Le buone sensazioni di Ciofani (di A.Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

 

 

Il bomber del Frosinone fa le carte al campionato.
Oggi amichevole con la Primavera, domani ad Avellino
Le buone sensazioni di Daniel Ciofani:
«C’è entusiasmo e Longo è molto
preparato, vogliamo fare meglio»

L’attaccante promuove il mercato giallazzurro: “Puntellato un gruppo già forte”

 

 

Il Frosinone s’avvicina a grandi falcate al campionato. Il debutto sabato 26 a Vercelli. Domani sera alle 20.30 la prova generale ad Avellino dove i canarini giocheranno la prima partita in casa (2 settembre) col Cittadella in attesa dell’apertura del nuovo stadio ‘Benito Stirpe’. «Le sensazioni sono positive, è arrivato un tecnico giovane con tanta voglia di fare, entusiasmo e le idee chiare – afferma il bomber Daniel Ciofani in conferenza stampa – Il nostro è un gruppo importante nel quale sono approdati altri giocatori di qualità a puntellare una squadra che comunque la scorsa stagione è arrivata ad un soffio dalla promozione diretta».

Il centravanti è fiducioso. «Siamo partiti bene, abbiamo ed ho voglia di fare meglio della scorsa stagione – aggiunge – Non userei la parola riscatto. Fare meglio della scorsa stagione non sarebbe poca cosa…».

Inoltre il Frosinone avrà dalla sua un ambiente positivo malgrado la delusione per la mancata promozione. I tifosi stanno rispondendo bene alla campagna abbonamenti. Il ‘tridente delle meraviglie’, com’è stato ribattezzato, ha infiammato il popolo gialazzurro.

«Noto entusiasmo – prosegue Ciofani – anche dettato dalla costruzione del nuovo stadio. Un aspetto da non sottovalutare. Pochi club in Italia possono vantare un impianto moderno e di proprietà. E noi siamo curiosi di iniziare a giocare allo ‘Stirpe’. Per quanto riguarda il tridente, si tratta di giocatori, a parte il sottoscritto che preferisco siate voi a giudicare, che non hanno bisogno di presentazioni. Ciano e Dionisi sono elementi forti, hanno qualità, si completano tra loro. Poi in campo dobbiamo avere lo spirito di sacrificio affinché questo tridente non crei squilibrio. Ma tra giocatori che hanno fame ed intelligenza penso che non ci saranno problemi».

Tabelle, quote e pronostici: in molti giocano a disegnare la griglia di partenza del campionato. Qual è quella di Ciofani? «Un’ idea sulla carta me la sono fatta sul torneo – rivela il centravanti canarino – Ma gli ultimi 4 anni hanno dimostrato che quanto pronosticato sulla carta non ha nessun tipo di valore. Mi sento quindi di poter parlare di squadre che si sono mosse bene sul mercato ed hanno organici importanti: mi riferisco a Palermo, Parma, Bari, Cremonese e Frosinone. Quindi ce ne sono diverse, però tutto questo conta zero».

Cosa prevarrà alla fine? «Alla fine prevarranno le motivazioni e le emozioni. Quelle emozioni che ti fanno perdere una partita in 9 contro 11 (il riferimento alla semifinale playoff persa col Carpi non è puramente casuale ndr). Purtroppo e per fortuna il calcio è questo. La squadra più forte è quella che riesce a gestire momenti di campionato, la partita e poi anche spezzoni della gare stesse. Incontri che poi decidono il campionato. Nomi, moduli e sogni sono tutte cose che lasciano il tempo che trovano». L’intervista scivola poi sul tecnico Moreno Longo, una delle grandi novità del nuovo Frosinone. «Ha portato grande entusiasmo – sostiene Daniel – E’ molto preparato, puntiglioso, ha una carica agonistica importante».

Domani l’amichevole al ‘Partenio’ di Avellino, ultimo test prima dell’inizio del campionato. Test probante contro una formazione di pari categoria e su un campo del quale il Frosinone dovrà prendere le misure per ovvi motivi.

«Sicuramente sarà diverso giocare al ‘Partenio’ – spiega Ciofani – Se statisticamente le squadre che giocano in casa fanno più punti, è giusto prendere confidenza con un terreno di gioco sul quale giocherai le prime partite interne. Bisogna iniziare a ragionare in ottica campionato perché affronteremo una compagine della nostra categoria e quindi nessuno vorrà fare brutte figure».

Infine il mercato. Cosa si aspetta Ciofani dalle battute finali? «Quest’anno ci sono state tante operazioni – chiosa l’attaccante – E per farsì che avvengano certi movimenti è necessario che si inneschi un meccanismo preciso: ci devono essere due società, una che vuole vendere e l’altra che intende comprare ed un giocatore che si vuole trasferire. Il tutto a fronte di offerte giuste. Ma non so se potrà accadere qualcosa per quanto ci riguarda. Per il momento abbiamo un organico di tutto rispetto che è stato puntellato dove serviva. Poi quello che potrà accadere può essere dettato dalle prime partite. Magari se qualche squadra perde 3-0, si metterà alla ricerca di un difensore: è la logica del mercato, la logica delle emozioni del momento».

 

CORDOGLIO. Il presidente Maurizio Stirpe e tutto il Frosinone Calcio si uniscono al dolore delle famiglie delle vittime coinvolte nell’attentato terroristico che ha colpito nella giornata di ieri Barcellona.

 

AMICHEVOLI. Longo alza i giri della preparazione e e raddoppia le amichevoli. Aspettando il test di domani sera al ‘Partenio’ di Avellino, i canarini oggi hanno affrontato a Ferentino la Primavera del duo Falso-D’Antoni. Due tempi da mezz’ora, 6-0 il finale. Longo ha schierato 12 giocatori. Davanti a Zappino, i due babies Coccocia e Tarasco con Matteo Ciofani al centro. In mezzo al campo Maiello e Frara, Beghetto e Matarese laterali alti; Errico e Soddimo a supporto della punta Obleac. Tenuti a riposo gli altri che comunque avevano svolto lavoro specifico in precedenza.

I giallazzurrini in campo con Vigorito tra i pali, Moretti ed Esposito terzini, verde e Cerroni centrali. Angeli e Mastrantonio coppia di metronomi, Simonelli e Persichini esterni, Mastromattei e Mentana di punta. Partita subito frizzante tanto che al 14′ si sblocca dopo l’ennesima, caparbia azione da sinistra di Beghetto, rimpallo in area e tap-in di Obleac che batte Vigorito. Al 19′ la squadra di Longo raddoppia in quattro tocchi: Matteo Ciofani vede centralmente Maiello, apertura di prima intenzione con il destro per la corsa di Beghetto, cross di prima intenzione e terzo tempo vincente di Soddimo.

Il terzo gol lo ispira lo stesso Soddimo dalla bandierina, palla dentro, Matteo Ciofani bravo a seguire l’azione stoppa e infila il 3-0. Longo segue la partita al fianco del vice Migliaccio. Consigli continui e movimenti dettati senza un attimo pausa per tutti.

D’Antoni nel secondo tempo rivoluziona la squadra, avvicendato solo Zappino che va tra i pali della Primavera con Vigorito a difesa della porta della prima squadra. Longo lancia Besea al posto di Maiello. Al 9′ Errico si districa con un bel dribbling in area, gran gol ad incrociare. La parte finale è segnata dalla splendida azione di Beghetto che nello spazio di un metro stoppa un spiovente complicato da gestire e fa tunnel al diretto avversario, quindi batte Zappino con un diagonale da fondo campo con palla sul palo opposto. E’ il 6-0 sul quale arriva il fischio finale di un’ottima sgambatura.

 

Il tabellino.
FROSINONE (3-4-2-1): Zappino (1′ st Vigorito); Cococcia, M. Ciofani, Tarasco; Matarese, Frara, Maiello (1′ st Besea), Beghetto; Soddimo, Errico, Obleac. Allenatore: Longo
FROSINONE PRIMAVERA (4-4-2): Vigorito (1′ st Zappino); Moretti, Cerroni, Verde, Esposito; Persichini, Mastrantonio, Angeli, Simonelli; Mastromattei, Mentana. Allenatore: Falso-D’Antoni.
FROSINONE PRIMAVERA II TEMPO (4-4-2): Zappino; Moretti, Verde, Pinna, Capogna; Natalucci, Presicci, Nelli, Saia; Viganò; Mancini.
Marcatori: 14′ pt Obleac, 19′ pt Soddimo, 22′ pt M. Ciofani, 9′ e 18′ st Errico, 28′ st Beghetto.
ABBONAMENTI. Il Frosinone Calcio ricorda la prima parte della campagna abbonamenti che ha riguardato il diritto di prelazione – terminerà domani alle ore 14. La fase successiva, relativa alla vendita libera, scatterà lunedi 28 agosto. La biglietteria resterà aperta dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 19.00.

 

 

Foto: copyright Mario Salati, tutti i diritti riservati all’autore

 

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright