Alessandro Nesta

Angelozzi incorona Grosso “Inizia un percorso nuovo”

Il direttore dell’area tecnica fa intendere che il tecnico potrebbe restare in Ciociaria anche in futuro e far parte del progetto di rinnovamento che partirà. “Con Fabio vogliamo dare una mentalità diversa ed un gioco più propositivo. Conosco il suo modo di lavorare e so cosa può dare”. Ringrazia Nesta e fa mea culpa: “Forse non ho saputo aiutarlo”.

2 Condivisioni

La scossa di Stirpe: “Dispiace per Nesta ma basta alibi”. Arriva Grosso

Il presidente del Frosinone ha spiegato i motivi del licenziamento del tecnico. “Nelle ultime due partite ci sono stati segnali preoccupanti ma il problema non è solo l’allenatore”. Domani sarà ufficializzato il nome del successore. Salvo clamorosi colpi di scena sarà l’ex Bari e Verona, anche lui campione del mondo nel 2006. Ma il patron ha anche messo in discussione il suo futuro nel club: “Inizia una fase di valutazione, in questo periodo mi sono sentito molto solo”.

2 Condivisioni

Fattore-trasferta, orgoglio e Ciano per battere Ciofani

Sabato pomeriggio il Frosinone di scena allo “Zini” contro la Cremonese dell’ex bomber. I canarini chiamati al riscatto dopo il deludente pari casalingo contro il Pescara. Nesta recupera il fantasista campano oltre che Brignola e Tribuzzi.

2 Condivisioni

Il Frosinone imbrigliato dalla Cenerentola Pescara

In ombra praticamente tutti nello schieramento di Nesta. E continua a tardare quella vittoria interna che può far cambiare la classifica. Nel primo tempo l’arbitro però sorvola su un doppio giallo a Bocchetti

2 Condivisioni

Anniversario da cancellare: un anno senza pubblico

Il 6 marzo 2020 la prima partita a porte chiuse: la storia triste di un movimento in sofferenza dalla serie A alla serie Zeta. Per quanto tempo ci sarà ossigeno se non si guarda in maniera strutturale ad un prodotto in grado di autofinanziarsi

2 Condivisioni

Frosinone, Nesta vuole una partita da “leoni”

Domenica pomeriggio trasferta delicata in casa del fanalino di coda Entella. I giallazzurri non vincono da 10 turni anche se il pareggio di Ascoli ha dato segnali positivi sul piano del carattere. Il tecnico s’aspetta un’altra prova d’orgoglio. Non mancano i problemi: out Capuano, Brighenti, Millico, Brignola e Tribuzzi, oltre che i soliti Ciano e Baroni. Avanti col 3-5-2. Vivarini col 4-3-1-2 ma cambia diversi interpreti.

2 Condivisioni