Calcio

La favola dei gemelli Ricci scrive un’altra bella pagina

Federico gioca nella Reggina, Matteo nel Frosinone: sabato al “Granillo” si sfideranno in una partita importantissima per le due squadre. Cresciuti nelle giovanili della Roma, due stagioni fa hanno giocato insieme nello Spezia vincendo il campionato di Serie B. La storia di due ragazzi da sempre innamorati del pallone. “Per distinguerli li facevo giocare a giorni alterni”, ha ricordato Sandro Tovalieri che li ha allenati nelle minori giallorosse.

Due punti buttati ma questo Frosinone fa impazzire i tifosi

Il pari col Brescia ha lasciato l’amaro in bocca ma ha confermato la crescita dei canarini che giocano bene, trascinano il pubblico e hanno riacceso l’entusiasmo dei tifosi. A colpire è soprattutto lo spirito dei giallazzurri che puntano sempre ad attaccare a costo anche di rischiare qualcosa. Decisiva inoltre la profondità della rosa: l’esordio di Ricci è stato da applausi. E Grosso ha ancora degli assi da tirare fuori

Anticipo di lusso al “Benito Stirpe”. Il Frosinone vuole stupire ancora

Lunedì sera si aprirà il primo turno infrasettimanale della stagione: i giallazzurri affronteranno in casa il Brescia. Le “rondinelle” hanno 10 punti e dopo 3 vittorie di fila hanno pareggiato in casa col Crotone. Sulle panchine Fabio Grosso e Pippo Inzaghi. Ancora out Maiello, toccherà di nuovo a Rohden che ha ritrovatolo smalto dei tempi migliori. Tra i lombardi esordio dal 1’ dell’ex interista Palacio.

Gioco aggressivo e spirito di corpo. Il Frosinone piace sempre di più

La vittoria col Como ha messo in mostra una squadra in crescita sotto tutti i punti di vista. I canarini sono imbattuti, hanno conquistato 8 punti, stazionano nei piani nobili della classifica e non subiscono gol da 3 turni. Tra le armi dei ciociari il pressing e la varietà di soluzioni dovute alla profondità della rosa. I meriti di Fabio Grosso. Lunedì si torna in campo col Brescia per una sfida ad alta quota

Il Frosinone resta senza regista ma Grosso vuole prendersi la scena

Oggi alle 18 i giallazzurri anticipano a Como privi di Maiello che si è fermato alla vigilia per le conseguenze di un colpo rimediato nella gara col Vicenza. Torna titolare Rohden con Boloca che dovrebbe giostrare da play basso. Per il resto il tecnico pare orientato a confermare la squadra scesa in campo sabato scorso

Dal bagno di folla alla crisi: la parabola dell’icona Di Carlo

Dopo sole 3 giornate il Vicenza vuole esonerare il tecnico di Cassino, autentica “bandiera” del calcio biancorosso. Nel 2019 era tornato nel club veneto, accolto da un bagno di folla in piazza dei Signori. Al primo colpo aveva conquistato la promozione in Serie B e la stagione scorsa aveva raggiunto la salvezza. Sono bastate 3 sconfitte di fila per metterlo in discussione e cancellare un passato glorioso. La storia di Mimmo, partito dalla Ciociaria ed arrivato fino ai massimi livelli come giocatore ed allenatore.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright