Antonio Necci

Il gioco delle tre carte che fa ararabbiare Save Sardaro

L’ex ospedale infiamma il dibattito politico. Tra Pat e Ppi, per Save Sardaro “la destra di Anagni pensa di prendere in giro i cittadini cambiando il nome alle strutture sanitarie e alla loro organizzazione per far sembrare che si sta riaprendo l’ospedale”.

Scivolone e retromarcia dopo il Consiglio

Nell’ultimo Consiglio del Natalia I il neo esponente di maggioranza Antonio Necci vota contro. Poi però spiega che ha avuto difficoltà a leggere integralmente gli atti. A chiarisce la sua posizione

La Lega si slega e rischia di farsi fa in due

Due liste della Lega per le elezioni Comunali di Anagni. Ma una vuole restare con Natalia e l’altra vuole dialogare con l’area vicina a Fiorito. La riunione a Frosinone. Il dilemma del simbolo. Il ruolo di Necci. Ed il comunicato in arrivo

Ci sono le elezioni, via con i cantieri

Le elezioni si avvicinano: inizia la sarabanda delle inaugurazioni di cantieri. Oggi a Osteria della Fontana. Ma tra poco si comincia con la rotatoria ex Winchester, palazzo Bacchetti. Ed il museo. Che verrà inaugurato per la quarta volta

In piazza il Si di Anagni ad un futuro green

Anagni non è scesa in piazza contro l’impianto green che estrarrà il metano verde dagli avanzi di cucina. Non è la sconfitta dell’opposizione. E non è la vittoria di Natalia. È il segnale di una città che crede in un futuro costruito sul Green

Il metano si, la discarica no: la mossa di Natalia

Il consiglio Comunale sull’impianto per estrarre il metano bio dagli avanzi di cucina. Smentiti quasi tutti i numeri. I camion? 23 a settimana e non 150. I rifiuti da Roma? “Impossibile, l’impianto è tarato solo sulla provincia di Frosinone”. La legittima paura. Ci mettono la faccia A2A, Saf e Borgomeo. L’atto d’accusa del sindacalista Piscitelli

Le evidenze del Consiglio maratona sul Bilancio

Nove ore di consiglio Comunale. Il Bilancio passato con 12 voti a favore (compresi Naretti, Necci e Vecchi) e 5 contrari (compreso Cardinali in evidente contraddizione). Ma le evidenze politiche sono ben più grandi. Eccole.

Il profilo bio di Natalia: senza Necci è provinciale

La visione di Anagni come capitale del nuovo sviluppo green per il Nord della Ciociaria. Fatto sotto il rigido controllo dei sindaci. Proietta Daniele Natalia su una dimensione non locale. Le conseguenze sul dialogo interno in municipio

Da città dello schiaffo a città dei botti è un attimo

Anagni e le polemiche sullo spettacolo pirotecnico in onore di San Magno. Che per l’opposizione avrebbe incentivato la violazione delle regole anti Covid. E per Natalia avrebbe rispettato tradizione e regole. Ma il segnale politico è che la guerra ora in città si fa colpi di esposti in Prefettura.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright