Ascoli-Frosinone

Difesa d’acciaio e fiducia: i fattori della fuga del Frosinone

I giallazzurri hanno scavato un solco sulla terza dopo il pareggio del Genoa scivolato a -7. Trenta punti in 13 partite sono un bottino che apre scenari affascinanti. La squadra di Grosso si è scoperta spietata, cattiva e solida: 4 delle 6 vittorie di fila sono state di misura, retroguardia da record (7 reti subite) ed 8 clean sheet. La panchina lunga continua ad essere decisiva. Dopo la sosta, volata di fine anno con 3 scontri diretti

Dionisi, l’Ascoli e la crisi. Notte-verità per il Frosinone

Nel turno infrasettimanale di martedì i giallazzurri devono provare a ripartire dopo la sconfitta interna contro il Venezia. Nesta è in difficoltà, non vince da 9 turni ed è fuori dalla zona playoff. Sfida -amarcord contro il bomber reatino che per 6 anni e mezzo è stato uno degli idoli della tifoseria ciociara. Assenti Brighenti e Zampano. Torna il 3-5-2?

Frosinone, solo posti in piedi sul carro dei vincitori

Dai giudizi catastrofici dopo due pareggi comunque pesanti ai toni trionfalistici per il 5° posto: il calcio racconta che serve sempre tanto equilibrio. La storia degli ultimi 4 campionati di B: per le retrocesse mai rose e fiori. Solo una a stagione risale.

Frosinone, la vittoria di Ascoli vale doppio. Ora i gol di Ardemagni per lo scatto

Il secondo successo in trasferta della stagione ha un peso molto importante sulla bilancia del campionato. I canarini balzano al quinto posto e tornano in corsa per la promozione diretta. La squadra ritrova la solidità difensiva e gioca con grande lucidità. Finalmente la panchina dà un contributo decisivo. Ufficiale l’arrivo del bomber lombardo, miglior realizzatore in attività della serie B con 108 reti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright