Frosinone, buona la terza: si gioca al Benito Stirpe (di A.Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

di Alessandro SALINES
Giornalista
in zona Cesarini

 

 

Presa di posizione del club giallazzurro dopo le parole di Paola Valentino, assessore al patrimonio del Comune di Avellino
Il Frosinone Calcio spazza via gli allarmismi
e conferma: “Allo ‘Stirpe’ la terza gara in casa”

Tra l’8 ed il 9 settembre verrà decisa la data dell’inaugurazione del nuovo stadio

 

 

La ‘bombetta’ di fine agosto la sgancia Paola Valentino, la bionda assessore al patrimonio del Comune di Avellino, al termine della conferenza dei servizi sugli impianti sportivi del capoluogo irpino .Al tavolo anche gli assessori Ugo Tomasone, Costantino Preziosi, Arturo Iannaccone ed i tecnici degli uffici competenti. “Il Frosinone Calcio – ha dichiarato l’assessore Valentino al ciriaco.it – ci ha chiesto di disputare 9 partite al ‘Partenio-Lombardi’, abbiamo dato la disponibilità ma a decidere doveva essere l’Us Avellino che ha dato il suo benestare. Pagheranno 4500 euro a partita, soldi che arriveranno nelle casse del comune e saranno detratti dai canoni della società biancoverde”.

Apriti cielo. La notizia è rimbalzata in mattinata in città creando grande sconcerto tra i tifosi che in questi giorni sono impegnati nella campagna abbonamenti. Secondo le parole dell’assessore irpino il Frosinone giocherebbe ad Avellino fino al 9 dicembre contro il Brescia. Insomma l’apertura dello stadio ‘Benito Stirpe’ sarebbe tutt’altro che vicina malgrado i lavori siano quasi terminati. Inoltre il presidente Maurizio Stirpe in un’intervista sul sito ufficiale del club aveva annunciato che lo stadio sarebbe stato pronto per il 30 settembre, quando il Frosinone ospiterà la Cremonese. Tutto troppo strano quindi.

 

LA SOCIETA’. Il club giallazzurro ha giustamente preso posizione con una nota ufficiale pubblicata sul sito internet. Una nota per fare chiarezza e rassicurare la tifoseria. “Il Frosinone Calcio, in relazione allo stato di avanzamento dei lavori dello stadio ‘Benito Stirpe’ ed in merito ad un articolo di stampa apparso in data 29 agosto c.a sul web, ribadisce quanto già dichiarato dal presidente Maurizio Stirpe nell’intervista esclusiva al sito internet ufficiale della società del giorno 24 agosto scorso – si chiarisce – E’ stata promossa una campagna abbonamenti da 19 partite, per cui il club giallazzurro ritiene che, molto ragionevolmente, ci possano essere le condizioni per disputare la terza partita in casa che vedrà opposti alla Cremonese nel nuovo stadio. Lo stato di avanzamento dei lavori è in linea con questo obiettivo.

Il giorno 8 o 9 settembre verrà comunicata la data in cui ci sarà la manifestazione d’inaugurazione che sarà, in ogni caso, antecedente al 30 settembre. Peraltro va ulteriormente specificato che rappresenta prassi consolidata all’atto dell’iscrizione fissare l’utilizzo della struttura alternativa, in questo caso il ‘Partenio-Lombardi’, messo cortesemente a disposizione dal club irpino”.

 

CORTO CIRCUITO. Cosa è successo allora? Come si legge nel comunicato il Frosinone al momento dell’iscrizione ha fissato come struttura alternativa il ‘Partenio’ e quindi non ci sono indicazioni di un numero preciso di gare. Tra l’altro tutte le società devono specificare un secondo impianto.

Nulla di strano. L’equivoco probabilmente nasce qui. L’assessore Valentino forse poco informata ha fatto un po’ di confusione provocando però un vero e proprio corto circuito mediatico.

 

 

Foto: copyright

 

Entra nella stanza di A.Salines con tutti i suoi articoli

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright