Battisti

Segnali di rilancio nel Pd: “Adesso la Piazza Grande ciociara”

Archiviate le primarie regionali (dove ha sostenuto Claudio Mancini da sola), la consigliera regionale si concentra sul prossimi appuntamento per la segreteria nazionale. Dice: “Zingaretti è l’unico che mira  ricostruire una comunità politica chiara e riconoscibile, faremo di tutto perché vinca”

Mancini contro “il pallone d’oro delle preferenze”

Claudio Mancini a Frosinone per sostenere la sua corsa verso la segreteria regionale Dem. Nella tana del lupo Francesco De Angelis, che in molte sezioni ha preso il 100%. “Non voglio il pallone d’oro delle preferenze ma che la gente voti Pd”. Il ruolo di Sara Battisti

Sara la “tosta”, messaggio in codice a Nazzareno e Valentina

IL RETROSCENA AL VELENO – La Battisti a caccia dei renziani della prima ora che intendono sostenere Claudio Mancini nella corsa alla segreteria regionale. La “provocazione” alla Calcagli e a Pilozzi. All’orizzonte c’è la guerra di successione nell’area di De Angelis. Magari con la sfida a Mauro Buschini.

De Angelis, l’endorsement ad Astorre “rottama” Renzi, Orfini e Mancini in un colpo solo

Spietata analisi del leader di Pensare Democratico sulle ultime vicende del Pd. La spaccatura vera si è consumata sulle liste, quando ai leader locali non sono stati concessi spazi eleggibili. Ma De Angelis ha fatto capire a muso duro che i voti sul territorio sono i suoi. E basta. Non di Ignazio Marino, non di Matteo Orfini. Soltanto i suoi. E l’impronta alla fine resta quella della componente di Massimo D’Alema

Pd in Ciociaria, sul ponte sventola bandiera rossa. Addavenì De Angelis…

L’area ex democristiana ridotta ad un ruolo marginale, la cementificazione dei rapporti tra Francesco De Angelis. Mauro Buschini e Sara Battisti da una parte e Nazzareno Pilozzi e Domenico Alfieri dall’altra dimostra che è cambiato tutto. Alla ribalta è tornato l’asse ex Ds-Pds, perfino ex comunista. Come dimostra la storia del commissariamento dei circoli.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright