Un positivo al covid-19 nello staff del Frosinone. Ma la finale si giocherà

A due giorni dall’andata della sfida playoff contro lo Spezia arriva una brutta notizia per la formazione giallazzurra. Un componente del gruppo è stato contagiato ed è finito in quarantena. Negativi tutti gli altri. La squadra verrà isolata e monitorata ma potrà continuare regolarmente l’attività e scendere in campo.

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Una secchiata d’acqua gelata sull’entusiasmo per la finale d’andata dei playoff di domenica sera contro lo Spezia. Un membro dello staff del Frosinone infatti è risultato positivo al covid-19. Lo ha comunicato la società in una nota pubblicata sul sito internet.

L’annuncio

Nella nota pubblicata c’è tutto.

Il Frosinone Calcio comunica che l’ultima serie di esami ha evidenziato un caso di positività al covid-19 relativamente a un membro dello staff. Lo stesso è stato prontamente isolato secondo le direttive federali e ministeriali. La società comunica, inoltre, di aver attivato tutte le procedure previste dal protocollo soft”. 

Negativi tutti gli altri componenti del gruppo così ha accertato l’Asl.

Le conseguenze

LO SPOGLIATOIO DEL FROSINONE

Cosa succede ora? La squadra è stata posta in isolamento in una struttura alberghiera e verrà monitorata fino a poche ore dalla gara di domenica.

Secondo l’ultimo protocollo infatti i giocatori potranno continuare ad allenarsi regolarmente e a giocare una volta accertata la loro negatività.

Il primo protocollo invece era molto più restrittivo e a questo punto il gruppo squadra sarebbe finito in quarantena con il rinvio delle due finali. La modifica del protocollo invece ha portato all’isolamento solo del soggetto positivo.

È il terzo caso di positività tra serie A e B dopo la ripresa dei campionati. Erano stati contagiati un membro dello staff del Parma e il giocatore Felicioli del Venezia.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright