, guida la difesa con personalità. Insomma alla fine si conquista la palma di migliore in campo.

«Da livornese volevo ovviamente vincere. – ha detto ai microfoni di Dazn – Abbiamo dato l’anima su un campo dove non era facile giocare. Peccato non aver sfruttato le occasioni e non aver vinto. Dobbiamo ritrovare la continuità».

Gori

Dopo due gare in panchina, Nesta lo rilancia in campo nella formazione titolare. Nel 4-3-2-1 giostra da mezzala sinistra nel trio di centrocampo. Partita di sostanza come al solito. Si conferma giocatore affidabile che risponde sempre presente quando viene chiamato. La sua presenza garantisce maggiore equilibrio.

Nei duelli ci mette cuore e non tira mai indietro la gamba. Tra l’altro gli capita d’incrociare i tacchetti con il suo ex compagno Gucher. Un bel revival.

Nella ripresa è più intraprendente tanto che con un tiro-cross regala una ghiotta palla gol a Novakovich che a due passi dalla porta nerazzurra non riesce ad impattare il pallone.

Un momento del match di oggi pomeriggio

CONTROPODIO

Rohden

Alessandro Nesta lo conferma alle spalle di Novakovich, defilato leggermente a sinistra. Lo svedese corre e rincorre ma senza quella qualità e quegli spunti che lo hanno reso spesso un’arma letale.

Forse paga un po’ di stanchezza e quel ritardo di condizione accumulato a causa della positività al covid.

Si fa vedere ad inizio ripresa quando conclude debolmente tra le braccia del portiere del Pisa Gori. A. Poi poco e nulla anche se non si risparmia. Viene anche ammonito e nel finale lascia il posto a Parzyszek.

Novakovich

Salvate il soldato Andrija. Ancora una partita da dimenticare per il centravanti statunitense. Dopo lo stop dovuto al Covid, l’attaccante non riesce a ritrovare lo smalto d’inizio stagione quando aveva realizzato 5 gol e confezionato 3 assist.

Nesta continua a dargli fiducia ma “Nova” non riesce più ad incidere. Per due volte ha la palla che può cambiare la partita e forse il campionato del Frosinone però sbaglia in maniera marchiana.

Prima liscia il tiro-cross di Gori e qualche minuto dopo a pochi metri dalla porta calcia addosso all’estremo difensore nerazzurro. Anche nel primo tempo si era incartato vanificando una potenziale occasione da rete. Al di là degli episodi è macchinoso, poco lucido: Caracciolo ha vita facile. Un giocatore da recuperare.

Boloca

Forse non era la partita adatta alle caratteristiche del centrocampista italo-rumeno. Le sue qualità tecniche stavolta infatti non sono bastate in una partita aspra dove agonismo e grinta hanno prevalso.

Non s’accende mai, non strappa mai, fatica a tenere il passo degli avversari e non a caso commette più di qualche fallo. Rimedia anche un cartellino giallo per un’entrata molto dura. Tuttavia ci può stare un passaggio a vuoto.

Non bisogna dimenticare che la stagione scorsa il ragazzo giocava tra i dilettanti.

Novakovich in azione: oggi non ha brillato (Foto Fagiolini)
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright