Cisl

Lavoro e sviluppo, Coppotelli: “Siamo al bivio. Niente errori”

L’analisi a 360 gradi del segretario generale della Cisl Lazio. Dalla difesa delle categorie più fragili alle possibilità di crescita economica ed ecologica passando per il tema sicurezza: “Siamo in una fase di transizione. Ci vuole una grande visione generale per superare le sfide che ci attendono”

1° maggio senza sorriso. Il lavoro spera nel maxi piano

La festa dei lavoratori si porta dietro le conseguenze dell’annus horribilis 2020. Lo sviluppo passa per i progetti (e i fondi) europei e nazionali. E alla necessità che nessuno continui a suonare mentre la nave affonda. Niente piazze, mentre i sindacati lanciano lo slogan “L’Italia si cura con il lavoro”.

Stranieri, l’opportunità sfuma se restano invisibili

Presentato dalla Cisl Lazio il report del centro studi e ricerche Idos. Gli stranieri residenti nel Lazio sono oltre 680mila. A Frosinone sono meno che a Latina e Viterbo. Sviluppano economia e lavoro: molti hanno imprese. La crisi ha colpito pure loro. Coppotelli: “Fenomeno ormai permanente con il quale confrontarci sempre”

I nuovi orizzonti della Cisl, con le persone al centro

Il segretario generale Cisl Lazio Enrico Coppotelli traccia un bilancio delle sfide innescate dalla pandemia. E indica pecche, settori, strade e soluzioni per non restare fermi a ciò che c’era prima di Covid. Perché c’è un mondo nuovo da costruire. Attorno alla gente.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright