Industria

Stellantis, due indizi sul futuro di Cassino

Due indizi sul futuro dello stabilimento Stellantis Cassino Plant. Si ricavano dall’andamento del mercato letto da Kba e dalle dichiarazioni del ceo Carlos Tavares. L’automotive si sta adattando ad una nuova realtà globale. E l’avvio dell’elettrico non sarà semplice

Stellantis, pregando al capezzale di Cassino Plant

Un impianto eccellente, capace di produrre cento ma ‘spinto’ ad appena venti. È il caso dello stabilimento Stellantis Cassino Plant. Le origini della crisi. I segnali ignorati. Le illusioni e gli illusionisti. In attesa che il governo intervenga

La bolletta bomba che rischia di ammazzare mezzo milione di posti

Rincari fino al 250% in arrivo. Si aggiungono a quelli registrati per tutto il 2021. Si spalmeranno su tutto: perché tutto si estrare o si lavora con l’elettricità. Mezzo milione di posti a rischio. Dove. Ed in quanto tempo. Gli esempi Saxa: ordini 2022 raddoppiati rispetto al fatturato ’21. Ma non conviene. Così pure a Sassuolo, Modena, Murano, Lumezzane, Lucca, Padova e non solo. Colpa di scelte sbagliate

Industria, la rotta per il 2022

Come sarà il 2022 per l’industria del Sud Lazio. Cosa è accaduto nei dodici mesi che ci siamo appena lasciati alle spalle. Il ruolo trainante è passato al Farmaceutico mentre l’Automotive si sta riorganizzando. Il Circular è il presente. Ma c’è il nodo dell’energia.

I forni spenti sono il simbolo di questo 2021

Il 2021 sta nei forni spenti dalle aziende nonostante abbiano raddoppiato gli ordini. Costrette a fermarsi per via dei costi dell’energia. L’allarme ignorato. I mille posti persi nell’Automotive. le speranze nel Circular. L’analisi del Segretario Cisl Capuano

Il lavoro nel 2022 verrà salvato dal Circular

Il 2021 è stato l’anno della ripresa dopo un lungo periodo di lockdown. Il 2022? Per Sandro Chiarlitti (Cgil) sarà l’anno della stabilizzazione. E la salvezza arriverà dai posti creati con l’economia circolare

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright