Asl Frosinone

Il Lazio meta del turismo vaccinale

In 50.000 hanno cambiato il medico di famiglia per venire in questa regione per farsi somministrare le dosi del vaccino. In provincia di Frosinone Pfizer è prevalente. Nicola Zingaretti: “Lo sapevamo. Abbiamo il 98% dei prenotati over80 e stiamo arrivando ad aprire la vaccinazione per la fascia dei 58-59 anni”.

L’insostenibile leggerezza delle classi dirigenti

Il silenzio non può essere una strategia quando ci sono problemi seri. Quando il sistema industriale ha bisogno di una prospettiva per sopravvivere ma nessuno la traccia. Quando la pandemia cancella migliaia di vite ma i sindaci sono buoni solo a contestare se il Comune vicino ha avuto un hub. E non pensa invece a fare squadra

Covid, doccia fredda sull’immunità di gregge

Taglio dei quantitativi di AstraZeneca: il 14 aprile solo 15.000 fiale. Nel Lazio basteranno per un giorno e mezzo. D’Amato: rischio azzoppamento. Frenata pure della Johnson & Johnson. Immunità di gregge: la data dipende dalla capacità di accelerare

Covid: «Immunità di gregge nel Lazio già a fine agosto»

L’assessore regionale Alessio D’Amato annuncia a Frosinone l’immunità di gregge entro settembre. Con 4 milioni di vaccinati entro fine agosto. “Tutto dipende dai vaccini, se li mandano o no”. La DG D’Alessandro annuncia un nuovo hub: Torrice o Piedimonte. A Sora una struttura da 400 vaccini al giorno.

Rifiuti, sanità, scuola: politica senza coraggio

Su un tema come i rifiuti, la politica non decide per paura degli scontenti. Rimanda, mette le pezze (peggiori del buco). Ma i rifiuti, come la Sanità, sono un tema sul quale si misura il livello di civiltà ed efficienza di un Paese

Se il numero dei morti diventa un’abitudine

Ci stiamo abituando ai numeri dei morti. Dimenticando che dietro ognuno di loro c’è una storia, c’erano degli affetti. Era una persona. Illusi dalle “patologie pregresse” come se a noi non dovesse toccarci. Invece i numeri dicono altro.

Emergenza Covid di fase 4. Ma c’è ancora chi nega tutto

Senza Ricevuta di Ritorno. La ‘Raccomandata’ del direttore su un fatto del giorno. Il Covid dilaga. È stato necessario convertire le Terapie Intensive ordinarie. Ora in caso di ictus o trauma cranico si deve andare a Roma. Ma c’è ancora gente che non ci crede

L’amarezza della Asl: “In prima linea senza difese”

In prima linea ma senza giubbotto antiproiettile. Le Asl stanno combattendo la battaglia contro il Covid ma “Noi Direttori Generali ancora non siamo stati protetti neppure dalla responsabilità penale!”. Lo sfogo della DG Pierpaola D’Alessandro. L’assalto di chi è rimasto agli anni Ottanta: “Dirigo un’azienda, non territori, devo pensare a salvare vite e non al consenso”

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright