Zappacosta-dream: esordio ed eurogol in Champions (di A. Salines)

Alessandro Salines

Lo sport come passione

Il terzino di Sora firma il 2-0 nella sfida vinta dal Chelsea contro il Quarabag. E’ il centesimo italiano a segnare nel massimo trofeo europeo

La Champions League e ‘Stamford Bridge’
scoprono il talento di Davide Zappacosta

L’ex Isolaliri si prende la scena con un coast to coast fantastico e convince anche gli scettici tifosi inglesi. Il tecnico Conte lo esalta

Davide Zappacosta non vuole uscire dalla sua personalissima favola. Il terzino destro di Sora, lanciato dall’Isolaliri di Sandro Grossi, continua a stupire il mondo del calcio. Dopo il trasferimento dal Toro al Chelsea a suon di milioni (quasi 30) e la grande rentrée in Nazionale contro l’Israele, questa sera ha debuttato in Champions League con un gol fanstastico al Quarabag.

Un gol da favola siglato al 30′. La rete del 2-0 dei Blues nella prima partita della fase a gironi disputata nel suggestivo Stamford Bridge e stravinta dalla squadra di Conte per 6-0. Zappacosta aveva esordito col Chelsea giocando 16′ nella sfida contro il Leicester sabato scorso.

Per conquistare la ribalta Zappacosta s’inventa un’autentica prodezza. Coast to coast sulla fascia destra (la sua fascia), cinquanta metri palla al piede, due avversari saltati ed incredibile parabola che s’insacca sul secondo palo. Grande l’esultanza dell’esterno sorano e del suo mentore Antonio Conte che rivolgendosi ai tifosi sembra quasi voler dire a tutti “L’ho portato io! L’ho portato io!”.

Davide è il centesimo giocatore italiano a segnare in Champions. Un altro record, un’altra bella soddisfazione per il terzino che in una notte magica è riuscito già a far ricredere i tifosi inglesi che avevano ironizzato dopo il suo arrivo. Ed ora la smetteranno di domandare “Who is Zappacosta?”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright