Villa Stuart meglio di Crotone, Pescara e Palermo

Giovanni Lanzi

Se lo chiamano 'Il Maestro' non è un caso

 

di GIOVANNI LANZI
Giornalista temporaneamente senza carta

 

 

Paganini diventa allenatore su Instagram per scherzo e lancia la sua formazione-tipo con gli infortunati della struttura romana
Questa… Villa Stuart meglio di Crotone, Pescara e Palermo
Mancava il portiere, è arrivato Perin. In difesa la stellina è Somma jr. La sfortuna di Lores Varela: muore il padre e si fa male

 

 

Una schiera di direttori sportivi restano fuori. I procuratori chiedono informazioni ma solo sullo stato di salute dei loro assistiti, tralasciando le cose di campo. I presidenti dall’alto vigilano sui loro gioielli a riposo forzato. E gli allenatori si informano sui tempi di recupero. A Villa Stuart a Roma c’è –- e di recente è passata – la crema del calcio italiano e internazionale.

 

Anche club d’Oltremanica fanno riferimento a Roma: dal Sunderland al Newcastle, dal Bournemouth al Watford. Nel gruppone che lavora nelle palestre della struttura capitolina che fa capo al professor Mariani, luminare nel settore, c’è il giallazzurro Luca Paganini che, ligio al suo carattere estroverso ad una vena di simpatia unica nel suo genere, è diventato allenatore si è divertito a stilare una formazione di infortunati che sono nella struttura o sono passati di recente.

 

Così come riportato da PremiumSport. Il canarino – che si è infortunato in occasione della gara interna contro la Salernitana –- ha postato su Instagram una sua formazione-tipo, lanciando un assist strepitoso per Fifa17, il notissimo videogioco di calcio internazionale.

 

E così il recente arrivo del portiere del Genoa, Mattia Perin, che si è infortunato per la seconda volta ai legamenti (questa volta al sinistro nei primi minuti della gara contro la Roma, la precedente al destro lo tirò fuori dal gruppo degli Europei) nel giro degli ultimi 8 mesi, ha ‘colmato’ il vuoto che c’era tra i pali.

 

Nella difesa a quattro c’è gioventù ed esperienza. Iniziamo da destra, dove c’è il bresciano Michele Somma, figlio del tecnico Mario Somma. Il ragazzo si è infortunato in occasione della gara con il Perugia il crociato anteriore del ginocchio destro. In mezzo alla difesa c’è Marco Migliorini dell’Avellino che ha recuperato dal doppio infortunio alla mano ed al ginocchio che gli era occorso nel marzo 2016. Per lui quattro mesi, un ritorno in campo a tempo di record. Il ragazzo potrebbe andare in prestito alla Cremonese in Lega Pro.

 

Al suo fianco nella formazione virtuale di Villa Stuart c’è Federico Barba dell’Empoli che ha cominciato a farsi male lo scorso anno nell’esperienza con lo Stoccarda (problema al polpaccio), ha continuato in questa stagione con l’Empoli fino all’ultimo infortunio prima di Natale al retto femorale destro. Ragazzo sfortunato e pensare che era considerato tra i migliori centrali in Italia fino ad un anno fa. Chiude il reparto difensivo l’ex scuola Roma, Lorenzo Frascatore del Losanna. Nemmeno il tempo di arrivare nella squadra elvetica e si è rotto il menisco del ginocchio  destro.

 

Paganini si pone nella posizione di interno destro di centrocampo. Un ruolo di intermedio che non è proprio il suo. In quella zona del campo il regista è Pasciuti del Carpi (anche lui infortunato nello scorso mese di dicembre al crociato del ginocchio destro) e l’interno di sinistra è l’uruguaiano Ignacio Lores Varela del Pisa che alla fine del mese di novembre venne colpito dalla morte del madre che stava arrivando a Pisa dall’Uruguay e subito dopo ha dovuto sopportare anche la rottura del menisco del ginocchio. Se parliamo di sfortuna, lui ne ha incassata a volontà, pagandola duramente sulla propria pelle.

 

Nel tridente d’’attacco, Paganini nella veste di capitano-giocatore ha scelto l’ex attaccante della Virtus Entella, Nando Sforzini, che i tifosi giallazzurri ricordano bene anche per la sua presenza con la maglia del Latina oltre che quei tre gol con la maglia dei liguri al Comunale, arbitro Aureliano di Bologna. Sforzini con la maglia della Viterese (Lega Pro) si è fratturato la tibia alla fine di ottobre, al suo posto ingaggiato Jefferson, doppio ex di Frosinone e Latina.

 

Ai fianchi di Sforzini ‘lavora’ il cagliaritano Federico Melchiorri che si è rotto il legamento crociato del ginocchio destro, già operato nel mese di aprile scorso. Un bis che non depone a favore della carriera dell’attaccante che aveva toccato lo splendore con la maglia del Pescara.

 

Infine Paganini attinge al calcio inglese con un fiuto niente male e chiude la formazione dei sogni. Sull’out alto di destra c’è la presenza di Rolando Aarons, classe ’95, talento del Newcastle che era stato accostato anche alla Juventus. Il ragazzo, giamaicano naturalizzato inglese, è stato operato il 21 novembre per la rottura del legamento crociato del ginocchio destro: la clinica del professor Mariani venne indicata al suo entourage dal tecnico Rafa Benitez che ebbe modo di conoscerne le qualità dai tempi della sua presenza al Napoli.

 

Intanto Paganini guarda ad un futuro da allenatore. Con la sua formazione dei sogni. Questa… Villa Stuart è meglio di Pescara, Crotone e Palermo in serie A.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright