Antonio Guerriero

La stoccata del Procuratore ai sindaci, prima del brindisi

Fuori programma durante la cerimonia dello scambio di auguri di Natale in prefettura. Il Procuratore della Repubblica prende la parola. Ed invita gli amministratori ad una maggiore maturità. “Basta scaricare ogni cosa sulla magistratura”. Il problema diffuso su scala nazionale. Dopo la soppressione dei Comitati di Controllo, ogni bega finisce in Procura. E troppi pensano di far continuare in tribunale la sfida politica

Se Alfieri parla come Andreotti

La levata di scudi fatta dal sindaco sul modo in cui è stata raccontata la retata antidroga a Paliano. Il rischio di rovinare l’immagine di un territorio. Come avvenuto con la ‘valle dei veleni’. Ma anche il rischio opposto: quello di sottovalutare.

«Piacere, Guerriero e la mia Giustizia è questa»

Il Procuratore della Repubblica di Frosinone Antonio Guerriero e la sua idea di Giustizia. Senza benda sugli occhi: per vedere bene i deboli. Da costruire insieme agli avvocati. Che sono parte e non avversari. L’idea di un Laboratorio per sviluppare idee nuove capaci di snellire i tempi. E migliorare la risposta ai cittadini. E poi uno Sportelle delle vittime. “Perché spesso pensiamo agli autori dei reati e dimentichiamo chi li subisce“.

Cosa c’è dietro il discorso del nuovo procuratore

L’insediamento del nuovo capo della Procura di Frosinone rompe gli schemi delle scenografie anticamorra degli anni ’90. E mette al centro la domanda di Giustizia fatta dai cittadini. Che è ingiustizia quando i tempi sono troppo lunghi. O quando ci sono casi che gridano vendetta. Come quello di cui è stato vittima Antonio Bassolino

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright